Migros-Genossenschafts-Bund

Migros: L'ultima parola al Tribunale federale

    Zürich (ots) - L'ultima parola al Tribunale federale

    Contrariamente a quanto riportato da alcune notizie di cronaca, secondo la sentenza emessa lo scorso 28 marzo dal Tribunale federale la Micarna di Courtepin/FR, azienda di lavorazione della carne della Migros, può ricorrere al lavoro notturno, domenicale (dalle ore 17.00) e durante i giorni festivi, permanente o regolare. Secondo il verdetto del Tribunale amministrativo federale, anche il prolungamento della durata massima del lavoro settimanale è stato autorizzato a giusta ragione e soltanto il lavoro notturno permanente (lavoro notturno senza turni alternati) non è ammesso alla Micarna di Courtepin. Nella citata sentenza si afferma persino che alla Micarna è ammissibile anche il lavoro domenicale, permanente o regolare, prima delle ore 17.00. Su questo punto i giudici hanno semplicemente ritenuto che l'adempimento dei relativi presupposti non fosse ancora dimostrato in modo giuridicamente soddisfacente.

    Eppure esistono valide ragioni che possono giustificare l'impugnazione della sentenza davanti al Tribunale federale da parte della Micarna. In Svizzera, in effetti, nel settore della carne si lavora senza interruzione praticamente in tutte le aziende, per poter preparare giornalmente prodotti di elevata qualità nei quantitativi necessari per i consumatori di tutta la Svizzera: il 77 per cento della popolazione mangia carne regolarmente e il 95 della carne consumata è di produzione svizzera.

    Per di più, la motivazione addotta dal Tribunale amministrativo federale per negare l'autorizzazione al lavoro notturno permanente alla Micarna di Courtepin contraddice fondamentalmente la decisione adottata nel giugno del 2005 dalla Commissione federale del lavoro. Contraddice anche la posizione sostenuta dal Consiglio federale in Parlamento nel mese di novembre del 2005, secondo la quale il lavoro notturno permanente deve poter essere autorizzato non solo laddove non esistono controturni, ma anche nelle situazioni in cui è impossibile né si può ragionevolmente pretendere, per ragioni familiari o sociali, che i collaboratori lavorino seguendo un sistema di turni alternati. La politica ha dunque deciso che la soluzione deve dipendere in fin dei conti anche dagli interessi e dai bisogni dei collaboratori e delle loro famiglie.

    I collaboratori che lavorano alla Micarna sono in prevalenza coniugati. I circa 1'000 dipendenti hanno complessivamente 645 figli. Grazie al lavoro notturno permanente possono condurre una vita familiare in un certo qual modo ordinata e prevedibile, senza essere costretti a subire continue alternanze tra turni mattutini, serali e notturni. Perciò le parti sociali aziendali e la grande maggioranza dei collaboratori hanno votato a favore del lavoro notturno permanente.

    Zurigo, 11 aprile 2008

    Federazione delle cooperative Migros Corporate Communications Limmatstrasse 152 Casella postale 1766 CH-8031 Zurigo Centralino +41 (0)44 277 21 11 Fax +41 (0)44 277 23 33 media@migros.ch www.migros.ch

Contatto: Urs Peter Naef, portavoce FCM, tel. 044 277 20 66 urs-peter.naef@mgb.ch, www.migros.ch



Plus de communiques: Migros-Genossenschafts-Bund

Ces informations peuvent également vous intéresser: