Migros-Genossenschafts-Bund

La Micarna perviene a un’intesa con gli ingrassatori di tacchini

Zurigo (ots) - Il 20 giugno scorso, la Micarna SA annunciava la sospensione della produzione di tacchini a partire dal luglio 2007. Nei mesi successivi, nell’ambito della piattaforma indipendente Aviforum, l’impresa Migros e i rappresentanti degli ingrassatori di tacchini si sono adoperati nella ricerca di soluzioni compatibili sotto il profilo sociale. Dal dibattito tra i rappresentanti degli ingrassatori di tacchini guidati dal Direttore dell’Unione Svizzera dei Contadini, i rappresentanti delle autorità dei Cantoni di Friburgo e Vaud e della Micarna è oggi scaturito un accordo quadro. Con la nuova politica agricola in vigore dal 2002, la Micarna si è vista impossibilitata a proseguire la produzione di tacchini in copertura dei costi. La carne di tacchino svizzera, stante la congiuntura attuale, non è infatti più in grado di competere con lo stesso prodotto d’importazione. La Micarna non intende tornare sui propri passi: la produzione di tacchini verrà dunque sospesa a partire dal luglio 2007. Nel frattempo, però, l’impresa Migros e i rappresentanti degli ingrassatori di tacchini si sono adoperati a vari livelli nella ricerca di soluzioni compatibili sotto il profilo sociale. Alla luce della situazione appena descritta si è deciso di incaricare la piattaforma indipendente Aviforum di intavolare colloqui con le parti, nell’ambito dei quali chiarire le loro esigenze e cercare soluzioni concrete. Obiettivo di questi colloqui era individuare una soluzione che, nei limiti del possibile, fosse compatibile sotto il profilo sociale per tutte le parti in causa. L’accordo quadro scaturito dal dibattito prevede quanto segue: ° La Micarna, sulla base di chiare condizioni quadro contrattuali, indennizza gli ingrassatori per i valori residui dei capannoni destinati all’ingrasso che ancora non fossero stati ammortizzati. La somma d’indennizzo è stata calcolata in un totale di 3 milioni di franchi. I fondi verranno distribuiti da una commissione e potranno essere utilizzati anche per la realizzazione di nuove strutture produttive. In questo caso, la Micarna metterebbe a disposizione degli ingrassatori le infrastrutture e i mezzi logistici esistenti per la macellazione dei tacchini. La Micarna dichiara altresì la propria disponibilità, per un periodo di transizione definito, a proseguire la macellazione dei tacchini nazionali nell’ambito di un mandato di prestazione in copertura dei costi. ° Il fondo assicurativo esistente (CHF 430'000.-- Micarna, CHF 430'000.-- ingrassatori di tacchini) viene ceduto integralmente all’Associazione degli ingrassatori. La Micarna, in caso di sospensioni della produzione in imprese d’ingrasso dei polli o nell’eventualità di una ripresa del mercato avicolo, convertirà per le proprie esigenze i pollai esistenti, in particolare quelli più recenti, piuttosto che costruire nuovi capannoni da destinare all’ingrasso. La Micarna, agli ingrassatori di tacchini che versano in difficoltà economiche a causa dell’inevitabile chiusura della propria attività, offre la possibilità di essere assunti in qualità di macellai o in altra funzione. Sarebbero possibili anche soluzioni a tempo parziale. Per garantire il proprio reddito, gli ingrassatori di tacchini vagliano inoltre la possibilità di gestire l’intera filiera sotto la propria responsabilità. Una decisione al riguardo è attesa entro la fine di febbraio 2007, quando saranno disponibili tutti i presupposti e i costi richiesti per la produzione, la lavorazione e la trasformazione, la commercializzazione e le infrastrutture. L’intesa è stata accolta con favore da tutte le parti interessate: gli ingrassatori di tacchini, l’Associazione svizzera dei produttori di pollame, l’Unione Svizzera dei Contadini, i rappresentanti delle autorità dei Cantoni di Friburgo e Vaud e della Micarna. Zurigo, 20.12.2006 Contatto: Da parte di Micarna e Migros: Patrick Wilhem, Portavoce stampa, MICARNA SA, tel. 026 684 97 22, patrick.wilhem@micarna.ch Urs Peter Naef, Portavoce stampa Migros, tel. 044 277 20 66, e-mail: urs-peter.naef@mgb.ch Da parte dei rappresentanti dei produttori: Jacques Bourgeois, Direttore USC, Responsabile della delegazione, cell. 079 219 32 33 Jean-François Gatabin, Presidente ASEMD, cell. 079 679 35 11 Peter Röthlisberger, Presidente ASPV, cell. 078 622 22 32 Federazione delle cooperative Migros Corporate Communications Limmatstrasse 152 Postfach 1766 CH-8031 Zürich Centralino +41 (0)44 277 21 11 Fax +41 (0)44 277 23 33 media@migros.ch www.migros.ch

Plus de communiques: Migros-Genossenschafts-Bund

Ces informations peuvent également vous intéresser: