Bundesamt für Polizei

Dopo dodici anni la Svizzera recupera beni culturali rubati

      Berna (ots) - Berna, 25.08.2004. Diversi oggetti d’arte, che dodici
anni fa erano stati rubati in due chiese nei Cantoni di Svitto e di
Lucerna, sono stati restituiti mercoledì ai loro legittimi
proprietari. La restituzione è stata possibile grazie agli sforzi
comuni dell’Ufficio federale di polizia e di Interpol.

    Gli oggetti d’arte ecclesiastica sono due bassorilievi di legno dorato del XVI secolo, rubati nella chiesa di Bertiswil, frazione del comune lucernese di Rothenburg a metà dicembre del 1992, e due portelle dell’altare alato della cappella dei defunti di Kerchel a Svitto, sottratte a fine dicembre 1992. I dipinti sulle portelle sono del pittore austriaco Hans Bertle (1880-1943) e risalgono all’inizio del XX secolo.

    Nell’ottobre del 2002, a più di dieci anni dai furti nelle chiese, le autorità svizzere sono state informate dal corpo della Polizia italiana competente che, durante una perquisizione domiciliare effettuata presso un commerciante di oggetti d’arte nella regione di Ravenna, erano stati rinvenuti degli oggetti di probabile provenienza svizzera. Un esperto della Polizia giudiziaria federale (PGF) ha quindi avviato le ricerche e gli accertamenti necessari.

    Pochi mesi dopo è stato appurato che gli oggetti sequestrati in Italia erano gli stessi rubati nella Svizzera centrale. Di conseguenza i legittimi proprietari, ossia le parrocchie locali, sono state informate del ritrovamento.

    In seguito la PGF, in collaborazione con le polizie cantonali di Svitto e di Lucerna, con un’unità speciale dei Carabinieri e con Interpol Roma, ha coordinato ed eseguito il rimpatrio dei beni culturali.

    Infine mercoledì a Berna, Jean-Luc Vez, il direttore dell’Ufficio federale di polizia, ha consegnato i beni culturali alle parrocchie di Rothenburg e Svitto. Ursula Heizer-Erni della parrocchia cattolico-romana di S. Martino a Svitto e Herbert Bühlmann della parrocchia di Rothenburg, hanno potuto prendere in custodia gli oggetti rubati dodici anni prima.

UFFICIO FEDERALE DI POLIZIA Ufficio stampa

Ulteriori informazioni: Jean-Robert Gisler,  tel. 031 / 324 54 50



Plus de communiques: Bundesamt für Polizei

Ces informations peuvent également vous intéresser: