Bundesamt für Polizei

fedpol.ch: fedpol.ch: Lotta contro la criminalità su Internet: il servizio di coordinazione riceve centinaia di comunicazioni di sospetto al mese

Berna (ots) - Berna,15 agosto 2003. Dall'inizio della sua attività in gennaio, al Servizio di coordinazione nazionale contro la criminalità su Internet (SCOCI) (http://www.cybercrime.admin.ch) sono stati comunicati contenuti sospetti in numero chiaramente superiore rispetto alle aspettative. Ogni mese giungono di media circa 500 comunicazioni. Fino al mese d'agosto, SCOCI ha trasmesso ai Cantoni 41 casi di sospetto. Per la maggior parte di questi le indagini sono tuttora in corso. Le reazioni provenienti dai Cantoni riguardo all'attività di SCOCI sono positive. Ricerca attiva Dal mese di aprile SCOCI si è anche attivato nella ricerca di contenuti sospetti su Internet. Il tema prioritario ricade principalmente sulla diffusione della pornografia infantile. A questo proposito in Svizzera sono stati accertati già 26 casi di sospetto. Il 90 percento di tutte le comunicazioni concerne casi esclusivamente stranieri, per i quali SCOCI esenta i Cantoni da dispendiosi lavori di valutazione. Tuttavia se esiste una relazione con la Svizzera, SCOCI verifica l'eventuale violazione della legge. Chiarita la comunicazione di sospetto, essa viene trasmessa alle autorità preposte al perseguimento penale competenti dei Cantoni o della Confederazione assieme ai dati salvati. Il 50 percento dei contenuti sono pronografici La metà di tutte le comunicazioni sono provocate da contenuti pornografici e di esse il 50 percento concerne pornografia dura. All'origine di altre comunicazioni vi sono spam-mail, tentativi di truffa, contenuti oltraggiosi o a sfondo razziale e violazioni del diritto d'autore. L'elevato numero di comunicazioni che sopraggiunge viene gestito mediante l'impiego di uno specifico sistema di software. Il sistema esegue in particolare compiti di routine che richiederebbero molte risorse (p.e. controllo dei responsabili dei computer principali, accertamento delle ubicazioni dei server, salvataggio dei dati, gestione di doppie comunicazioni, invio di lettere standard). Se paragonato a servizi esteri, spesso dotati di maggiori risorse umane, SCOCI segue una nuova strada: - SCOCI è concepito quale servizio che offre prestazioni alle autorità preposte al perseguimento penale, che mantengono la propria competenza in merito, e quindi non deve effettuare indagini per conto proprio; - invece di creare un servizio di polizia supplementare, si è optato per un'integrazione all'interno di più servizi in seno all'Ufficio federale di polizia sfruttando così molte sinergie; - tutto il processo lavorativo è costantemente sostenuto da uno specifico sistema IT; - del gruppo SCOCI non fanno parte solo agenti di polizia, ma anche tecnici della rete, specialisti di protocolli Internet e di sicurezza dell'informazione, giuristi e analisti criminalisti. UFFICIO FEDERALE DI POLIZIA Servizio stampa Ulteriori informazioni: Philipp Kronig, Ufficio federale di polizia (fedpol.ch) tel: 031 322 43 33 Avviso: All'indirizzo ( http://www.cybercrime.admin.ch ) sono disponibili informazioni approfondite su SCOCI e la criminalità su Internet in generale.

Ces informations peuvent également vous intéresser: