Bundesamt für Polizei

L'Ufficio federale di polizia introduce un modernissimo sistema automatizzato d'identificazione delle impronte digitali (AFIS) - i posti di frontiera vi saranno integrati.

      Berna (ots) - Berna, 16 settembre 2002. L'Ufficio federale di
polizia (fedpol.ch) sostituisce il suo ormai vecchio Automated
Fingerprint Identification System (AFIS) con un sistema della
generazione più recente. A partire da ottobre i posti di frontiera
saranno equipaggiati uno dopo l'altro con terminali AFIS.

    Ciò permetterà di controllare le persone di origine straniera, la cui identità non è del tutto accertata. Con il nuovo sistema la polizia potrà d'ora in poi controllare anche le impronte del palmo della mano sul luogo del reato.

    Il nuovo sistema adempie ai requisiti internazionali AFIS più recenti. I processi di elaborazione ottimizzati permettono tempi di risposta molto brevi, consentendo alle guardie di confine di controllare, come ultima misura, le persone la cui identità non può essere del tutto accertata. 38 posti di frontiera saranno integrati nella rete AFIS.

    Gli investimenti della Confederazione di circa 10 milioni di franchi comprendono l'equipaggiamento dei posti di frontiera, richiesto dal Parlamento, l'allacciamento dei servizi scientifici delle polizie cantonali e l'equipaggiamento dei servizi centrali della fedpol.ch.

    Il sistema AFIS è uno degli strumenti più importanti per l'identificazione di persone attraverso dati biometrici. I Servizi AFIS gestiscono il sistema per gli uffici cantonali e per quelli interni alla Confederazione 24 ore su 24, 365 giorni all'anno. Attualmente ogni anno vengono identificate in media da 15'000 a 20'000 persone e più di 1'000 impronte sul luogo del reato. Grazie al coinvolgimento dei posti di frontiera più grandi probabilmente questi dati aumenteranno. Ai posti di frontiera le impronte digitali vengono registrate elettronicamente. I risultati della ricerca sono disponibili entro pochi minuti.

UFFICIO FEDERALE DI POLIZIA Servizio Informazione

    Ulteriori informazioni:

Responsabile del progetto SWISS AFIS Markus Hess, 031 324 01 07



Plus de communiques: Bundesamt für Polizei

Ces informations peuvent également vous intéresser: