Bundesamt für Veterinärwesen

Quinto incontro del Comitato misto veterinario Svizzera-UE a Bruxelles

      Berna (ots) - Le agevolazioni esistenti riguardanti il commercio
internazionale di latte e prodotti del latte tra la Svizzera e l'UE
restano in vigore e dalla fine del 2006 saranno estese anche alla
carne e ai prodotti a base di carne. Questo è quanto deciso dal
Comitato misto veterinario Svizzera-UE nel corso del quinto incontro
tenutosi oggi a Bruxelles. Negli Accordi bilaterali tra la Svizzera
e l'UE, il Comitato ha riconosciuto l'equivalenza del diritto
comunitario in materia di igiene e della revisione del diritto
svizzero in materia di derrate alimentari.

    A partire dal 1° gennaio 2006, sia per i Paesi membri dell'UE che per i Paesi terzi che intendono esportare derrate alimentari nell'UE entrerà in vigore la nuova legislazione comunitaria in materia di igiene. Per non ostacolare o addirittura impedire le esportazioni dalla Svizzera verso l'UE dopo tale data, è stato necessario un adeguamento della nostra legislazione a quella europea.

    Il 23 novembre 2005, il Consiglio federale ha approvato la revisione del diritto svizzero in materia di derrate alimentari ed ha così creato le premesse per continuare ad esportare i nostri prodotti. Gli Uffici federali della sanità pubblica, di veterinaria e dell'agricoltura hanno impiegato solo un anno ad adeguare la legislazione svizzera. Grazie al loro impegno, il direttore dell'Ufficio federale di veterinaria Hans Wyss e la direttrice generale aggiunta della DG SANCO della CE, Jaana Husu Kallio, hanno potuto firmare una decisione che consentirà di agevolare il commercio di latte e prodotti del latte e in futuro anche quello delle derrate alimentari di origine animale.

    Le altre trattande del Comitato misto veterinario riguardano l'impegno di una più stretta collaborazione, ad esempio, nei settori della sorveglianza delle epizoozie e della sicurezza delle derrate alimentari.

    Il Comitato veterinario misto si occupa delle questioni inerenti il commercio internazionale di animali vivi e di prodotti di origine animale nell'ambito dell'allegato riguardante la veterinaria. Tale allegato è parte dell'Accordo agricolo concluso con l'UE nell'ambito degli Accordi bilaterali.

UFFICIO FEDERALE DI VETERINARIA Servizio stampa e informazione Informazioni:

Cornelia Herholz, comunicazione dello Stato maggiore Affari internazionali UFV 031 / 323 50 07

Thomas Jemmi,
capo dello Stato maggiore Affari internazionali UFV           
031 / 323 85 31



Plus de communiques: Bundesamt für Veterinärwesen

Ces informations peuvent également vous intéresser: