Bundesamt für Veterinärwesen

Microchip e un nuovo certificato per viaggiare nell'UE con cani e gatti

      (ots) - A partire dal 1o ottobre 2004, per poter viaggiare o
transitare nei Paesi dell'Unione europea (UE) con cani, gatti e
furetti, sarà necessario rispettare nuove prescrizioni. Gli animali
devono essere contrassegnati mediante microchip o tatuaggio; per
quest'ultimo è prevista una validità di soli 8 anni. Inoltre il
detentore deve portare con sé, oltre ai documenti relativi alla
vaccinazione, un attestato veterinario (certificato per Paesi terzi.

    Le nuove prescrizioni dell'UE determinano un onere supplementare per i detentori di animali. Il nuovo certificato è valido soltanto per quattro mesi e, dopo la compilazione da parte del veterinario, deve essere convalidato ufficialmente. La Società dei veterinari svizzeri (SVS) sta quindi preparando un passaporto per animali domestici - in collaborazione con la SVVF (Associazione svizzera dei fabbricanti di prodotti veterinari) e con l'UFV. Il passaporto per animali domestici, che dovrebbe essere disponibile in pochi mesi, faciliterà in futuro i viaggi nell'UE.

    Come in passato, per poter viaggiare con gli animali domestici è necessaria la vaccinazione antirabbica, che deve essere stata effettuata da un minimo di 30 giorni a un massimo di 12 mesi prima del passaggio della frontiera. Le nuove prescrizioni valgono esclusivamente per coloro che viaggiano per scopi non commerciali, con al massimo cinque animali domestici.

    Non sono previste modifiche sostanziali per quanto concerne l'entrata o il ritorno in Svizzera con animali domestici. I viaggiatori dovrebbero informarsi per tempo - per esempio consultando il sito web dell'UFV (www.bvet.admin.ch) o il proprio veterinario. In caso di entrata o ritorno da Paesi con rabbia, si deve richiedere in anticipo l'autorizzazione dell'UFV, che è necessaria in quasi tutti i nuovi Stati membri dell'UE. Per quanto riguarda i furetti, considerati animali selvatici dal punto di vista giuridico, è necessario ottenere l'autorizzazione dell'UFV prima di partire.

UFFICIO FEDERALE DI VETERINARIA Servizio stampa e informazione Informazioni: Marcel Falk, Comunicazione UFV, tel. 031 / 323 84 96



Plus de communiques: Bundesamt für Veterinärwesen

Ces informations peuvent également vous intéresser: