Bundesamt für Veterinärwesen

BVET: Afta epizootica: riunione di esperti e simulazione di un caso di emergenza

      (ots) - Su invito dell’Istituto di virologia e d’immunoprofilassi
(IVI), a Gerzensee si riuniscono esperti di livello europeo in
materia di afta epizootica. In novembre, l’Ufficio federale di
veterinaria simulerà un caso d’emergenza.

    Ormai le immagini delle carcasse di bovini ammucchiate e date alle fiamme si stanno dissolvendo: due anni fa, invece, al momento in cui l’afta epizootica (AE) era all’apice della sua virulenza, ci avevano inquietato. Il pericolo però non è scongiurato. In Asia, Africa, America del Sud, l’epizoozia è tuttora presente e a causa del traffico mondiale di merci e persone, potrebbe in ogni momento e in breve tempo colpire nuovamente l’Europa. Per questo motivo, è opportuno elaborare e sperimentare adesso, in un momento di relativa calma, i provvedimenti da attuare nell’eventualità in cui si ripresenti l’epizoozia in questione.

    Su invito dell’Istituto di virologia e d’immunoprofilassi (IVI), questa settimana si riuniscono gli specialisti della Commissione Europea per il controllo dell’afta epizootica (European Commission for the Control of Foot-and-Mouth Disease). Si tratta di valutare criticamente le più recenti conoscenze scientifiche acquisite nel settore dell’AE. Tra gli altri temi oggetto di discussione, vi sono le questioni legate alla diagnostica e alla propagazione dell’epizoozia (epidemiologia), nonché le possibilità e i limiti della vaccinazione contro di essa.

    Nel frattempo, anche l’Ufficio federale di veterinaria (UFV) non intende restare inattivo. La preparazione di un esercizio di simulazione di un caso di emergenza AE, che si svolgerà il 12 e il 13 novembre, è già arrivata a buon punto. In pratica si tratterà di esercitare, in condizioni molto vicine alla realtà, la capacità delle diverse parti in causa di operare coordinatamente, simulando la comparsa di diversi focolai di afta epizootica. Saranno coinvolti i Cantoni, le autorità veterinarie locali, l’Istituto di virologia e d’immunoprofilassi (IVI) e l’UFV.

Ufficio federale di veterinaria Servizio stampa e informazione

Informazioni: Christian Griot, responsabile IVI, e-mail: info@ivi.admin.ch tel.: 031 / 848 92 11 Franz Geiser, Settore comunicazione dell’UFV, e-mail: franz.geiser@bvet.admin.ch tel.: 031 / 323 51 33



Plus de communiques: Bundesamt für Veterinärwesen

Ces informations peuvent également vous intéresser: