Bundeskanzlei BK

Riorganizzazione dell'informazione nelle situazioni di crisi

Berna (ots) - Cancelleria federale Dipartimento federale della difesa,della protezione della popolazione e dello sport Comunicato stampa Riorganizzazione dell'informazione nelle situazioni di crisi Il Consiglio federale rinuncia in futuro al sostegno degli stati maggiori militari per l'informazione della popolazione nelle situazioni di crisi. L'Esecutivo ha approvato un nuovo ordinamento in materia di comunicazione nelle situazioni di crisi, che poggia sulle attuali basi giuridiche e organizzative. Il nuovo ordinamento garantisce che il Consiglio federale possa rivolgersi alla popolazione in qualsiasi situazione ipotizzabile. Il 25 giugno 2003 il Consiglio federale aveva deciso lo scioglimento di entrambi gli stati maggiori del Consiglio federale Cen Info (Centrale di informazione della Cancelleria federale) e DISTRA (Divisione stampa e radio) e tratto nel contempo le conseguenze delle modifiche nell'organizzazione dei servizi di informazione degli uffici e dei dipartimenti, della scena mediatica, ma anche delle condizioni quadro della politica di sicurezza. Già nel suo «Rapporto concernente la verifica del sistema di informazione della Confederazione nelle situazioni di crisi in risposta al postulato 99.40756 Müller», il Consiglio federale aveva osservato che oggi si può partire dall'idea che i media civili rimangono funzionanti in praticamente tutte le situazioni di crisi ipotizzabili e possono continuare a svolgere il loro compito. Diviene pertanto superflua la sostituzione del sistema dei media con la DISTRA. Inoltre i servizi di informazione della Confederazione sono più professionali e dispongono delle risorse di personale necessarie. Anche per questo motivo si rivela superfluo il rafforzamento dell'informazione della Confederazione per il tramite di stati maggiori militari. La Cancelleria federale e il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport sono stati nondimeno incaricati di concludere una convenzione di prestazioni con i dipartimenti e la SRG SSR e l'ATS per garantire l'informazione della popolazione. Il nuovo ordinamento parte dall'idea che le esigenze di informazione in caso di situazioni di crisi possano essere adempite con i mezzi di personale e tecnici esistenti. Diversi avvenimenti recenti hanno mostrato che in caso di situazioni di crisi vengono istituti gruppi interdipartimentali di informazione che grazie a una chiara intesa e coordinazione sono all'altezza delle accresciute esigenze di comunicazione delle situazioni di crisi. Convenzione di prestazioni con i dipartimenti La convenzione di prestazioni della Cancelleria federale e dei dipartimenti garantisce che la centrale di informazione della Cancelleria federale disponga in ogni momento di mezzi personali sufficienti per assicurare al Consiglio federale lo svolgimento di un'attività informativa conforme alla situazione. Di massima la Cancelleria federale, i dipartimenti e gli uffici informano nei loro rispettivi ambiti in merito alle decisioni del Consiglio federale e alle loro ripercussioni. Il coordinamento dell'informazione è assicurato dalla Cancelleria federale. I dipartimenti si impegnano se del caso a fornire risorse complementari di personale alla Cancelleria federale. Questo ordinamento si applica anche quando in caso di grave crisi o di catastrofi a livello nazionale le competenze, i mezzi e le procedure usuali non sono più sufficienti per adempiere le speciali esigenze dell'informazione. In tutti gli altri casi l'informazione si avvale delle strutture ordinarie. Convenzioni di prestazioni con la SRG SSR e l'ATS Le convenzioni di prestazioni con la SRG SSR e con l'Agenzia telegrafica svizzera ATS garantiscono che il Consiglio federale possa assumere in ogni momento e in qualsiasi situazione ipotizzabile l'informazione del pubblico e rivolgersi alla popolazione per il tramite della radio. Qualora la situazione esigesse che il Consiglio federale e una parte dell'amministrazione si ritirassero in un impianto protetto, per garantire il flusso dell'informazione tra il Consiglio federale e la popolazione, almeno i giornalisti della SRG SSR e dell'ATS dovrebbero poter accedere all'impianto protetto, dove potrebbero svolgere la loro attività di corrispondenti di Palazzo federale in piena indipendenza. A seconda della situazione anche altri media dovrebbero potervi accedere. Nei casi estremi di emergenza (qualora la SRG SSR e l'ATS non fossero più in grado di produrre e diffondere programmi), i giornalisti e i tecnici della SRG SSR producono un programma radio d'emergenza trilingue sotto la responsabilità diretta della Confederazione. Per la diffusione di questo programma è a disposizione l'emittente d'emergenza della Confederazione. Scioglimento degli stati maggiori Cen Info e DISTRA Il nuovo ordinamento dell'informazione nelle situazioni di crisi ha per conseguenza che l'organizzazione di milizia di entrambi gli stati maggiori del Consiglio federale Cen Info (Centrale di informazione della Cancelleria federale) e DISTRA (Divisione stampa e radio) sono sciolti con effetto a fine 2004. L'ufficio dello stato maggiore del Consiglio federale DISTRA sarà sciolto di massima a fine 2005. Berna, 27 ottobre 2004 Per ulteriori informazioni: vicecancelliere Achille Casanova, portavoce del Consiglio federale tel. 031 322 37 03 Rolet Loretan, capo SM CF DISTRA, UFPP tel. 031 323 50 20

Ces informations peuvent également vous intéresser: