Bundeskanzlei BK

BK: Il Consiglio federale presenta il rapporto sulla sua gestione 2003

    Berna (ots) - Comunicato stampa         
Il Consiglio federale presenta il rapporto sulla sua gestione 2003
La difficile situazione compromette la realizzazione degli obiettivi
del Consiglio federale

    Condizioni caratterizzate dall'insicurezza e avvenimenti imprevisti si sono ripercossi negativamente sul raggiungimento degli obiettivi del Consiglio federale nello scorso anno. Il 2003 è stato caratterizzato dalla guerra in Iraq e dalla comparsa improvvisa dell'epidemia di SARS. Entrambi i fattori hanno influito, insieme ad altri, sulla congiuntura internazionale che ha conosciuto una lenta ripresa soltanto dalla seconda metà dell'anno. In Svizzera il persistente calo economico ha portato il Consiglio federale a preparare provvedimenti di risanamento delle finanze federali oltre a quelli previsti dal programma di sgravio. Come constata nel suo rapporto di gestione 2003, a causa della difficile situazione il Consiglio federale è riuscito a realizzare meno della metà degli obiettivi originari.

    Il rapporto di gestione del Consiglio federale, presentato lunedì 8 marzo 2004, traccia un quadro delle principali decisioni prese nel corso del 2003 e stila un bilancio per il periodo di legislatura 1999-2003. Per il 2003 sono menzionati i seguenti quattro punti centrali delle attività del Consiglio federale: 1. Negoziati bilaterali con l'UE Nei negoziati in corso tra la Svizzera e l'UE (Bilaterali II) inizialmente erano dieci i temi trattati. Nel corso del 2003 il dossier sui servizi è stato tolto dal pacchetto delle trattative, mentre sette dei nove incartamenti inerenti ai nuovi negoziati bilaterali con l'UE hanno potuto essere sostanzialmente conclusi. Nei due incartamenti ancora aperti (Schengen/Dublino e repressione delle frodi) restano in sospeso due punti concernenti la portata dell'assistenza giudiziaria in materia fiscale. In seguito all'adesione all'UE di dieci altri Paesi, gli accordi bilaterali del 1999 (Bilaterali I) devono essere adeguati: per l'accordo sulla libera circolazione delle persone occorre un protocollo aggiuntivo. A questo proposito i negoziati tra la Svizzera e l'UE sono in corso dal 16 luglio 2003. 2. Programma di sgravio 2003 Affinché l'indebitamento delle finanze federali non cresca ulteriormente, il Consiglio federale ha approvato il 2 luglio 2003 il messaggio concernente il programma di sgravio 2003. Quest'ultimo prevede miglioramenti per quasi 3,3 miliardi per il 2006, l'85 per cento dei quali da conseguire attraverso la riduzione delle uscite nei settori della previdenza sociale, dei trasporti, della difesa nazionale, dell'agricoltura, della formazione e della ricerca e delle relazioni con l'estero. È inoltre proposto un grande numero di misure di sgravio puntuali. Grazie ad esse è prevista una diminuzione della crescita media annua delle spese dal 3,8 al 2,1 per cento circa.

    3. Stabilizzazione della previdenza professionale Diverse analisi confermano che la situazione in cui versavano lo scorso anno gli istituti di previdenza professionale continua a destare preoccupazione. Il 10 settembre 2003 il Consiglio federale ha perciò deciso di abbassare il tasso d'interesse minimo portandolo dal 3,25 al 2,25 per cento a partire dal 1° gennaio 2004. Per sanare le coperture insufficienti e per stabilizzare il secondo pilastro, il Consiglio federale ha inoltre modificato l'ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità e approvato il messaggio concernente le misure di risanamento in caso di copertura insufficiente nella previdenza professionale. 4. Sicurezza in caso di avvenimenti di importanza internazionale Per le tre manifestazioni di portata internazionale - il Vertice del G8 a Evian, il Vertice mondiale ONU sulla Società dell'Informazione (WSIS) a Ginevra e il Forum economico mondiale (WEF) a Davos - il Consiglio federale, per garantire la sicurezza, ha messo a disposizione unità dell'esercito, ha sostenuto operazioni di polizia intercantonali, ha impiegato il Servizio federale di sicurezza e ha diretto una rete informativa integrata. In seguito al G-8 il Consiglio federale ha aumentato la partecipazione ai costi da parte della Confederazione per impieghi intercantonali delle forze di polizia al fine di salvaguardare la sicurezza interna; il 29 ottobre 2003 ha altresì deciso anche in merito al contributo finanziario per coprire i costi della sicurezza del Forum economico mondiale di Davos nei prossimi tre anni. Accanto alla presentazione dettagliata dei punti centrali della gestione del Consiglio federale surriferiti, il rapporto informa in merito agli oltre 100 oggetti principali trattati nel 2003 dal Consiglio federale. Bilancio della legislatura 1999-2003 Nel rapporto di gestione 2003 il Consiglio federale stila inoltre un bilancio del periodo di legislatura 1999-2003: mentre inizialmente le prospettive economiche erano buone e si delineava un mutamento di tendenza anche per le finanze federali, nel corso della seconda metà della legislatura la situazione internazionale è peggiorata notevolmente (attentati terroristici negli USA, economia mondiale stagnante, crisi della borsa, guerra in Iraq). La Svizzera ha conosciuto una stagnazione economica, che fra l'altro ha reso necessario il programma di sgravio 2003. Il Consiglio federale ha assunto un ruolo di guida nel superamento della crisi di Swissair e ha abbassato il tasso minimo di interesse annuo per la previdenza professionale, che a causa della crisi della borsa era venuta a trovarsi in una cattiva situazione. Nonostante le condizioni difficili nel corso della seconda parte della legislatura, il Consiglio federale ha potuto realizzare in gran parte i suoi obiettivi senza scostarsi troppo dal programma iniziale. Complessivamente il programma di legislatura ha mostrato un forte carattere vincolante adempiendo la sua funzione di quadro di riferimento generale per Consiglio federale e Parlamento.

    Il rapporto di 85 pagine sulla gestione 2003 del Consiglio federale può essere ottenuto gratuitamente presso l'UFCL, diffusione delle pubblicazioni, 3003 Berna allegando un'etichetta con il proprio indirizzo, oppure ordinato per via elettronica verkauf.zivil@bbl.admin.ch e http://www.admin.ch/ch/i/bk/order/index.html. Esso è parimenti consultabile su Internet (http://www.admin.ch/ch/i/cf/rg/plan.html).

Berna, 8 marzo 2004

CANCELLERIA FEDERALE SVIZZERA Informazione e comunicazione

Per chiarimenti: André Nietlisbach, Sezione pianificazione e strategia, tel. 031 / 322 38 90

Allegato al rapporto del Consiglio federale sulla sua gestione 2003

Obiettivi del Consiglio federale e bilancio a fine 2003

Obiettivo 2003-1: Miglioramento delle possibilità di partecipazione alle decisioni internazionali: conclusione dei nuovi negoziati bilaterali con l'UE (Bilaterali II) - concretizzazione della politica svizzera nell'ONU - Ampiamente realizzato Obiettivo 2003-2: Rafforzamento della cooperazione allo sviluppo: continuazione della cooperazione tecnica e dell'aiuto finanziario in favore dei Paesi in sviluppo per gli anni 2004-2007 - Realizzato Obiettivo 2003-3: Migliore accesso ai mercati esteri: procedura di consultazione relativa alla revisione della legge federale concernente la garanzia dei rischi delle esportazioni - Realizzato Obiettivo 2003-4:Sviluppo e attuazione di una politica multilaterale della sostenibilità: attuazione del piano d'azione Johannesburg - partecipazione al  "World Summit on Information Society" - ratifica del protocollo di Göteborg - ratifica della convenzione di Aahus - Parzialmente realizzato Obiettivo 2003-5: Cooperazione internazionale in materia di lotta contro la criminalità organizzata, il terrorismo e le violazioni gravi dei diritti dell'uomo: secondo protocollo aggiuntivo della Convenzione europea di assistenza giudiziaria in materia penale - procedura di consultazione sull'adesione alla Convenzione dell'ONU contro la criminalità transnazionale e i protocolli aggiuntivi contro la tratta e il traffico di esseri umani - procedura di consultazione sull'adesione alla Convenzione di diritto penale del Consiglio d'Europa contro la corruzione - accordo tra la Svizzera ed Eurogol - Ampiamente realizzato Obiettivo 2003-6: Attuazione della nuova politica di sicurezza "Sicurezza mediante cooperazione": attuazione dei progetti Esercito XXI e Protezione della popolazione XXI - partecipazione della Svizzera alla KFOR - Realizzato Obiettivo 2003-7: Rafforzamento della Svizzera quale polo di formazione e di ricerca: nuovo articolo costituzionale sulle istituzioni universitarie - revisione parziale della legge sulle scuole universitarie professionali - procedura di consultazione relativa alla legge federale sulla ricerca su esseri umani - legge federale sulla ricerca con embrioni sovrannumerari e con cellule staminali embrionali - Non realizzato Obiettivo 2003-8: Rafforzamento della concorrenza in Svizzera: revisione della legge sulle telecomunicazioni - revisione della legge sulle dogane - revisione della legge federale sulle società di investimento in capitale di rischio - revisione della legge sull'informazione dei consumatori - Parzialmente realizzato Obiettivo 2003-9: Modernizzazione delle condizioni quadro di diritto economico: ulteriore procedura concernente la vigilanza integrata dei mercati finanziari - revisione della legge federale sui fondi di investimento - procedura di consultazione relativa alla revisione parziale dei diritti reali immobiliari e del diritto del registro fondiario:Non realizzato Obiettivo 2003-10:Attuazione delle linee direttive delle finanze federali: riforma dell'imposizione delle imprese II - preparazione di un pacchetto di misure di risparmio o di consolidamento - revisione totale della legge sulle finanze della Confederazione - rapporto sulla situazione concernente la riforma fiscale ecologica e l'introduzione di una tassa sul CO2 - Parzialmente realizzato Obiettivo 2003-11: Politica ambientale sostenibile: legge federale sul controllo della sicurezza tecnica - modifica della legge sulla protezione della natura e del paesaggio - ratifica del protocollo sull'acqua e sulla salute - Non realizzato Obiettivo 2003-12: Politica dei trasporti sostenibile: raccordi della Svizzera occidentale e orientale alla rete ferroviaria europea ad alta velocità - procedura di consultazione relativa alla 2a tappa di FERROVIA 2000 - procedura di consultazione relativa alla 2a fase della riforma delle ferrovie - liberazione dei fondi bloccati per la seconda fase della NFTA - credito per l'ottimizzazione del tracciato NFTA nel Cantone di Uri e verifica dei nuovi tracciati di successiva realizzazione - parte concettuale del nuovo piano settoriale "ferrovia/trasporti pubblici" - schede di coordinamento piano settoriale dell'infrastruttura aeronautica - Non realizzato Obiettivo 2003-13: Attuazione della strategia per una società dell'informazione: misure volte a prevenire il divario digitale nella società - "Il contenuto digitale quale compito trasversale" - sportello virtuale pubblico - creazione di identificatori personali - procedura di consultazione relativa all'armonizzazione dei registri amministrativi - Parzialmente realizzato Obiettivo 2003-14: Rafforzamento della capacità di azione dello Stato: procedura di consultazione relativa all'avamprogetto di codice di procedura civile - legge federale sulla trasparenza dell'amministrazione - Realizzato Obiettivo 2003-15: Sviluppo della politica in materia di sanità: decisione di principio sulla 3a revisione parziale dell'assicurazione malattia - piattaforma politica permanente - legge federale sulle professioni mediche universitarie - procedura di consultazione relativa alla legge federale sulle professioni della psicologia - Non realizzato Obiettivo 2003-16: Ricerca dell'equilibrio sociale: rafforzamento della vigilanza e dell'alta vigilanza sulla previdenza professionale - Realizzato Obiettivo 2003-17: Ricerca di un equilibrio regionale: procedura di consultazione relativa al riorientamento della politica regionale:Parzialmente realizzato Obiettivo 2003-18: Assicurare la coesione nazionale e sociale: legge sulle lingue - legge sul promovimento della cultura - Pro Helvetia 2004-2007 - continuazione del piano degli impianti sportivi nazionali - Parzialmente realizzato Obiettivo 2003-19: Miglioramento della cooperazione internazionale: adesione della Svizzera al CIDPM - Realizzato Obiettivo 2003-20: Garanzia della sicurezza interna: legge federale sulle misure contro il razzismo e l'hooliganismo - procedura di consultazione sulle misure per la garanzia della sicurezza interna - rapporto finale USIS - revisione della legge sulle armi - compiti della Confederazione in caso di avvenimenti di importanza internazionale - Non realizzato



Plus de communiques: Bundeskanzlei BK

Ces informations peuvent également vous intéresser: