Bundeskanzlei BK

BK: "Conferenza+" - le conferenze stampa del Consiglio federale in diretta su Internet

      Berna (ots) - Le conferenze stampa relative alle sedute settimanali
del Consiglio federale saranno trasmesse in diretta su Internet. A
titolo di prova, il Consiglio federale ha dato il via libera
all'attuazione di questo progetto, denominato "Conferenza+". Questa
innovazione permetterà di informare meglio i cittadini e i mass
media in Svizzera e all'estero, il Parlamento, i Cantoni, le
associazioni ecc.

    Le conferenze stampa, unitamente ai comunicati e ad altri documenti scritti, sono uno degli strumenti informativi più importanti a disposizione delle autorità federali per comunicare. Non solo esse danno la possibilità di comunicare in modo attivo, ma anche di rispondere a eventuali domande. In un certo senso, sono una dimostrazione della disponibilità delle autorità a confrontarsi con l'opinione pubblica e sono quindi segno di trasparenza.

    Dal punto di vista tecnico e formale, la trasmissione in diretta delle conferenze stampa, disponibile da subito sul sito Internet http://www.admin.ch/ch/i/conferenza/ si rifà a quella dei dibattiti parlamentari ("live+"), già sperimentata da tempo. Essa è un importante complemento all'attuale diffusione di informazioni. Tutti gli interessati, all'interno o al di fuori dell'Amministrazione federale, possono quindi seguire in diretta le conferenze stampa da casa o dall'ufficio. In tal modo si adempie meglio il mandato stabilito nell'articolo 10 della legge sull'organizzazione del Governo e dell'Amministrazione, secondo cui il Consiglio federale è tenuto ad assicurare "l'informazione dell'Assemblea federale, dei Cantoni e del pubblico". Per un migliore orientamento alle conferenze stampa, è possibile accedere, tramite links, ad ulteriore documentazione scritta. Inoltre, le conferenze stampa saranno tutte archiviate, colmando in tal modo una lacuna in questo settore.

    "Conferenza+" è sostenuta dalle cancellerie di Stato di tutti i Cantoni, dal Comitato dell'Unione dei giornalisti di Palazzo federale, dai segretari generali dei Dipartimenti federali e dalla Conferenza dei servizi d'informazione della Confederazione. Il progetto ha sollevato anche qualche dubbio e alcune critiche, tanto che sono stati depositati tre interventi parlamentari (vedi risposte in allegato). Si temeva ad esempio che la trasmissione in diretta potesse modificare il carattere delle conferenze stampa e indurre le redazioni centrali a rinunciare ai corrispondenti da Palazzo federale. Il Consiglio federale ritiene questi dubbi infondati, anche se intende tenerne conto, poiché ha dato il via libera all'inizio delle trasmissioni in diretta solo a titolo di prova. Alla fine di maggio del 2004, la Cancelleria federale, unitamente alla Conferenza dei servizi d'informazione, dovrà informare il Consiglio federale sull'esito delle prime esperienze e sottoporre una proposta per la continuazione del progetto.

CANCELLERIA FEDERALE SVIZZERA Informazione e comunicazione

19.11.2003



Ces informations peuvent également vous intéresser: