Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Embargo: domenica 20 marzo 2005, ore 12.00: Losanna dĂ  il via alla Giornata internazionale del bosco. Foresta in movimento

    Berna (ots) - Embargo: domenica 20 marzo 2005, ore 12.00

Losanna, 20 marzo 2005

    In Svizzera il bosco è il terreno sportivo piĂą apprezzato. QuestÂ’anno, la Giornata internazionale del bosco (GIB), posta sotto il patronato di Adolf Ogi, si terrĂ  il 21 marzo nellÂ’ambito dellÂ’Anno dello sport proclamato dallÂ’ONU. AllÂ’insegna del motto "Foresta in movimento", durante tutto lÂ’anno saranno organizzate manifestazioni nei boschi delle varie regioni della Svizzera. Il via è stato dato oggi a Losanna, dove numerosi visitatori hanno colto lÂ’occasione per passeggiare allÂ’aria fresca nei boschi del Jorat. La stretta relazione tra sport e bosco è stata al centro della parte ufficiale della manifestazione: il municipale Jean-Jacques Schilt, il consigliere di Stato Charles- Louis Rochat, il direttore dellÂ’UFAFP Philippe Roch e lÂ’atleta Marie-Luce Romanens hanno esposto il loro punto di vista su tale questione. LÂ’Ufficio federale dellÂ’ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP) ha inoltre presentato un nuovo studio sul valore ricreativo dei nostri boschi, che ammonta a circa 10,5 miliardi di franchi annui.

    Non è un caso che questÂ’anno la Giornata internazionale del bosco (GIB) sia stata celebrata a Lo-sanna. La cittĂ  sul Lemano vanta magnifici boschi, è la capitale mondiale dello sport e la sede del Comitato Olimpico Internazionale (CIO). Circa un terzo del territorio comunale di Losanna è ricoperto da boschi. I losannesi amano i loro boschi e vi si recano molto spesso, oltre un milione di persone ne trae vantaggio ogni anno. Un luogo ideale quindi per dare avvio alla Giornata internazionale del bo-sco (GIB) allÂ’insegna del motto "Foresta in movimento". La GIB, posta sotto il patronato di Adolf Ogi, consigliere speciale del segretario generale dellÂ’ONU per lo sport al servizio della pace e dello svilup-po, si svolge nellÂ’ambito dellÂ’Anno internazionale dello sport e dellÂ’educazione fisica (v. riquadro 2).

    Nel corso della parte ufficiale della manifestazione, il municipale losannese Jean-Jacques Schilt ha sottolineato lÂ’importanza del bosco per Losanna e ha ricordato lÂ’impegno del servizio forestale della sua cittĂ  per rendere accessibile il bosco alla popolazione (v. opuscolo "Foresta in movimento", sche-de tematiche "Non disturbare, grazie!" e "Visite guidate"). Infine ha reso omaggio alle associazioni che hanno contribuito al successo della giornata.

    Il 50 per cento della popolazione si reca in media una volta la settimana per una o due ore nei boschi, sia per fare jogging, andare in bicicletta, passeggiare, partecipare a corse dÂ’orientamento o per go-dersi la natura. A Losanna, lÂ’atleta Marie- Luce Romanens, vincitrice di quattro medaglie ai campionati mondiali di corsa dÂ’orientamento, ha invitato tutti a godersi il bosco, pur rispettandolo (v. schede te-matiche "Una palestra nel verde" e "Rispetta le regole del gioco").

    In Svizzera tutti hanno libero accesso al bosco, il quale non è però terra di nessuno. Nonostante le condizioni economiche sempre piĂą difficili, i proprietari boschivi, sia privati che pubblici, si impegnano affinchĂ© la popolazione si senta a proprio agio, possa muoversi liberamente nei loro boschi e contri-buisca così al proprio benessere (v. scheda tematica "Terra di nessuno?"). Il consigliere di Stato Charles-Louis Rochat ha ricordato ciò che un proprietario boschivo pubblico deve fare affinchĂ© la gestione sostenibile del bosco sia in armonia con le necessitĂ  di svago della popolazione.

    Valore ricreativo del bosco: 10,5 miliardi di franchi annui Per la Svizzera, il bosco rappresenta una risorsa di grande valore. DallÂ’economia delle foreste e del legno, ad esempio, dipendono circa 85'000 posti di lavoro. A Losanna Philippe Roch, direttore dellÂ’Ufficio federale dellÂ’ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), ha dichiarato: "Oggigiorno le aziende forestali e i proprietari boschivi possono a mala pena coprire i costi derivanti dalla gestione del bosco". E non ha nascosto la propria preoccupazione per il futuro: "Il bosco può svolgere la sua funzione soltanto se viene gestito". Oltre che per il valore economico, che include anche la protezione contro i pericoli naturali, il bosco è indispensabile alla natura e alla diversitĂ  delle specie: "Nel bosco e ai suoi margini vive la metĂ  delle specie animali della Svizzera, e grazie alla sua funzione di serbatoio e di filtro, fornisce acqua potabile di ottima qualitĂ . Un paesaggio senza bosco è impensabile". Infine, il bosco possiede anche un valore ricreativo. Secondo un nuovo studio svolto su incarico dellÂ’UFAFP, tale valore raggiunge i 10,5 miliardi di franchi annui (v. riquadro). "La grande sfida" – dice Philippe Roch – "è trovare un compromesso tra coloro che lavorano nel bosco, guadagnando troppo poco, e coloro che utilizzano il bosco traendo così beneficio da questo lavoro" (v. schede tematiche "Entrate, prego!", "Terra di nessuno?" e "Non disturbare, grazie!").

Servizio stampa UFAFP Giornata internazionale del bosco CittĂ  di Losanna

Informazioni: • Jean-Jacques Schilt, municipale della città di Losanna, responsabile del dicastero cultura, sport e patrimonio culturale, tel. 021 315 42 00; • Etienne Balestra, servizio forestale della città di Losanna, tel. 021 315 42 77 / 079 310 12 44 • Philippe Roch, direttore dell’UFAFP, tel. 079 277 51 88 • Adrian Aeschlimann, addetto stampa dell’UFAFP, tel. 079 277 51 83 • Frank Kessler, SILVIVA, coordinatore GIB 2005, tel. 079 548 14 08

Cartella stampa su Internet Gli allegati seguenti saranno disponibili su Internet a partire dal 18 marzo 2005 (con divieto di pubbli-cazione fino al 20 marzo 2005, ore 12.00) allÂ’indirizzo: http://www.ambiente- svizzera.ch/buwal/it/medien/presse/artikel/20050320/01156/unterseite 00459/index.html

• Opuscolo "Foresta in movimento", con 6 schede tematiche • Calendario delle manifestazioni nell’ambito della GIB 2005 • Servizio forestale della città di Losanna • Studio dell’UFAFP "Der monetäre Wert des Schweizer Waldes für Erholung", pubblicato in tede-sco (con riassunto in francese e abstract in italiano)

Da domenica 20 marzo 2005, a partire dalle ore 12.00, al medesimo indirizzo saranno pure disponibili (in tedesco e francese): • Lettera di Adolf Ogi in occasione della Giornata internazionale del bosco • Interventi di Jean-Jacques Schilt, Charles-Louis Rochat, Philippe Roch e Marie-Luce Romanens nel quadro della GIB 2005

    Valore ricreativo del bosco: 1Â’778 franchi annui pro capite Per la prima volta esistono cifre sul valore monetario dellÂ’insieme dei boschi quale spazio ricreativo e per lÂ’intera popolazione della Svizzera. Un nuovo studio, svolto su incarico dellÂ’Ufficio federale dellÂ’ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), basandosi sul calcolo dei costi di trasporto e di soggiorno, ha calcolato un valore di 1'778 franchi annui pro capite. Il calcolo approssimativo riguar-dante la popolazione sopra i 18 anni che vive in Svizzera stima il valore ricreativo del bosco a 10,5 miliardi di franchi. Sono stati considerati i costi per recarsi dal domicilio nel bosco e viceversa (costi di trasporto) e quelli causati dal tempo dedicato a questo spostamento e al soggiorno nel bosco.

    Senza la gestione del bosco da parte dei proprietari boschivi, pubblici o privati, gran parte delle attivi-tĂ  ricreative nel bosco non sarebbe assolutamente possibile. Questi proprietari garantiscono la manu-tenzione dei sentieri, sgomberano gli alberi secchi o puliscono le aree di ristoro. Le nuove cifre relati-ve al valore ricreativo del bosco svizzero offrono argomenti per il dibattito politico sulle prestazioni dÂ’interesse pubblico fornite dai proprietari boschivi.

Lo studio dell’UFAFP può essere scaricato dal sito: http://www.ambiente- svizzera.ch/buwal/it/medien/presse/artikel/20050320/01156/unterseite 00459/index.html

Informazioni Werner Schärer, Direttore delle foreste, UFAFP, tel. 031 324 78 36 Claire-Lise Suter, Direzione delle foreste, UFAFP, tel. 031 324 78 58 / 079 706 09 64

    Giornata internazionale del bosco: manifestazioni durante tutto lÂ’anno La Giornata internazionale del bosco (GIB) è stata promossa negli anni settanta dalla FAO (Organiz-zazione delle Nazioni Unite per lÂ’alimentazione e lÂ’agricoltura). Nel 1990, lÂ’organizzazione di educa-zione ambientale Vivere il bosco (oggi SILVIVA) ha ripreso lÂ’idea in Svizzera. LÂ’obiettivo delle attivitĂ  della GIB è di sensibilizzare la popolazione a tematiche relative al bosco e alla sua grande importan-za per la vita in generale e per lÂ’uomo in particolare. La Giornata internazionale del bosco (GIB) ha luogo ogni anno il 21 marzo. I suoi organizzatori scel-gono di volta in volta una tematica diversa. Il motto del 2005 ("Foresta in movimento") è in sintonia con lÂ’Anno internazionale dello sport e dellÂ’educazione fisica. La tematica, lanciata solitamente allÂ’inizio della primavera, si articola in una serie di manifestazioni a livello locale che si svolgono sullÂ’arco di tutto lÂ’anno nei boschi svizzeri. Tali manifestazioni, organiz-zate da proprietari boschivi, aziende forestali, associazioni sportive o altre istituzioni, devono permet- tere di attirare nel bosco il piĂą gran numero di persone possibile sensibilizzandole alle funzioni di que-sto ecosistema e alle prestazioni offerte dai proprietari boschivi (v. lista delle attivitĂ  previste). A questo scopo gli organizzatori hanno elaborato delle schede tematiche che possono essere consul-tate sul sito http://www.silviva.ch/gib.

Promotori della GIB 05 • Associazione dei forestali svizzeri • Caccia svizzera • Economia forestale svizzera • Federazione svizzera di corsa d’orientamento • Servizio forestale della città di Losanna • Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL) • Ufficio federale dell’ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP) • Progetto per la difesa dei boschi montani ("Bergwaldprojekt") • SILVIVA, per l’educazione ambientale e il bosco • Società forestale svizzera • Stazione ornitologica svizzera di Sempach • Swiss Cycling



Plus de communiques: Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: