Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Commissione federale per la protezione della natura e del paesaggio Dimissioni della presidente Kathy Riklin

    Berna (ots) - Berna, 24 novembre 2004

    Dopo dodici anni alla presidenza della Commissione federale per la protezione della natura e del paesaggio, la Consigliera nazionale Kathy Riklin (PPD, Zurigo) rassegna le dimissioni per la fine del 2004. Sotto la sua direzione, la CFNP ha decisamente migliorato la qualità delle sue perizie, dando così maggior peso alle esigenze della protezione della natura e del paesaggio nell’ambito delle procedure di rilascio delle licenze edili. La Commissione presta consulenza al Consiglio federale e al Dipartimento dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni in materia di protezione della natura e del paesaggio.

    Permessi di dissodamento, costruzione di strade nazionali e di linee ferroviarie, concessioni rilasciate per centrali idroelettriche e funivie: sono alcuni dei temi su cui si esprime nelle sue perizie la Commissione federale per la protezione della natura e del paesaggio (CFNP) (vedi riquadro 1). Dal 1993, la Commissione è presieduta da Kathy Riklin, la quale parteciperà oggi per l’ultima volta a una riunione della CFNP. Infatti, la Consigliera nazionale ha rassegnato le dimissioni per fine anno, quando giungerà al termine della durata massima consentita per tale carica.

    Kathy Riklin, nata nel 1952, dottoressa in scienze naturali, laureata in geologia e professoressa di liceo. La sua carriera politica ha avuto inizio nel 1982 come consigliera comunale della città di Zurigo. Nel 1999 è stata eletta nel Consiglio nazionale (PPD, Zurigo). Dal 1999 al 2003 ha fatto parte della Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura (CSEC), di cui è vicepresidente da un anno. Nel 2004 è entrata a far parte della Commissione della Gestione (CdG) del Consiglio nazionale.

    La legge conferisce alla CFNP il compito di occuparsi in primo luogo della valutazione di singoli progetti previsti in paesaggi o insediamenti protetti. La Commissione fornisce un contributo sostanziale all'attuazione della politica federale di protezione della natura e del paesaggio e alla salvaguardia di paesaggi e siti di particolare bellezza (vedi riquadro 2). Nella sua funzione di presidente, Kathy Riklin si è impegnata in favore di una visione complessiva del paesaggio naturale e culturale, un approccio che ha caratterizzato il lavoro della Commissione. Sotto la presidenza Riklin, la CFNP ha ottimizzato la qualità della sua funzione quale organo consultivo specializzato delle autorità decisionali e dei tribunali. Alla stessa conclusione è giunto nel suo rapporto del 2003 anche l'Organo parlamentare di controllo dell'Amministrazione.

    Il successore di Kathy Riklin alla presidenza della CFNP sarà designato dal Consiglio federale.

UFAFP  UFFICIO FEDERALE DELL'AMBIENTE, DELLE FORESTE E DEL PAESAGGIO Servizio stampa

Informazioni • Kathy Riklin, Consigliera nazionale, tel. 079 272 74 76, dalle ore 15.00 in poi • Fredi Guggisberg, segretariato CFNP, tel. 031 322 68 33, dalle ore 15.00 in poi

Internet Sito di Kathy Riklin: http://www.riklin.info Informazioni sulla Commissione federale per la protezione della natura e del paesaggio CFNP: http://www.umwelt- schweiz.ch/buwal/de/info/buwal/organisation/abteilungen/abt_naturlan dschaft/enhk/index.html

Riquadro 1: I compiti della CFNP

    La Commissione federale per la protezione della natura e del paesaggio (CFNP) è una commissione extraparlamentare della Confederazione formata da 15 esperti in materia di protezione della natura e del paesaggio. La Commissione presta la sua consulenza al Consiglio federale e al dipartimento competente su questioni fondamentali attinenti alla protezione della natura e del paesaggio. Inoltre, redige perizie e prese di posizione all'attenzione delle autorità e dei tribunali. La redazione di una perizia da parte della CFNP è imperativa quando vi sono progetti che possono arrecare considerevole pregiudizio ad oggetti protetti dalla Confederazione. Tali oggetti sono elencati nei seguenti inventari federali:

    • IFP: Inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d'importanza nazionale. Contiene complessivamente 161 oggetti, la cui superficie complessiva di circa 7806 km2 equivale pressappoco al 19 per cento del territorio nazionale.

    • ISOS: Inventario degli insediamenti svizzeri da proteggere La Commissione redige ogni anno 90-100 perizie e prese di posizione.

Riquadro 2: Esempi di attività svolte dalla CFNP

    • Porto per battelli Ermatingen e Kesswil TG: la costruzione di un porto per battelli era prevista sia ad Ermatingen (località iscritta nell'Inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d'importanza nazionale IFP) e a Kesswil (insediamento d'importanza storica ISOS). In ambedue i casi, la CFNP ha constatato un conflitto fra il progetto e gli obiettivi di protezione relativi agli oggetti d'importanza nazionale.

    • Ampliamento della cava di pietra di Gabenkopf, AG: il progetto, che prevedeva lo sfruttamento di una montagna a cima piatta iscritta nell'IFP, avrebbe avuto gravi conseguenze per l'ambiente. La CFNP ha individuato soluzioni che permettono di mantenere al minimo le conseguenze di tale intervento. • Urbanizzazione Fellital, UR: in seguito alla perizia della CFNP si è rinunciato all'urbanizzazione della regione quasi incontaminata del Fellital, iscritta all'IFP.

    • Linea di 220 kV NOK Obfelden-Thalwil, ZH: nella regione Langnau a.A. sono previsti diversi progetti di linee ad alta tensione. La CFNP esamina se e in quale misura il paesaggio d'importanza nazionale subisce pregiudizi. Inoltre valuta se parti particolarmente problematiche di tale linea possono essere collocate nel suolo.

    • Protezione dell'insediamento di St. Wolfgang, ZG: nel borgo protetto d'importanza nazionale di St. Wolfgang si vuole montare un impianto solare su un tetto di grandi dimensioni. Poiché tale insediamento è d'importanza nazionale, la CFNP e la Commissione federale dei monumenti storici hanno raccomandato di collocare l'impianto sopra un tetto di una stalla poco lontana, situata all'esterno del borgo.



Plus de communiques: Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: