Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Conferenza sui prodotti chimici: Moritz Leuenberger sottolinea l’importanza della responsabilità

      Berna (ots) - Il Consigliere federale Moritz Leuenberger ha aperto
oggi a Ginevra la parte ministeriale della Prima Conferenza delle
Parti della Convenzione di Rotterdam, che regola le esportazioni e
le importazioni dei pesticidi e dei prodotti chimici più pericolosi.
Il capo del DATEC ha espresso la sua soddisfazione per il grande
numero di Paesi disposti ad assumersi le loro responsabilità e ad
informarsi in modo trasparente sui pericoli legati a tali prodotti.
Venerdì sarà designata la sede del Segretariato della Convenzione.
Ginevra e Roma hanno presentato una candidatura comune. Anche Bonn è
candidata.

    Nel suo discorso di apertura, Moritz Leuenberger ha sottolineato che per la Svizzera, uno dei maggiori produttori del settore, è importante che l’industria chimica si sviluppi in modo responsabile e sostenibile nel rispetto dell’uomo e della natura, sia qui che nel mondo intero. La Convenzione di Rotterdam (o Convenzione PIC), che vieta l’esportazione dei pesticidi e dei prodotti chimici più pericolosi qualora il Paese importatore non sia stato prima debitamente informato e non abbia espresso il suo assenso in conoscenza di causa, permette di rendere più sicura l’utilizzazione di tali prodotti e di migliorare la protezione dell’ambiente.

Insieme alla Convenzione di Basilea sul controllo dei movimenti transfrontalieri di rifiuti pericolosi ed alla Convenzione di Stoccolma sugli inquinanti organici persistenti (POP), la Convenzione PIC è parte di un insieme di regolamentazioni che disciplinano al contempo l’utilizzazione e la gestione dei prodotti chimici e dei rifiuti pericolosi. Concentrazione di competenze a Ginevra

    Ginevra è il centro di competenza della politica internazionale in materia di prodotti chimici e rifiuti. I Segretariati delle Convenzioni di Rotterdam, Basilea e Stoccolma operano fianco a fianco nella Casa internazionale dell’ambiente. Il centro di competenza è inoltre completato da altre importanti organizzazioni, con sede a Ginevra, che si occupano della gestione dei prodotti chimici: l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) e l’Organizzazione mondiale del commercio (OMC). Per quanto riguarda i pesticidi, invece, l’istituzione competente è l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), con sede a Roma.

Venerdì la decisione

    Nell’ambito della Prima Conferenza delle Parti, presieduta dal Segretario di Stato Philippe Roch, direttore dell’Ufficio federale dell’ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), si voterà domani, venerdì, per designare la sede del Segretariato della Convenzione. Ginevra e Roma, che gestiscono congiuntamente ad interim il Segretariato dal 1998, hanno presentato una candidatura comune. Anche Bonn è candidata.

Berna, 23 settembre 2004


DATEC            Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti,
dell’energia e delle comunicazioni
Servizio stampa


Informazioni :
Philippe Roch, Segretario di Stato, direttore dell’UFAFP,
presidente della Conferenza,                  tel. 079 371 62 82
Beat Nobs, ambasciatore, capo della divisione Affari
internazionali, UFAFP, tel. 079 371 62 82
Georg Karlaganis, capo della divisione Sostanze, suolo,
biotecnologia, UFAFP,                                    tel. 079 371 62 82

Allegato: Discorso di Moritz Leuenberger (in francese)

Internet: Convenzione di Rotterdam sulla procedura di assenso preliminare in conoscenza di causa per taluni prodotti chimici e pesticidi pericolosi nel commercio internazionale: http://www.pic.int/ Casa internazionale dell’ambiente a Ginevra: http://www.environmenthouse.ch

    Conferenza stampa dopo la decisione sul Segretariato La delegazione svizzera Vi invita ad una conferenza stampa: venerdì 24 settembre dalle ore 13.00 alle ore 14.00 presso il Centre International de Conférences di Ginevra (CICG), sala della delegazione svizzera.

Contenuto: reazioni e bilancio della Conferenza. Per i giornalisti non accreditati presso le Nazioni Unite è obbligatoria l’iscrizione. Vi preghiamo di comunicare la Vostra partecipazione a: Elisabeth Maret, addetta stampa UFAFP, tel. 079 371 62 82 mailto:elisabeth.maret@buwal.admin.ch Come raggiungere il CICG : http://www.cicg.ch/f/access.asp (in francese e in inglese)



Plus de communiques: Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: