Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Prodotti chimici: a Ginevra, la prima Conferenza delle Parti della Convenzione di Rotterdam

      Berna (ots) - A partire da lunedì prossimo, circa 450 delegati
provenienti da oltre 100 Paesi si incontreranno a Ginevra per la
prima Conferenza delle Parti della Convenzione di Rotterdam, che
disciplina l’importazione e l’esportazione dei prodotti chimici più
pericolosi. Obiettivo della Convenzione è la riduzione, a livello
mondiale, dei rischi per l’ambiente e la salute legati a tali
prodotti. La Conferenza sarà presieduta dal Segretario di Stato
Philippe Roch, direttore dell’UFAFP. Il Consigliere federale Moritz
Leuenberger si recherà a Ginevra il 23 settembre per partecipare
alla parte ministeriale. La decisione sulla sede del Segretariato
della Convenzione sarà presa il giorno seguente. Ginevra e Roma
presentano una candidatura comune.

    Secondo le disposizioni della Convenzione di Rotterdam, l’esportazione dei pesticidi e dei prodotti chimici più pericolosi può avvenire soltanto se il Paese importatore ha previamente dato il suo assenso in conoscenza di causa (in inglese Prior Informed Consent - PIC). Il Paese esportatore è pertanto tenuto a fornire al Paese importatore tutte le informazioni necessarie per poter decidere in merito. Attualmente sono 22 i pesticidi e 5 i prodotti chimici soggetti alla procedura PIC (cfr. riquadro). Altri prodotti chimici saranno aggiunti all’elenco PIC in occasione della prima Conferenza delle Parti.

    La Convenzione è un elemento importante del sistema creato dalla comunità internazionale per regolamentare i prodotti chimici. Contribuisce infatti a ridurre i rischi per l’ambiente e la salute, proteggendo gli utilizzatori di tali prodotti in agricoltura e nell’industria nonché i consumatori nei Paesi in via di sviluppo. Candidatura comune di Ginevra e Roma Durante la Conferenza si procederà inoltre al voto sulla sede del Segretariato permanente della Convenzione. Ginevra e Roma, che gestiscono insieme il Segretariato ad interim dal 1998, hanno presentato una candidatura comune. Anche la città di Bonn è candidata.

    I Governi di Svizzera e Italia auspicano che Ginevra e Roma possano continuare anche in futuro ad ospitare la sede del Segretariato della Convenzione. Ciò indicherebbe infatti la volontà da parte della comunità internazionale di incoraggiare le sinergie fra le organizzazioni e di migliorare la coerenza fra gli accordi internazionali.

    Le esperienze maturate da oltre cinque anni mostrano in effetti che la coesistenza di due sedi è una soluzione praticabile ed efficace. Le questioni ambientali vengono gestite a Ginevra. Il Segretariato ad interim è collegato al Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) ed ha sede nella Casa internazionale dell’ambiente, che ospita l’UNEP nonché diverse organizzazioni specializzate nella gestione dei prodotti chimici, ovvero il Segretariato della Convenzione di Basilea (esportazione dei rifiuti pericolosi), il Segretariato ad interim della Convenzione sugli inquinanti organici persistenti (POP) e l’unità Prodotti chimici dell’UNEP. Gli aspetti relativi all’agricoltura sono invece gestiti a Roma, dove il Segretariato provvisorio è collegato all’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO). Una piccola équipe è così in grado di portare avanti in modo efficace gli obiettivi della Convenzione.

    Il Consigliere federale Leuenberger sarà presente a Ginevra il 23 settembre in occasione dell’inaugurazione della parte ministeriale della Conferenza. Il 24 settembre, dopo il voto sulla futura sede del Segretariato, si terrà una conferenza stampa (cfr. il programma della Conferenza e l’invito alla conferenza stampa allegati).

Berna, 14 settembre 2004

DATEC Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni Servizio stampa

Informazioni: Servizio stampa DATEC, tel. 031 325 55 11 Philippe Roch, Segretario di Stato, direttore dell'UFAFP, tel. 031 322 93 01 Beat Nobs, UFAFP, capo della divisione Affari internazionali, tel. 031 322 93 23 Georg Karlaganis, UFAFP, capo della divisione Sostanze, suolo, biotecnologia, tel. 031 322 69 55    

Internet Sito della Convenzione di Rotterdam sulla procedura di assenso preliminare in conoscenza di causa per taluni prodotti chimici e pesticidi pericolosi nel commercio internazionale: http://www.pic.int/ Sito della Casa internazionale dell’ambiente di Ginevra: http://www.environmenthouse.ch

    Riquadro 1 : Le sostanze incluse nell'elenco PIC La Convenzione di Rotterdam si applica ai prodotti chimici vietati o severamente regolamentati in uno degli Stati Parte alla Convenzione nonché ai pesticidi estremamente pericolosi. L’esportazione di tali prodotti chimici o pesticidi deve essere notificata al Paese importatore. Attualmente rientrano nel campo di applicazione della Convenzione 22 pesticidi e 5 prodotti chimici, la cui esportazione è autorizzata soltanto previo assenso informato del Paese importatore (Prior Informed Consent, PIC). Si tratta in particolare:

    - dell’insetticida DDT e dei bifenili policlorurati (PCB) contenuti nei trasformatori e nei condensatori, che possono accumularsi nell’ambiente e compromettere in tal modo le capacità riproduttive di molti organismi; - dell’amianto, cancerogeno, e dei composti di mercurio, altamente tossici; - di determinati prodotti fitosanitari come il paratione, che possono provocare gravi intossicazioni se non vengono adottate sufficienti precauzioni.

    Programma della Conferenza La prima riunione della Conferenza delle Parti della Convenzione di Rotterdam avrà luogo dal 20 al 24 settembre presso il Centre International de Conférences di Ginevra (CICG). • Lunedì 20 settembre: inaugurazione della Conferenza da parte del Segretario di Stato e direttore dell'UFAFP Philippe Roch • Giovedì 23 settembre: inaugurazione della parte ministeriale della Conferenza da parte del Consigliere federale Moritz Leuenberger • Venerdì 24 settembre: decisione delle Parti in merito alla sede del Segretariato. Conclusione dei lavori.

-------------------------------------------------------------------- Invito alla conferenza stampa Dopo il voto sulla sede del Segretariato della Convenzione, sarà organizzata una conferenza stampa con la delegazione svizzera, che si terrà venerdì 24 settembre, dalle ore 13 alle ore 14, presso il CICG, sala della delegazione svizzera Contenuto: reazioni e bilancio della Conferenza. Siete cordialmente invitati a partecipare. I giornalisti non accreditati presso le Nazioni Unite hanno l’obbligo di iscriversi. L’iscrizione deve avvenire entro giovedì 16 settembre. Per informazioni e iscrizioni: Elisabeth Maret, addetta stampa UFAFP, tel. 031 323 28 69, e-mail: mailto:elisabeth.maret@buwal.admin.ch / durante la Conferenza: 079 371 62 82 Piantina il CICG: http://www.cicg.ch/f/access.asp



Plus de communiques: Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: