Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Migliore protezione per l'altopiano della Greina (GR)

      Berna (ots) - L'altopiano della Greina verrà incluso nella bandita
federale "Pez- Vial/Greina GR", sito già iscritto nell'Inventario
federale dei paesaggi, siti e monumenti d'importanza nazionale
(IFP). Nella regione del San Bernardino la caccia sarà pertanto
vietata in un'area di dimensioni equivalenti ai due terzi del Parco
nazionale dei Grigioni. Il Consiglio federale ha approvato oggi
diverse modifiche all'ordinanza sulle bandite federali, che
entreranno in vigore il 1° marzo prossimo. Per la salvaguardia
dell'altopiano della Greina, minacciato da un previsto progetto di
diga idroelettrica, si era mobilitata negli anni '70 e '80 una
massiccia fetta della popolazione, tanto che detto progetto era
stato infine abbandonato nel 1986. Nel 1996 la regione è poi entrata
a far parte dell'IFP.

    Le altre modifiche approvate dal Consiglio federale riguardano alcune rettifiche locali dei perimetri richieste dai Cantoni.

Berna, 18 febbraio 2004

DATEC Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni Servizio stampa

Informazioni: Hans-Jörg Blankenhorn, ispettore federale della caccia, Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), tel. 031 324 78 32

Edy Holenweg, sezione Fauna selvatica, Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), tel. 031 324 78 48

Allegato: Modifiche all'ordinanza sulle bandite federali

A cosa servono le bandite federali? Le bandite federali sono state istituite nel XIX secolo al fine di ripristinare le popolazioni di caprioli, cervi e stambecchi praticamente scomparse e di incrementare le piccole popolazioni di camosci ancora esistenti. La creazione di tali zone interdette alla caccia, in cui i possibili elementi di disturbo vengono limitati ed i biotopi sono protetti, ha permesso di raggiungere l'obiettivo fissato. Oggi, dopo cento anni, devono essere effettuati degli abbattimenti selettivi al fine di mantenere le popolazioni di animali selvatici entro limiti adeguati alle condizioni locali e di garantirne una buona ripartizione per sesso e classe d'età. Le 41 bandite federali, create dalla Confederazione con l'aiuto dei Cantoni, non garantiscono solo la tutela degli ungulati, ma rappresentano anche dei luoghi privilegiati per la salvaguardia delle specie protette come il gallo cedrone, il fagiano di monte, la pernice bianca e la lince. Costituiscono inoltre delle zone modello per il monitoraggio dell'evoluzione naturale delle popolazioni di ungulati. Ulteriori informazioni : http://www.umwelt- schweiz.ch/buwal/it/fachgebiete/fg_wild/facts_figures/wildinfos/jagdb anngebiete/



Plus de communiques: Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: