Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

CONFERENZA SUL CLIMA A NUOVA DEHLI: SPIANARE LA VIA ALL'ENTRATA IN VIGORE DEL PROTOCOLLO DI KYOTO

      Berna (ots) - I 189 Stati Parti della Convenzione delle Nazioni
Unite sui cambiamenti climatici si riuniranno, da mercoledì e fino
al 1° novembre, a Nuova Dehli per l'8a conferenza sul clima.
Obiettivo dell'incontro, al quale partecipa una delegazione
svizzera, è la messa a punto dei dettagli tecnici per l'entrata in
vigore del Protocollo di Kyoto. Gli Stati adotteranno anche una
dichiarazione politica a conferma dell'impegno dei Paesi a
continuare la lotta contro i cambiamenti climatici.

    Gli Stati metteranno a punto i dettagli tecnici in merito alla compilazione degli inventari sui gas a effetto serra, un impegno cui sono chiamati i Paesi industrializzati. In particolare questi inventari dovranno essere compilati con rigore ed essere armonizzati. Ciò concerne pure i pozzi di CO2 contemplati nel Protocollo di Kyoto.

    La delegazione svizzera sarà guidata dall'ambasciatore Beat Nobs. La Svizzera, in qualità di portavoce del Gruppo d'integrità ambientale, partecipa attivamente ai negoziati e alle decisioni che ne scaturiscono. Membri del gruppo sono pure la Corea, il Messico, il Principato del Liech-tenstein e il Principato di Monaco.

    Fra i Paesi industrializzati che hanno ratificato il Protocollo di Kyoto si annoverano l'Unione Euro-pea, il Giappone, la Norvegia, l'Islanda, la Repubblica Ceca, la Slovacchia, la Romania e la Letto- nia. In Svizzera, le Camere federali dovrebbero pronunciarsi a questo proposito durante la sessione invernale. Anche altri Paesi industrializzati, quali la Nuova Zelanda, il Canada e la Federazione di Russia hanno annunciato la loro intenzione di ratificare il Protocollo prossimamente. Esso entrerà in vigore appena sarà stato ratificato da 55 Stati, tra cui i Paesi industrializzati responsabili, nel 1990, di almeno il 55% delle emissioni di CO2.

Berna, 21 ottobre 2002

DATEC  Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni Servizio stampa

Informazioni: Dal 21 ottobre e per tutta la durata della Conferenza Beat Nobs, ambasciatore, capo della Divisione Affari internazionali, Ufficio fedrale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP)  tel.: 079 687 11 68 José Romero, Divisione Affari internazionali (UFAFP) tel.: 079 371 60 16


Internet :
Convenzione sui cambiamenti climatici: http://unfccc.int
Pagine UFAFP sul clima : http://www.clima-
svizzera.ch                                                                            
Statistiche svizzere sul CO2:
http://www.umwelt-schweiz.ch/buwal/it/fachgebiete/fg_klima/daten/co2-
stat/index.html

    Nuova pubblicazione: "Il clima è nelle mani dell'uomo - nuovi fatti e prospettive" è disponibile in italiano, tedesco e francese (numeri d'ordinazione: 319.345.i, 319.345.d, 319.345.f) presso l'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica, UFCL, Distribuzione pubblicazioni, 3003 Berna, fax 031 325 50 58 o, su Internet, http://www.publicationsfederales.ch È pure possibile scaricare l'opuscolo in formato pdf (disponibile anche in inglese) dalle pagine "clima" del sito dell'UFAFP (http://www.clima-svizzera.ch/fatti). Da novembre si potranno scari- care anche dei fogli di lavoro aggiuntivi per le scuole.



Plus de communiques: Bundesamt f. Umwelt, Wald und Landschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: