Bundesamt für Landwirtschaft

Innovazioni nel settore dell'amministrazione dei contingenti supplementari

(ots) - Il 1° gennaio 2005 entreranno in vigore innovazioni nel settore dell'amministrazione dei contingenti supplementari. Esse riguardano la procedura in caso di decisione negativa per tracciabilità incompleta dell'animale e la notifica di animali nati morti. Decisione negativa per tracciabilità incompleta dell'animale La banca dati sul traffico di animali (BDTA) contiene indicazioni che consentono di risalire a tutti gli spostamenti di un animale (tracciabilità). Viste le lacune nella BDTA riconducibili al mancato inoltro delle notifiche era impossibile garantire un controllo ineccepibile su base elettronica. In virtù di una disposizione transitoria, nel 2003 e nel 2004 ai produttori della regione di pianura era stata concessa la possibilità di rimediare al mancato inoltro delle notifiche presentando a posteriori i rispettivi giustificativi. In tal modo, nel quadro di una domanda di riesame, avrebbero comunque potuto ottenere il contingente supplementare auspicato. Si trattava esclusivamente di controllare la durata di tenuta degli animali nella regione di montagna. Tale disposizione transitoria scadrà il 31 dicembre 2004 e non verrà prorogata. Per il controllo della durata di tenuta nella regione di montagna degli animali acquistati dopo il 1° gennaio 2005 saranno determinanti esclusivamente i dati contenuti nella BDTA e non sarà più possibile inoltrare domande di riesame. Il richiedente sarà quindi tenuto ad appurare la tracciabilità dell'animale e, in collaborazione con i rispettivi detentori, a colmare eventuali lacune inoltrando alla BDTA i necessari giustificativi prima di richiedere l'assegnazione di un contingente supplementare. In caso di decisione negativa, al produttore non rimarrà che inoltrare ricorso alla Commissione regionale di ricorso. Mancata notifica della nascita Conformemente all'ordinanza del 27 giugno 1995 sulle epizoozie, il detentore di animali deve notificare alla BDTA la nascita di animali della specie bovina entro 20 giorni feriali. Siccome la notifica della nascita deve essere effettuata soltanto per i vitelli nati vivi, la BDTA non contiene alcun dato per i soggetti nati morti e quelli abortiti. Nel quadro del sistema di amministrazione dei contingenti supplementari tale lacuna comporta il rigetto della domanda con la motivazione "assenza della data di nascita". In questi casi il richiedente può notificare per scritto all'Ufficio federale dell'agricoltura la data del parto, inviandogli una copia dei seguenti documenti: controllo della pesatura del latte, informazione mensile della federazione d'allevamento, attestazione di un veterinario o dichiarazione del richiedente. Tali documenti possono venir inoltrati all'Ufficio federale dell'agricoltura prima che il Servizio d'amministrazione emetta la decisione negativa. In tal modo vi è la possibilità di correggere tempestivamente la decisione e di evitare il ricorso. Per ulteriori informazioni: Katja Hinterberger, Sezione Latte e latticini, tel.: 031 322 25 36 Ufficio federale dell'agricoltura Servizio della stampa e dell'informazione

Ces informations peuvent également vous intéresser: