Bundesamt für Landwirtschaft

BLW: Registrazione della DOC “Pain de seigle valaisan”

      (ots) - L’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG) ha iscritto nel registro
delle denominazioni d’origine (DOC) e delle indicazioni geografiche
(IGP) la denominazione “Pain de seigle valaisan”. Il ricorrente, che
aveva impugnato la decisione dell’UFAG presso la Commissione di
ricorso del DFE (REKO), ha rinunciato a portare la causa dinanzi al
Tribunale federale.
Da secoli la segale, cereale rustico ben adattatosi al clima e alla
natura del suolo vallesano, viene coltivato in questo Cantone. La
necessità di fabbricare un pane a lunga conservazione in forni
utilizzati sporadicamente sull’arco di un anno ha dato vita al “Pain
de seigle valaisan”. Il lievito e la lunga fermentazione
conferiscono al prodotto quella sua screpolatura esterna
caratteristica.
La REKO ha confermato che, considerato il legame riconosciuto da
consumatori e produttori tra il prodotto “Pain de seigle valaisan” e
il Vallese, non è possibile affermare che tale denominazione sia
diventata generica. La Commissione ha riconosciuto che non vi sono
motivi che impediscano la registrazione della DOC “Pain de seigle
valaisan”.
Il registro delle denominazioni di origine e delle indicazioni
geografiche consente di tutelare i nomi geografici o tradizionali
che designano prodotti agricoli (ad eccezione del vino) la cui
identità e le cui caratteristiche principali sono determinate dalla
loro origine. L’utilizzo di un nome protetto è appannaggio dei
produttori dell’area geografica definita che ottemperano ad un
determinato elenco degli obblighi. L’area geografica del “Pain de
seigle valaisan” è il Cantone Vallese. La produzione di cereali
(segale e frumento) e la loro trasformazione in farina e pane devono
svolgersi in tale area. Il rispetto dell’elenco degli obblighi è
garantito da organismi di controllo indipendenti ed accreditati
dall’Ufficio federale di metrologia.
Attualmente nel registro federale delle denominazioni d’origine e
delle indicazioni geografiche sono iscritte quattordici
denominazioni: Abricotine/Eau-de-vie d’abricot du Valais (DOC),
L’Etivaz (DOC), Rheintaler Ribel (DOC), Carne secca dei Grigioni
(IGP), Eau-de-vie de poire du Valais (DOC), Formaggio d’alpe
ticinese (DOP), Gruyère (DOC), Tête-de-Moine o fromage de Bellelay
(DOC), Saucisse d’Ajoie (IGP), Saucisson neuchâtelois/Saucisse
neuchâteloise (IGP), Sbrinz (DOC), Vacherin Mont-d'or (DOC), Carne
secca del vallese (IGP) e Cardon épineux genevois (DOC). Maggiori
dettagli su questi prodotti agricoli sono disponibili all’indirizzo
http://www.blw.admin.ch/rubriken/00101/index.html?lang=it.
Per ulteriori informazioni:
Frédéric Brand, Sezione Promozione della qualità e delle vendite,
tel. 031 322 26 29
Isabelle Pasche, Divisione principale Produzione e affari
internazionali, Servizio giuridico,
tel. 031 322 25 39
Ufficio federale dell’agricoltura
Servizio della stampa e dell’informazione



Plus de communiques: Bundesamt für Landwirtschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: