Bundesamt für Landwirtschaft

BLW: Registrazione della DOC “Vacherin Mont d’Or”

      (ots) - In data odierna, l’Ufficio federale dell’agricoltura ha registrato
la denominazione di origine controllata (DOC) “Vacherin Mont
d’Or”. La filiera del “Vacherin Mont d’Or” è giunta a un
accordo che ha consentito di evadere le opposizioni alla
registrazione.
Pubblicata nel mese di maggio 2001, la domanda di registrazione
del “Vacherin Mont d’Or” aveva suscitato opposizioni riguardanti
segnatamente il trattamento termico del latte e il metodo di
foraggiamento delle lattifere. Per entrambe le questioni sono state
trovate delle soluzioni: il latte dovrà essere riscaldato meno
intensamente e una ventina di aziende agricole potranno
somministrare insilati alle loro vacche durante un periodo
transitorio che terminerà nel 2013. L’accordo permette inoltre di
tutelare la tipicità di questo prodotto.
La culla del “Vacherin Mont d’Or” è la Vallée de Joux, nel
Cantone di Vaud. Questo formaggio a pasta molle e a crosta lavata è
fabbricato soltanto nel periodo fra il 15 agosto e il 31 marzo.
Siccome la pasta è leggermente filante e untuosa, le forme di
formaggio sono racchiuse in fasce di legno d’abete rosso che
conferiscono al prodotto un aroma di legno e resina. Il “Vacherin
Mont d’Or” è indissociabile dalla scatola in abete nella quale è
venduto.
Il registro delle denominazioni di origine e delle indicazioni
geografiche protette consente di tutelare i nomi geografici o
tradizionali che designano prodotti agricoli (ad eccezione del vino)
la cui identità e le cui caratteristiche principali sono determinate
dalla loro origine. L’utilizzo di un nome protetto è appannaggio
dei produttori dell’area geografica definita che ottemperano ad un
determinato elenco degli obblighi.
Per ulteriori informazioni:
Paolo Degiorgi, Divisione principale Produzione e affari
internazionali,
tel. 031 322 27 22
Isabelle Pasche, Divisione principale Produzione e affari
internazionali, Servizio giuridico,
tel. 031 322 25 39

Ufficio federale dell’agricoltura Servizio della stampa e dell’informazione



Plus de communiques: Bundesamt für Landwirtschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: