Bundesamt für Energie

Legge sull'energia nucleare: giorni contati per il referendum

    Berna (ots) - Il 4 settembre 2003, il termine di referendum per la legge sull'energia nucleare (LENu) scade inutilizzato. Il Consiglio federale però non adotterà il nuovo testo di legge prima del 1° gennaio 2005 perché sono necessari ulteriori ed ampi lavori di carattere legislativo. Sono previste:

• l'elaborazione di un'ordinanza sull'energia nucleare; • la modifica di ordinanze esistenti (in particolare quelle sulla protezione contro le radiazioni, sulla protezione d'urgenza, sul Fondo per lo spegnimento di impianti nucleari e sul Fondo di smaltimento delle scorie radioattive); • la modifica dell'ordinanza sull'energia (caratterizzazione della corrente nonché indennità dei costi aggiuntivi causati dall'immissione in rete di corrente proveniente da energie rinnovabili).

    Nell'ordinanza sull'energia nucleare devono essere precisate numerose prescrizioni della legge e devono essere create nuove disposizioni esecutive, per esempio nei settori dei materiali nucleari, dell'esercizio e dello spegnimento degli impianti nucleari, dello smaltimento delle scorie radioattive.

    L'avvio della procedura di consultazione è previsto per l'inizio dell'estate 2004. Alla luce dell'attuale situazione, il Consiglio federale intende far entrare in vigore la legge sull'energia nucleare, la relativa ordinanza e una parte delle modifiche delle ordinanze il 1° gennaio 2005, mentre la modifica dell'ordinanza sull'energia, se possibile, già a partire dal 1° ottobre 2004.

    L'attuazione della LENu richiede l'elaborazione di nuove ordinanze (per esempio in merito ai requisiti del personale degli impianti nucleari, agli apparecchi di depressurizzazione nucleare e agli apparati elettrici e meccanici); queste ordinanze verranno tuttavia elaborate in un secondo momento.

    La LENu contiene le seguenti disposizioni essenziali: mantenimento dell'opzione dell'energia nucleare, moratoria per il ritrattamento di elementi combustibili esausti, referendum facoltativo per i nuovi impianti nucleari, partecipazione del Cantone di sito, dei Cantoni limitrofi e dei Paesi vicini alla preparazione della decisione concernente l'autorizzazione di massima per i nuovi impianti nucleari, concezione per lo smaltimento delle scorie radioattive, garanzia finanziaria per la disattivazione e lo smaltimento, coordinamento della procedura di licenza, possibilità di adire un'istanza giudiziaria contro decisioni di autorizzazioni per gli impianti nucleari.

Berna, 2 settembre 2003

Ufficio federale dell'energia

Informazioni: Peter Koch, vicecapo della Sezione diritto, UFE, tel. 079 251 97 11, 031 322 56 36



Plus de communiques: Bundesamt für Energie

Ces informations peuvent également vous intéresser: