Bundesamt für Energie

Il Consiglio federale ha deciso l'introduzione dell'etichettaEnergia per le automobili

Berna (ots) - In data odierna, il Consiglio federale ha deciso l'introduzione di un'etichettaEnergia per le automobili nuove. Essa contiene dati sul consumo di carburante dei veicoli in vendita e contribuisce così a creare maggiore trasparenza nonché a incentivare l'impiego di veicoli a basso consumo energetico. Il programma SvizzeraEnergia si prefigge di sensibilizzare maggiormente gli acquirenti sull'efficienza energetica delle automobili. Una dichiarazione sul consumo energetico, di facile comprensione e orientata al consumatore, rappresenta un valido strumento per raggiungere questo obiettivo. La dichiarazione sarà supportata da un'etichettaEnergia che ha già dato buoni risultati nel settore degli apparecchi elettrici. L'etichettaEnergia classifica le automobili in classi d'efficienza A fino a G. A indica un veicolo efficiente, G un veicolo inefficiente. La formula applicata è la stessa che il TCS utilizza da anni per la valutazione dei consumi. Tutte le automobili esposte nei punti vendita saranno munite di questa etichetta. Anche nei listini prezzi e nelle pubblicità sarà in futuro menzionata la categoria di consumo del veicolo. Verrà pubblicata una brochure con cui gli automobilisti saranno informati sui diversi aspetti del consumo di carburante. Inoltre, essa riporterà un elenco di tutti i tipi di automobili in commercio in Svizzera con l'indicazione del consumo energetico. Nella prossima primavera, in cooperazione con il settore automobilistico, SvizzeraEnergia lancerà una vasta campagna volta a informare la popolazione dell'esistenza dell'etichetta e quindi a incentivare l'impiego di veicoli efficienti. L'ordinanza si ispira in ampia misura alla normativa in vigore nell'UE. L'entrata in vigore è fissata per il 1° ottobre del 2002 e, a decorrere dal 1° gennaio del 2003, gli importatori e i rivenditori di automobili saranno tenuti ad applicare le prescrizioni in materia di dichiarazione. L'etichettaEnergia per le automobili dà un impulso all'accordo firmato il 19 febbraio 2002 dal DATEC e da auto-schweiz che prevede per le nuove automobili una riduzione del consumo medio di carburante da 8,4 l nel 2000 a 6,4 l per 100 km nel 2008, pari a circa il 3% annuo. Uno studio austriaco condotto per l'UE prevede, con l'introduzione di questa misura, un risparmio di carburante sul lungo periodo compreso tra il 4 e il 5 %. Inoltre, scegliendo un motore poco potente, si realizza un risparmio sia in termini monetari che di consumo energetico. Berna, 4 settembre 2002 DATEC Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni Servizio stampa Informazioni: H.L. Schmid, direttore del programma SvizzeraEnergia, tel.: 031 322 56 02 M. Beck, collaboratore responsabile, tel. 031 322 56 29

Ces informations peuvent également vous intéresser: