aha! Allergiezentrum Schweiz / aha! Centre d'Allergie Suisse

La concentrazione di pollini di graminacee ha raggiunto l'apice

Berna (ots) - Uno stelo d'erba - milioni di pollini: le graminacee fioriscono fino a luglio e per le persone affette da pollinosi che reagiscono a queste erbe la situazione si è fatta pesante. aha! Centro Allergie Svizzera è al loro fianco con informazioni e consulenze. Le temperature miti invitano a stare all'aperto, ad andare al lago, a sostare nella natura, ma per molte persone il tempo bello, caldo e asciutto è un incubo che le costringe a non uscire di casa. La causa del loro malessere sono i pollini di graminacee, attualmente presenti nell'aria in forti concentrazioni. Gli allergici reagiscono con raffiche di starnuti, naso congestionato o che cola, occhi che bruciano e lacrimano, fastidioso prurito a palato, naso e orecchie, e persino disturbi asmatici. In Svizzera, circa un quinto della popolazione è affetto da un'allergia ai pollini, tra loro circa il 70 per cento reagisce a quelli di graminacea. La concentrazione di pollini di graminacee ha ora raggiunto il suo culmine e tornerà a diminuire solo in agosto.

Che cosa fare in caso di elevata concentrazione di pollini?

L'intensità della stagione pollinica dipende dalle condizioni meteorologiche: una serie di giornate soleggiate e calde fa aumentare parecchio la concentrazione di pollini, che in caso di piogge frequenti invece diminuisce. In queste calde giornate, le graminacee sono in fiore e liberano molti pollini, la cui concentrazione può rimanere elevata fino a fine giugno. «Questo periodo rappresenta una sfida per chi è allergico ai pollini di graminacee», afferma Sereina Maibach, esperta di aha! Centro Allergie Svizzera.

Per lenire i disturbi, Sereina Maibach consiglia di arieggiare in modo breve e intenso, di lavarsi i capelli prima di andare a letto, di non stendere il bucato all'aperto, di trattenersi per poco tempo all'esterno quando il tempo è bello e ventoso, e di indossare gli occhiali da sole. «Anche le attività sportive dovrebbero essere svolte all'interno», conclude. Importante: nell'ora successiva all'inizio delle precipitazioni, la concentrazione di pollini nell'aria può essere particolarmente alta perché l'elevata pressione atmosferica li fa scoppiare con conseguente aumento della diffusione di allergeni. Per questa ragione, è meglio aspettare un po' ad arieggiare i locali e non farlo appena incomincia a piovere.

Evitare il contatto con i pollini di graminacee è praticamente impossibile: essendo anemofile, le graminacee producono moltissimo polline. La segale, ad esempio, produce mediamente 19'000 granuli di polline per ogni stame, ciò significa che un singolo fuscello libera circa sette milioni di granuli!

Informazioni aggiornate

Quest'anno, la stagione dei pollini di graminacee è incominciata presto. Al nord delle Alpi, i primi pollini presenti in concentrazioni moderate sono già stati registrati in aprile, due settimane prima della media degli anni 1997-2011. Il motivo risiede nelle miti temperature primaverili. Le intense piogge di inizio maggio hanno nuovamente normalizzato la situazione. In Ticino, i pollini di graminacee erano presenti nell'aria sin da fine marzo, ma la concentrazione è aumentata a metà aprile. Per informazioni sempre aggiornate, si può consultare il sito www.pollinieallergie.ch, gestito da aha! Centro Allergie Svizzera e MeteoSvizzera.

Il giusto trattamento dei sintomi

Chi soffre di forte raffreddore da fieno può lenire i sintomi con antistaminici sotto forma di spray nasale, collirio o pastiglie, eventualmente in combinazione con applicazioni locali di cortisone. «È importante consultare il medico curante in merito ai vari meccanismi d'azione», conclude Sereina Maibach. Fino a oggi, la desensibilizzazione/l'immunoterapia specifica rimane l'unica possibilità di trattamento delle cause di un'allergia ai pollini.

L'aiuto di aha! Centro Allergie Svizzera

Gli opuscoli «Allergia ai pollini», «Guida svizzera sui pollini», «Immunoterapia specifica» e il «calendario di polline» forniscono ampie informazioni sul tema.

Il sito internet www.pollinieallergie.ch ha quale obiettivo quello di fornire alle persone con un'allergia ai pollini e agli interessati informazioni complete, accurate e fondate sull'evidenza in merito a pollini, piante allergeniche, previsioni polliniche, l'inizio di fioritura, allergie e molto altro.

L'applicazione «Pollini-News» per smartphones mette a disposizione previsioni polliniche aggiornate per la Svizzera e importanti consigli per la gestione della pollinosi.

Gli specialisti della aha!infoline sono a disposizione dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 12.00.

Contatto:

Bettina Jakob,comunicazione e media
aha! Centro Allergie Svizzera
+41 31 359 90 45
bettina.jakob@aha.ch
www.aha.ch



Plus de communiques: aha! Allergiezentrum Schweiz / aha! Centre d'Allergie Suisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: