aha! Allergiezentrum Schweiz / aha! Centre d'Allergie Suisse

aha!award 2008: I vincitori

    Berna (ots) - Sono due i vincitori del primo aha!award. Il pasticcere-confettiere lucernese Matthias Bachmann si è conquistato il riconoscimento con il suo innovativo sistema di dichiarazione a schermo tattile che permette agli allergici di avere informazioni specifiche e, quindi, una maggiore sicurezza alimentare. Il medico sangallese dott. Markus Gassner è stato invece premiato per le sue avan-zate analisi condotte per anni su bambini con allergie che hanno contributo alla formulazione della cosiddetta "ipotesi dell'igiene". L'aha!award è un'iniziativa del Centro svizzero per l'allergia, la pelle e l'asma (aha!). Istituito un anno fa, il riconoscimento è stato assegnato per la prima volta l'11 dicembre 2008.

    Un "medico di campagna" di fama internazionale

    Markus Gassner ha 63 anni e dal 1979 è attivo quale medico a Grabs (SG). In veste di medico scolastico (dal 1981), ha osservato che i figli dei contadini soffrono molto meno dei loro coetanei di raffreddore da fieno e altre allergie. Per più di vent'anni, ha analizzato sistematicamente queste osservazioni sulla scorta di campioni ematici. Da queste ricerche è scaturita una banca dati unica del suo genere, contenente preziose informazioni su diversi problemi e circostanze in caso di allergie, come la relazione tra qualità dell'aria e frequenza dell'allergia, o quella tra l'ambiente in cui un bambino cresce e il rischio di sviluppare un'allergia. Markus Gassner, il quale preferisce definirsi "medico di campagna", ha pubblicato più volte le sue scoperte, che hanno fornito lo spunto per avviare ricerche universitarie nazionali e internazionali sfociate in nuovi approcci terapeutici. I suoi risultati sono anche all'origine della oggi spesso citata "ipotesi dell'igiene", secondo la quale i bambini più esposti a determinati germi soffrono meno di allergie rispetto ai loro coetanei cresciuti in un ambiente più pulito, quasi sterile. Anche le sue ricerche sull'efficacia della vaccinazione contro la parotite, altrimenti conosciuta come "orecchioni", sono state molto seguite. "È straordinario e ammirevole che il dott. Gassner accanto all'impegnativa professione di medico trovi il tempo, l'impegno e il denaro per condurre una ricerca di grande rilevanza pratica ed elevata utilità", scrive la giuria dell'aha!award nel suo elogio.

    Impegno imprenditoriale e rispetto della clientela

    L'Ordinanza sulla caratterizzazione delle derrate alimentari (OCDerr) prescrive un'obbligo d'informazione per le merci vendute sfuse, cosa che nella vita di tutti i giorni può dare adito a problemi e fraintendimenti. Il trentottenne pasticcere-confettiere di Lucerna Matthias Bachmann ha sviluppato un sistema d'informazione assolutamente originale nel suo settore. In ciascuna delle dieci filiali dell'impresa di famiglia "Confiserie Bachmann", che dà lavoro a 250 persone, ha fatto installare l'anno scorso un computer a schermo tattile che consente ai clienti di informarsi sui componenti di tutti i prodotti in vendita. Gli ingredienti allergenici sono richiamabili a parte. I dati solitamente interni all'azienda vengono cos" messi a disposizione della clientela in modo limpido e rapido. "La trasparenza crea fiducia", questo Matthias Bachmann lo sa bene. E crea pure maggiore sicurezza per le persone affette da allergie e intolleranze alimentari. Il sistema di dichiarazione a schermo tattile richiede però un'infrastruttura tecnicamente impegnativa e le informazioni sui prodotti devono venire aggiornate di continuo. "Le dichiarazioni degli ingredienti dei prodotti freschi sono ancora rare, soprattutto nelle piccole imprese. La Confiserie Bachmann ha risolto questo problema in modo pratico e innovativo. Il nostro auspicio è che questo esempio venga seguito anche da altre aziende", cos" la giuria ha lodato l'impegno imprenditoriale di Matthias Bachmann.

    La Commissione guidicante

    La Commissione giudicante dell'aha!award è composta di sette membri, tra cui specialisti operanti nel campo dell'allergologia, della dermatologia e dell'immunologia, allergologi, persone allergiche, esponenti del Consiglio di Fondazione di aha! e rappresentanti dell'Ufficio federale dalla sanità pubblica (UFSP), che si è assunto il patronato di questa iniziativa. Le candidature e le nomine sono valutate in base ai criteri seguenti: originalità di un lavoro o una prestazione, rilevanza clinica, attuabilità pratica, meriti particolari nel campo delle allergie, vantaggi e utilità per le persone allergiche.

    Maggiori dettagli sui vincitori e i loro lavori, immagini e informazioni sull'aha!award sono consultabili al sito: www.ahaswiss.ch / aha!award

    aha!award 2009

    Con l'assegnazione del premio l'11 dicembre, si apre il concorso per l'edizione 2009. I lavori possono essere presentati entro il 30 giugno 2009. La documentazione e il modulo per la candidatura si trovano al sito www.ahaswiss.ch, mentre il regolamento completo può essere ordinato all'indirizzo info@ahaswiss.ch (oggetto: aha!award)


ots Originaltext: aha! Centro svizzero per l'allergia, la pelle e
                            l'asma
Internet:              www.presseportal.ch

Contatto:
Georg Schäppi (Direttore aha!)
Tel.:      +41/31/359'90'00
E-Mail:  georg.schaeppi@ahaswiss.ch

Annelise Lundvik (responsabile media)
Tel.:      +41/31/359'90'40  
Mobile:  +41/79/351'31'66
E-Mail:  annelise.lundvik@ahaswiss



Plus de communiques: aha! Allergiezentrum Schweiz / aha! Centre d'Allergie Suisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: