Bundesamt für Berufsbildung und Technologie

Perdura la tensione sul mercato dei posti di tirocinio

(ots) - Quest'anno, secondo il Barometro dei posti di tirocinio, il numero di giovani che si trovano a dover scegliere il loro percorso formativo è aumentato e, parallelamente, aumenta il numero dei posti di tirocinio disponibili e assegnati. Secondo quanto emerge da un sondaggio condotto presso le aziende, alla fine del mese di agosto 2005 i contratti di tirocinio firmati erano 70.000. Rimanevano dunque 6.000 posti disponibili (2400: 7.000). Per quanto riguarda le persone in formazione, il sondaggio evidenzia un calo del numero di giovani che hanno trovato una soluzione (63.000 rispetto ai 66.000 del 2004). Rispetto al 2004, il numero dei posti di tirocinio proposti aumenta di 2.000 unità per arrivare a 76.000, come evidenzia il Barometro dei posti di tirocinio che registra ogni anno la situazione al 31 di agosto. Questo aumento ripaga i Cantoni per i provvedimenti adottati e l'UFFT per il sostegno finanziario a tali provvedimenti, confermando al tempo stesso le previsioni relative all'aumento formulate in occasione della pubblicazione del Barometro del mese di aprile 2005, che indicava 72.500 posti proposti. L'aumento del numero di contratti firmati dovrebbe essere confermato dopo la fine di agosto. Le imprese intervistate pensano in effetti di poter coprire circa 2.500 posti dei 6.000 rimanenti per l'inizio dell'anno scolastico 2005. Con 72.500 posti assegnati si potrebbe superare il tetto dei 70.761 posti dello scorso anno (UST). Nonostante l'aumento dei posti assegnati indicato dalle imprese, il numero dei giovani che hanno trovato un posto di tirocinio diminuisce, a detta degli stessi, passando dal 51% (66.000) del 2004 al 47% (63.000) di quest'anno. Le cause di questa regressione sono da ricercare in parte nell'aumento demografico dei giovani che si trovano a dover scegliere la loro formazione (3.500 in più, per un totale di 133.500 giovani) e, in parte, nella crescita di interesse per la formazione professionale duale. D'altronde, diversi posti sono stati assegnati a giovani che figuravano sulla lista d'attesa, la quale però, quest'anno, registrando 1000 nuovi nomi, si allunga ulteriormente arrivando a 22.500 persone. Più della metà delle persone in lista non sono però alla ricerca di un posto di tirocinio; la lista comprende anche giovani che hanno già un posto assegnato per il prossimo anno. Cresce il divario fra città e zone rurali Considerando solo i giovani interessati ad effettuare un tirocinio, in data del 31 agosto il 72% di essi aveva firmato un contratto (2004: 78%). Nei centri urbani la percentuale è del 68% (- 8% rispetto al 2004) e del 78% (- 2%) nelle zone rurali. Il 19% dei giovani, quest'anno, ha scelto soluzioni transitorie (2004:18%), mentre l'8% , a fine agosto, non aveva ancora trovato una soluzione (2004: 6%). Il divario fra domanda e offerta trova nuovamente conferma nei settori professionali. Il 17% circa dei posti offerti nel settore delle costruzioni, della pittura e del legno non sono stati occupati. Nell'industria del metallo e delle macchine la percentuale è del 12%. Nel settore della sanità si registra invece una controtendenza: tutti i posti previsti sono stati assegnati, e si hanno ancora rari "buchi" nel settore impiegatizio, in quello del disegno e delle tecnologie di punta. Interruzione dei contratti Per la prima volta, il Barometro registra anche il numero di interruzioni dei contratti di tirocinio nel corso del primo anno. I sondaggi condotti presso le imprese indicano un tasso nazionale dell'8%, esplicitato dai giovani con un 6 % di interruzioni e un 2% di cambiamenti di posto. Anche in questo caso è possibile constatare differenze notevoli fra i vari settori professionali. Con percentuali del 10% o più, i settori della costruzione, del commercio al dettaglio e della gastronomia sono toccati in maniera più significativa rispetto a quello impiegatizio (4%). La stragrande maggioranza dei giovani che hanno interrotto la loro formazione possiedono già un'alternativa ad essa. Sul nostro sito (www.bbt.admin.ch) sono disponibili tutti i dati del Barometro dei posti di tirocinio e un resoconto della situazione. Per maggiori informazioni: Hugo Barmettler, supplente del caposervizio formazione professionale, tel. 031 323 20 29, hugo.barmettler@bbt.admin.ch Jacques Filippini, Servizio comunicazione, tel. 031 323 04 59, jacques.filippini@bbt.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: