Bundesamt für Berufsbildung und Technologie

L'evoluzione demografica in Svizzera racchiude un grande potenziale di crescita economica

      (ots) - Berna, 26 maggio 2004, KTI/CTI: l'evoluzione demografica
in
Svizzera rappresenta una sfida sempre più consistente per la società
e i sistemi sociali. Secondo l'Agenzia per la promozione
dell'innovazione KTI/CTI, il numero crescente di ultracinquantenni
potrebbe costituire una possibilità di crescita economica: per
questa ragione, dall'inizio del 2004, per il tramite dell'iniziativa
"Innovation for Successful Ageing" (Innovazione per invecchiare con
profitto), l'Agenzia promuove progetti di ricerca e di sviluppo
mirati e innovativi che tengono conto delle esigenze specifiche
delle persone più anziane e contribuiscono a migliorare la qualità
della loro vita.

    Entro il 2020 il numero di ultracinquantenni in Svizzera salirà a circa tre milioni venendo così a costituire una fetta importante dei consumatori. Per il momento, esistono ancora relativamente pochi prodotti orientati specificamente alle esigenze e al miglioramento della qualità di vita delle persone più anziane. Inoltre, molti dei prodotti sul mercato non sono di uso immediato per il consumatore, cosa che intimorisce soprattutto le persone di una certa età che si astengono quindi dall'utilizzarli. Se si considera il fatto che nel 2030 uno svizzero su tre avrà più di 60 anni, l'invecchiamento della popolazione svizzera può offrire un grande potenziale di crescita economica. Prodotti innovativi finalizzati a persone più anziane possono rendere la loro vita più piacevole e autonoma, e facilitare una loro attiva integrazione nella società.

Sulla base delle suddette considerazioni, l'Agenzia per la promozione dell'innovazione KTI/CTI ha incaricato l'Institut für Technologiemanagement dell'Università di San Gallo di identificare le potenzialità di innovazione economica insite al concetto di "Successful Ageing" e, basandosi sui risultati ottenuti, ha lanciato l'iniziativa "Innovation for Successful Ageing" (KTI ISA).

    Se in origine il concetto di Successful Ageing si limitava principalmente a questioni connesse con il mantenimento del benessere fisico e psichico, oggi è molto più ampio e ingloba tutto ciò che ha a che fare con un miglioramento della qualità di vita nella vecchiaia, come ad esempio autonomia, mobilità, sicurezza e comfort. Un possibile approccio - denominato in gergo tecnico Universal Design - consiste nell'offrire prodotti destinati al grande pubblico, ma che grazie alla loro particolare concezione e facilità d'uso possono essere adatti anche a persone più anziane.

    L'iniziativa "KTI ISA" ha lo scopo di sollecitare le imprese a controllare se i loro prodotti e servizi sono idonei alle esigenze del Successful Ageing, e a cogliere le opportunità offerte da questo mercato in crescita.

    In occasione della prima riunione sull'iniziativa KTI ISA, che si terrà oggi nel Centro di formazione continua dell'Università di San Gallo, esperti dal mondo della scienza e dell'attività pratica discuteranno delle sfide che il cambiamento demografico impone alle imprese innovative e proporranno soluzioni per la realizzazione di prodotti e servizi innovativi, orientati alle esigenze delle persone anziane.

    Per ulteriori informazioni:

    Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT), Johannes Kaufmann, vicedirettore e capo del campo di prestazioni Innovazione CTI, tel. 031 324 90 74.

    Prof. Dr. Oliver Gassmann, Institut für Technologiemanagement dell'Università di San Gallo, responsabile dell'iniziativa KTI ISA, tel. 071 224 72 71.



Plus de communiques: Bundesamt für Berufsbildung und Technologie

Ces informations peuvent également vous intéresser: