Bundesamt für Berufsbildung und Technologie

BBT: 2,3 milioni di franchi per ulteriori posti di tirocinio

      Berna (ots) - Berna, 1° luglio 2003, UFFT: in base al
rilevamento mensile effettuato dai cantoni, la task-force «Posti di
tirocinio 2003» istituita dal Consigliere federale Joseph Deiss
giudica da stabile a tesa l’attuale situazione sul fronte dei posti
di tirocinio. In occasione della riunione di martedì, essa ha già
emanato misure per il 2004: saranno sostenuti i promotori di posti
di tirocinio e le nuove reti di aziende di tirocinio come pure gli
specialisti che catalizzeranno in modo mirato l’attenzione dei
giovani senza un posto di tirocinio sulle offerte ancora
disponibili. Sarà inoltre intensificato il marketing professionale e
l’informazione relativa alla formazione professionale presso le
cerchie culturali straniere. A tale scopo saranno per ora stanziati
2,3 milioni di franchi.

    Secondo un’analisi di tendenza effettuata a fine giugno, il mercato dei posti di tirocinio si presenta in condizioni diverse a seconda dei cantoni. La maggior parte di questi ultimi giudica stabile l’attuale situazione. Soprattutto i cantoni di Argovia, Berna, Basilea Città e Basilea Campagna, Soletta e Zurigo denunciano invece uno stato di tensione. Le possibilità di scelta sono limitate a livello svizzero nelle professioni commerciali e nel settore informatico. Vi è invece tuttora disponi-bilità di posti di tirocinio nel ramo principale e in quello secondario dell’edilizia nonché nelle pro-fessioni artigianali. Nei cantoni vengono intrapresi attualmente numerosi sforzi per offrire uno sbocco ai giovani che terminano la scuola dell’obbligo. Tra le misure adottate figurano ad esempio una presa di contatto mirata con aziende di tirocinio, appelli tramite i media nonché un ampliamen-to delle offerte ponte.

    In base al feedback ricevuto dai cantoni, si ritiene che la situazione dei posti di tirocinio resterà tesa anche il prossimo anno. La task-force ha pertanto approvato tre misure principali e due misure ac-compagnatorie volte a creare ulteriori posti di tirocinio nel 2004. A tale scopo la Confederazione dovrà stanziare per il momento 2,3 milioni di franchi svizzeri.

Tra le misure principali, il sostegno finanziario accordato ai promotori di posti di tirocinio è consi-derato uno strumento di successo rapido. Le persone saldamente radicate nell’economia regionale incitano gli imprenditori a mettere a disposizione ulteriori posti di formazione. La seconda misura principale è costituita dal finanziamento d’incentivazione concesso alle reti di aziende di tirocinio. Con questo modello formativo si creano nuovi posti di tirocinio visto che le aziende offrono in co-mune nuovi posti di formazione. La terza misura riguarda infine l’intermediazione e il mentorato. Specialisti catalizzano in modo mirato l’attenzione dei giovani sulle offerte di posti di tirocinio ancora disponibili, consigliandoli e mettendoli in contatto con le aziende.

A titolo di accompagnamento di queste tre misure principali, la task- force ha altresì deciso di inten-sificare da un lato il marketing professionale e di favorire dall’altro una maggiore comprensione all’interno delle cerchie culturali straniere dell’importanza di assolvere e concludere un tirocinio.

    Nel prossimo agosto la task-force stilerà un bilancio dell’evoluzione dei contratti di tirocinio stipu-lati per l’inizio dell’anno scolastico e adotterà all’occorrenza ulteriori provvedimenti.

Per ulteriori informazioni: Ursula Renold, Direttrice supplente, Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT), tel. 031 323 76 12. ursula.renold@bbt.admin.ch Dani Duttweiler, Campo di prestazione “Formazione professionale”,UFFT, tel. 031 324 73 47, da- ni.duttweiler@bbt.admin.ch Internet: www.bbt.admin.ch // (Dossier: task-force «Posti di tirocinio 2003»)



Plus de communiques: Bundesamt für Berufsbildung und Technologie

Ces informations peuvent également vous intéresser: