Bundesamt für Berufsbildung und Technologie

BBT: Il mercato dei posti di tirocinio rimane stabile

Berna (ots) - Berna, 18 ottobre 2002, UFFT: In base al più recente censimento dei posti di tirocinio l'Uf-ficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) prevede per l'anno 2002 un ulteriore consolidamento del mercato dei posti di tirocinio. I risultati del barometro dei posti di tirocinio 2002 indicavano alla fine di agosto che già più di 70'000 posti erano stati assegnati (agosto 2001: 68'500). In base a stime approssimative entro la fine dell'anno 72'500 giovani avranno stipulato un contratto di tirocinio. Ciò corrisponde ad una crescita del 2% rispetto al 2001 (70'947). L'offerta di posti di tirocinio è di nuovo aumentata legger-mente (76'500 posti) dopo la flessione riscontrata lo scorso anno (2001: 76'000; 2000: 79'500). La leggera crescita dell'offerta di posti di tirocinio non significa però che alla fine del 2002 tutti i posti di tirocinio liberi siano occupati, dato che al 31 agosto 2002 l'8% (6500) dei posti di tirocinio disponibi-li non erano ancora occupati (2001: 10%). Le aziende che offrono posti di tirocinio si aspettano que-st'autunno in base al barometro dei posti di tirocinio di poter assegnare ancora due quinti dei posti va-canti. Se così fosse entro la fine del 2002 verrebbero stipulati presumibilmente 72'500 contratti di tiro-cinio (2001: 70'947). Si registrano posti liberi soprattutto nell'edilizia (21%) e nel ramo alberghiero e della ristorazione (11%). In generale si può parlare di una situazione oltremodo stabile sul mercato dei posti di tirocinio. Anche se le aziende contano di poter occupare ancora una parte dei posti vacanti, il numero dei contratti di tirocinio che verranno stipulati entro la fine del corrente anno non dovrebbe aumentare di molto e situarsi infine attorno alle 71'000 unità. Comparata con gli scorsi anni la richiesta di posti di tirocinio presso i giovani è leggermente calata. Al momento del censimento, avvenuto il 31 agosto 2002, soltanto il 48% dei giovani tra i 14 e i 20 anni che si trovava a scegliere una professione, aveva stipulato un contratto di tirocinio ed ha iniziato que-st'anno un tirocinio (2001: 50%, 2000: 53%). La maggioranza dei giovani intervistati che si trovava innanzi alla scelta professionale ha però trovato una soluzione perlomeno temporanea mentre il 48% ha iniziato un tirocinio (55% dei giovani uomini, 40% delle giovane donne), il 26% rimane nel sistema scolastico (scuola di maturità, 10 anno di scolari-tà, altre scuole superiori).Un altro 20% adotta soluzioni transitorie come soggiorni linguistici, periodi di pratica, anno di volontariato o entra direttamente nel mondo del lavoro (D 25%, U 14%), 1% fanno una formazione empirica mentre il restante 5% non ha ancora trovato una soluzione. Se si prende in consi-derazione il censimento fatto a tutti i giovani intervistati, risulta che il 16%, cioè approssimativamente 19'500 giovani, nel 2003 tornerà sul mercato dei posti di tirocinio e pertanto il numero di coloro che cercano un posto di tirocinio nel 2003 aumenterà per la prima volta dal 1998. Se ci si rifà all'interesse per la carriera professionale, il 77% di tutti i giovani interessati a frequentare un tirocinio dispone quest'anno di un posto di formazione. Dal 1999 questa percentuale è rimasta molto costante (1999: 79%, 2000: 78%, 2001: 79%). La suddivisione secondo i sessi vede i giovani (79%) primeggiare rispetto alle ragazze (75%). Nel raffronto per nazionalità spicca che l'80% degli svizzeri e delle svizzere (2001: 82%, 2000: 82%) dispongono di un posto di tirocinio mentre i giovani stranieri interessati ad un posto che lo hanno trova-to sono solo il 64% (2001: 68%, 2002: 58%). Nel confronto tra le regioni si riconosce una crescente differenza tra città e campagna. Mentre la percentuale dei giovani interessati a conseguire un posto di tirocinio e lo ha trovato è aumentata in campagna dall'80% nel 2001 all'82% nel 2002, è diminuita invece nei centri urbani dal 78% nel 2001 al 74% nel 2002. Informazioni: Dr. Ursula Renold, direttrice supplente UFFT, Tel. 031 323 76 12, mail: ursula.renold@bbt.admin.ch Helen Stotzer, Comunicazione UFFT, Tel. 031 322 83 63, mail: helen.stotzer@bbt.admin.ch Internet:: http://www.bbt.admin.ch/berufsbi/projekte/f/ (baromètre des places d’apprentissage)

Ces informations peuvent également vous intéresser: