Bundesamt für Berufsbildung und Technologie

BBT: Le professioni sociosanitarie aprono nuove prospettive

Berna (ots) - UFFT, 15 ottobre 2002. L'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT), in collaborazione con i Cantoni e le organizzazioni del mondo del lavoro avvia una nuova tappa della campagna nazionale sulla formazione professionale. Il tema centrale di questa sesta fase appena iniziata si focalizza sulle professioni sociosanitarie. La campagna vuole rivalorizzare l'immagine di queste professioni e assicurare che anche in futuro sia disponibile sufficiente personale specializzato con una formazione adeguata. Alla base dell'impegno dell'UFFT vi è la revisione della Costituzione federale che prevede il passaggio sotto l'egida della Confederazione delle professioni sociosanitarie. Sullo slancio dell'integrazione di queste professioni nel sistema di formazione professionale svizzero sono stati creati nuovi cicli di formazione di livello secondario 2, che non mancheranno di suscitare un grande interesse nei giovani. Le formazioni sociosanitarie si trovano confrontate con diverse sfide. L'evoluzione sociodemografica richiede che vengano impiegate sempre più forze nei posti di formazione disponibili, mentre i cambiamenti nella società come le nuove malattie e l'esplosione dei costi rendono necessari degli adattamenti nell'ambito professionale. La riforma della formazione professionale attualmente in corso tiene conto di queste sfide. Da poco, tanto nel campo sociale quanto in quello sanitario, possono infatti essere svolte delle formazioni subito dopo aver terminato la scuola dell'obbligo (p.e. operatori socioassistenziali e operatori sociosanitari). "Così facendo ci auguriamo di poter ampliare la base di reclutamento" ha spiegato Ursula Renold, direttrice supplente UFFT, ad una conferenza stampa. "L'UFFT dà particolare importanza al promovimento ed allo sviluppo delle formazioni professionali di ogni livello nel campo sociosanitario" ha sottolineato Rendold. Ruth Lüthi, consigliera di Stato del Canton Friborgo e presidente della Conferenza dei direttori dei dipartimenti delle opere sociali plaude questa campagna d'immagine. Le professioni sociosanitarie rappresentano, proprio a causa delle loro sempre crescenti complessità, dei campi d'attività di grande richiamo. Svolta nell'ambito del decreto federale sui posti di tirocinio 2, la campagna con i cartelloni informa i giovani sull'offerta di formazioni possibili e li motiva ad intraprendere una professione sociale o sanitaria. "Siamo innovatori" è i motto dai diversi significati, che fa riferimento sia alla molteplicità delle formazioni offerte sia all'auspicato ampliamento della base di reclutamento per le formazioni sociosanitarie. La campagna illustra le formazioni in questi campi sotto un profilo inconsueto e mostra come sia mutata la consapevolezza degli operatori sanitari e sociali, riuscendo a coinvolgere anche gli uomini che devono scegliere una formazione. Con dichiarazioni mirate i giovani del mestiere si esprimono sulla loro attività. Le differenti testimonianze si focalizzano sulla varietà e l'interesse delle professioni sociosanitarie, trasmettendo la passione per il lavoro e sottolineando i principali aspetti a favore di queste professioni, che riuniscono attività tecniche, di comunicazione e di assistenza. I sei soggetti appariranno in tutta la Svizzera a partire dalla settimana 41 sottoforma di affissi e dalla settimana 43 come inserzioni. A livello regionale vi saranno ulteriori testimonianze tese a mettere in risalto anche professioni meno note. Informazioni Dr. Ursula Renold, direttrice supplente UFFT, Tel. 031 323 76 12, ursula.renold@bbt.admin.ch Carmen Steimann Sager, Comunicazione UFFT, Tel. 031 322 58 84, carmen.steimann@bbt.admin.ch Sito web sulla campagna: www.profisurf.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: