Bundesamt für Statistik

Indice nazionale dei prezzi al consumo nel dicembre 2005 Rincaro dell’1,0 per cento a fine anno

      (ots) - Indice nazionale dei prezzi al consumo nel dicembre 2005

Rincaro dell’1,0 per cento a fine anno

    Nel dicembre del 2005, l’indice nazionale dei prezzi al consumo calcolato dall’Ufficio federale di statistica (UST) ha registrato un calo dello 0,1 per cento rispetto al mese precedente, raggiungendo il livello di 105,2 punti (maggio 2000 = 100). Su base annua, il rincaro è risultato pari all’1,0 per cento. Nel mese di novembre 2005 era stato dell’1,0 per cento, nel dicembre 2004 dell’1,3 per cento. Il rincaro annuo medio nel 2005 è stato dell‘1,2 per cento. Calo dei prezzi della benzina e dell’olio da riscaldamento... La flessione dello 0,1 per cento dell’indice nazionale dei prezzi registrata nel dicembre 2005 è dovuta principalmente a una diminuzione dei prezzi della benzina e dell’olio da riscaldamento (giorno di riferimento 1° dicembre). Rispetto al mese precedente sono regrediti pertanto gli indici dei gruppi trasporti (-0,7%) e abitazione ed energia (-0,2%). Anche gli indici per casalinghi e manutenzione corrente (-0,3%) e per bevande alcoliche e tabacchi (- 0,1%) si sono attestati a un livello inferiore rispetto alla rilevazione precedente. Sono invece aumentati gli indici per tempo libero e cultura (+0,4%) e per insegnamento (+0,1%), mentre quelli dei gruppi comunicazioni e prodotti alimentari e bevande analcoliche sono rimasti stabili. Nel mese in rassegna, non si è proceduto ad alcuna rilevazione di prezzi per gli altri quattro gruppi di beni. ... e di conseguenza dei beni importati L’Ufficio federale di statistica comunica altresì che, rispetto al mese precedente, il livello dei prezzi in base alla provenienza è rimasto costante per i beni indigeni, mentre è aumentato dello 0,4 per cento per i beni importati. Su base annua, i prezzi dei prodotti indigeni sono aumentati mediamente dello 0,3 per cento, quelli dei prodotti importati del 3,2 per cento. Rincaro annuo medio 2005: 1,2 per cento Il rincaro annuo medio nel 2005 è stato dell’1,2 per cento per tutti i dodici mesi. Nel 2004 l’indice nazionale era aumentato dello 0,8 per cento, sia nel 2003 che nel 2002 dello 0,6 per cento, nel 2001 dell’1,0 per cento, nel 2000 dell’1,6 per cento. Nel 2005, il livello dei prezzi dei beni indigeni è cresciuto mediamente dello 0,6 per cento, quello dei beni importati del 2,7 per cento. Andamento dei prezzi di dicembre 2005 in dettaglio Per il gruppo trasporti (-0,7%) sono stati rilevati soltanto i prezzi del carburante. Questi ultimi sono scesi del 2,3 per cento rispetto al mese precedente (giorno di riferimento 1° dicembre), risultando però ancora del 12,1 per cento al di sopra del livello dell'anno precedente. Nel gruppo abitazione ed energia (-0,2%) è stata registrata una diminuzione del 2,8 per cento dei prezzi dell'olio da riscaldamento (giorno di riferimento 1° dicembre) rispetto al mese precedente. Questi rimangano tuttavia del 32,7 per cento superiori al livello dell’anno precedente. La regressione dell'indice del gruppo casalinghi e manutenzione corrente (-0,3%) è riconducibile al calo dei prezzi di elettrodomestici, stoviglie e posate. La leggera flessione dell’indice del gruppo bevande alcoliche e tabacco (-0,1%) è da attribuire alla riduzione dei prezzi degli spumanti in seguito a diverse offerte promozionali. Sono invece lievemente rincarate le sigarette. L’incremento dell’indice del gruppo tempo libero e cultura (+0,4) va attribuito all'aumento dei prezzi di articoli sportivi invernali, piante e viaggi forfetari. Sono invece diminuiti i prezzi soprattutto di televisori e videoregistratori. Nel gruppo insegnamento (+0,1%) sono stati registrati aumenti sporadici dei corsi di formazione permanente. Nel gruppo comunicazioni sono calati lievemente solo i prezzi degli apparecchi telefonici. All'interno del gruppo prodotti alimentari e bevande analcoliche, che nell’insieme è rimasto stabile, sono stati osservati alcuni movimenti contrastanti. Una diminuzione dei prezzi è stata registrata per pasti precotti surgelati, carne suina, articoli di biscotteria e pollame, mentre sono risultati più cari rispetto al mese precedente frutta e ortaggi. Concatenamento con le precedenti serie dell’indice Collegando per via aritmetica le precedenti serie con l’indice attuale, si ottengono per il mese di dicembre 2005 indici di 111,6 punti sulla base di maggio 1993 = 100, di 154,6 punti sulla base di dicembre 1982 = 100, di 192,8 punti sulla base di settembre 1977 = 100 e di 325,0 punti sulla base di settembre 1966 = 100.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

Informazioni: Gilbert Vez, UST, Sezione prezzi, tel.: 032 713 69 00

Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46

Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: