Bundesamt für Statistik

Indagine sul reddito e sul consumo 2003

      (ots) - Indagine sul reddito e sul consumo 2003

Leggera diminuzione del reddito disponibile delle economie domestiche

    Nel 2003 il reddito mensile disponibile delle economie domestiche è diminuito di circa 100 franchi. A questa decurtazione ha contribuito, oltre che un reddito lordo complessivo leggermente più basso, un aumento delle spese obbligatorie. Mentre il reddito disponibile del quinto delle economie domestiche meno abbienti ammontava mediamente a 2432 franchi, quello delle economie domestiche più agiate raggiungeva i 12'123 franchi mensili. Questo è quanto emerge dai risultati appena pubblicati dell’indagine sul reddito e sul consumo realizzata dall’Ufficio federale di statistica (UST). Incremento delle spese obbligatorie Nel 2003, il reddito lordo mensile delle economie domestiche ammontava mediamente a 8781 franchi, facendo così registrare una leggera diminuzione rispetto all’anno precedente; un anno prima era infatti di circa 30 franchi più elevato. Questa evoluzione non deve però essere sopravalutata, in quanto si mantiene nel quadro delle fluttuazioni casuali. Il reddito disponibile è diminuito invece di circa 100 franchi. Nel caso del reddito disponibile – ossia la parte di reddito che rimane a disposizione dell'economia domestica una volta detratti i contributi alle assicurazioni sociali, le imposte, i premi per l'assicurazione malattia di base e gli alimenti – la diminuzione risulta più evidente a causa di due andamenti opposti: al reddito lordo dell'economia domestica leggermente in diminuzione si contrappone l’incremento delle spese obbligatorie. Rispetto all’anno precedente queste ultime sono rincarate di circa 70 franchi, principalmente a causa degli aumenti dei premi delle assicurazioni malattia e delle imposte. Nel 2003, il reddito lordo del quinto delle economie domestiche meno abbienti ammontava in media a 3238 franchi. Il quinto delle economie domestiche più agiate disponeva invece di un reddito medio pari a 16'591 franchi. Nel primo caso il reddito disponibile era di 2432 franchi, nell’altro di 12'123 franchi. Diversa composizione delle spese obbligatorie secondo la classe di reddito Fatta eccezione per i premi dell’assicurazione malattie di base, le spese obbligatorie dipendono dal reddito. Nel caso del quinto delle economie domestiche con reddito più basso, queste ammontavano a 805 franchi, mentre nel quinto con reddito più elevato a 4468 franchi. Nel quinto dei meno abbienti le spese obbligatorie costituivano il 25 per cento del reddito lordo dell’economia domestica, nel quinto dei più agiati il 27 per cento. Al fine di analizzare con più precisione le spese obbligatorie è bene escludere dal calcolo le economie domestiche dei pensionati. Nel loro caso infatti il reddito da lavoro copre unicamente un ruolo marginale e di conseguenza non versano quasi più contributi alle assicurazioni sociali. Osservando quindi la composizione delle spese obbligatorie senza le economie domestiche di pensionati, si riscontrano tra le diverse classi di reddito notevoli differenze. Tali disparità sono da imputare principalmente ai premi dell’assicurazione malattie di base. Nelle economie domestiche meno abbienti i premi corrispondono quasi all’importo pagato per le imposte (8,5% risp. 10,3% del reddito lordo). Nelle economie domestiche più agiate l'effetto della progressione delle imposte diventa invece evidente. Le imposte costituiscono la fetta più importante delle spese obbligatorie (12,6% del reddito lordo dell’economia domestica). Al loro confronto, l’onere dei premi dell'assicurazione malattie obbligatoria è di piccola entità. Anche se nel quinto delle economie domestiche più agiate sono presenti le famiglie mediamente più numerose, e quindi gli importi pagati per i premi delle assicurazioni malattie sono quelli più elevati, questi ultimi gravano solo in minima parte sul budget dell’economia domestica, costituendo in media il 3,3 per cento del reddito lordo.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

Informazioni: Giovanni Teotino, UST, Sezione reditto, consumo e condizioni di vita, tel.: 032 713 63 31

Nuova pubblicazione Attualità UST «Enquête sur les revenus et la consommation 2003 (ERC 2003). Premiers résultats », n. di ordinazione: 014-0301., Prezzo: gratuito. Di prossima pubblicazione. Già disponibile in tedesco sul sito Internet dell'UST all'indirizzo seguente: http://www.statistik.admin.ch » Themen » Einkommen, Lebensqualität » Einkommen, Verbrauch und Vermögen » Publikationen

Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46

Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: