Bundesamt für Statistik

Scenari per le scuole universitarie: 2005-2014

      (ots) - Scenari per le scuole universitarie: 2005-2014

Nel 2005, il modello di Bologna concernerà il 75 per cento dei nuovi studenti

    Secondo le più recenti previsioni dell’Ufficio federale di statistica (UST), all’inizio dell’anno accademico 2005/06 il numero di studenti universitari in Svizzera dovrebbe aumentare del 3 per cento (da 160'165 nel 2004 a 165'000). Questa tendenza alla crescita dovrebbe proseguire fino al 2012, anno in cui si stima che il numero di studenti universitari raggiunga tra le 188'000 e le 194'000 persone (rispetto al 2004: +18-21% ) a dipendenza dallo scenario considerato. Quest’autunno la riforma di Bologna riguarderà il 75 per cento (ossia 24'000) dei nuovi studenti delle università e dei politecnici (UNI) e delle scuole universitarie professionali (SUP). Nel 2005, i bachelor conseguiti in scuole universitarie dovrebbero ancora restare modesti (2'000 bachelor UNI), per poi, a partire dal 2008, superare il 60 per cento dei primi diplomi UNI e SUP. Università e politecnici: +1,5 per cento all’inizio dell’anno accademico 2005/06 Secondo le previsioni dell’UST, rispetto al 2004, quest’autunno si dovrebbe osservare un aumento degli studenti iscritti in università o politecnici pari all’1,5 per cento (112'600 nel 2005). Questo incremento dovrebbe rivelarsi molto simile a quello osservato tra il 2003 e il 2004 (+1,6%). Il principale fattore di crescita sarà ancora una volta probabilmente da imputare agli studenti con un certificato d'ammissione straniero (nel 2005: +700 ossia 11'600 studenti con certificato straniero contro +500, ossia 77'500 studenti con un certificato d'ammissione svizzero). Tra il 2004 e il 2012, il numero totale di studenti UNI dovrebbe progredire a un ritmo annuale cha potrà variare tra l’1,6 e l'1,9 per cento, sempre che la riforma di Bologna non abbia un impatto più importante sugli iscritti universitari; dal 2012, il calo demografico dovrebbe impedire un loro aumento. Nei prossimi anni, il numero di studenti dovrebbe seguire un andamento relativamente analogo in tutti i diversi settori di studio, fatto salvo il caso delle scienze economiche in cui, fino al 2007, si prevede una tendenza al ribasso. La proporzione di donne al livello diploma, bachelor o master non dovrebbe più aumentare mantenendosi nel 51-52 per cento. Vista la sempre maggiore presenza femminile negli studi con conseguimento di un diploma, la percentuale di donne che inizia un dottorato dovrebbe ancora aumentare sensibilmente e raggiungere il 45 per cento attorno al 2010 (41% nel 2004, 30% nel 1994). Tuttavia, per poter parlare di parità uomo-donna negli studi di dottorato, il tasso di passaggio delle donne a questo livello di formazione dovrebbe continuare a progredire. Scuole universitarie professionali e alte scuole pedagogiche: + 8 per cento all'inizio dell’anno accademico 2005/06 All’inizio dell’anno accademico 2005/06, il numero complessivo di studenti SUP e ASP dovrebbe aumentare dell’8 per cento raggiungendo quota 53'000 (49'065 nel 2004). Secondo le previsioni, i livelli diploma e bachelor dovrebbero contare 46'700 studenti (+9%), di cui 27'000 settore “Tecnica –Economia – Design” (TED, +5%), 11'000 in quello “Salute – Sociale – Arti” (SSA, +10%), e 8700 nelle alte scuole pedagogiche (ASP, +21%). Mentre l'incremento nel settore TED indica una crescita effettiva, in parte connessa al previsto aumento del numero di maturità professionali, il maggior numero di iscritti nei settori SSA e ASP è principalmente da ricondurre alla recente integrazione di discipline o di scuole. Tra il 2005 e il 2007, il numero di studenti a livello bachelor o diploma dovrebbe progredire del 9 per cento (+4500, ossia 51'000 nel 2007). Attuazione della dichiarazione di Bologna L’attuazione della dichiarazione di Bologna è senza dubbio una delle più importanti rivoluzioni che le scuole universitarie si siano trovate ad affrontare in questi ultimi anni. Nel 2005, circa 24'000 studenti (75%) inizieranno gli studi al livello bachelor: 13'500 (80%; 2004 48%) nelle UNI e 10'500 (70%) nelle SUP; in queste ultime quest’autunno sarà applicato per la prima volta il modello di Bologna. Nel 2006, queste proporzioni dovrebbero passare al 100 per cento. Determinare l’entità dell’impatto della riforma di Bologna sugli iscritti delle università e dei politecnici risulta al momento impossibile. Potrebbe essere maggiore se si considera che un cambiamento di 1 mese della durata media di presenza – su una durata totale di circa 5 anni – porta, dopo un determinato lasso di tempo, a una variazione del numero di studenti pari a circa 1'500. Per le SUP, l'attuazione della riforma di Bologna dovrebbe avere come conseguenza una diminuzione della durata di presenza al livello diploma o bachelor e quindi, a partire dal 2008, portare ad una diminuzione della crescita del numero di studenti di questi livelli (valore dal 2010 del 7% inferiore a una stima senza la riforma di Bologna). Nel 2005 e nel 2006, il numero di bachelor rilasciati dalle UNI dovrebbe raddoppiare (2000 rispettivamente 4200), in seguito, a partire dal 2008, rappresentare circa il 70 per cento dei primi diplomi UNI. I primi bachelor SUP dovrebbero essere consegnati nel 2008 (5000, ossia il 44% del numero di esami a livello diploma/bachelor) e il loro numero dovrebbe passare a 11'500 nel 2010 (100%). Fare una previsione per il livello master è al momento delicato. Si può tuttavia stimare che il nu-mero di entranti al livello master nelle UNI dovrebbe raggiungere circa i 5000 studenti nel 2005, gli 8'000 nel 2008 (3382 nel 2004). Il numero di diplomi di master conseguiti nelle UNI, diplomi che equivalgono alle attuali licenze, dovrebbe evolvere in parallelo e passare da 900 nel 2005 (287 nel 2004) a 2500 nel 2006 e a circa 5000-6000 nel 2008. Al momento non è possibile fare alcuna previsione circa i master SUP che, fatta salva qualche eccezione, inizieranno a partire dal 2008.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

Informazioni: Jacques Babel, UST, Sezione università, tel.: 032 713 63 81 Nuova pubblicazione: Etudiants et diplômés des hautes écoles: Scénarios 2005-2014 (Studenti e diplomati delle scuole universitarie: Scenari 2005- 2014), n. di ordinazione: 504-0500 (disponibile in forma elettronica da ottobre 2005)

    Informazioni supplementari su Internet : http://www.eduperspectives-stat.admin.ch: Risultati dettagliati per scuola universitaria e altre informazioni sulle previsioni.

Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46

Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: