Bundesamt für Statistik

La bilancia turistica svizzera nel 2004

(ots) - La bilancia turistica svizzera nel 2004 Crescita dei proventi e delle spese nel turismo internazionale Secondo le prime stime dell'Ufficio federale di statistica (UST), nel 2004 i turisti stranieri (incluso i dimoranti temporanei) hanno speso in Svizzera 12,9 miliardi di franchi, ossia circa 579 milioni o il 4,7 per cento in più rispetto all'anno precedente. Anche le spese del turismo svizzero all’estero sono cresciute notevolmente raggiungendo 10,9 miliardi di franchi (878 milioni di franchi o l’8,7% in più rispetto al 2003). Ne risulta un saldo attivo della bilancia turistica di 2,0 miliardi di franchi. Rispetto all’anno precedente, il saldo è tuttavia diminuito dello 12,9 per cento o di 299 milioni di franchi. I viaggi con pernottamenti nuovamente la fonte principale di proventi Costituendo poco meno dei due terzi dei proventi complessivi, i viaggi con pernottamenti si sono rivelati la fonte principale dei proventi anche nel 2004. I turisti stranieri hanno speso complessivamente 6,5 miliardi di franchi, ovvero 354 milioni o il 5,7 per cento in più, per alberghi, case di cura e stabilimenti paralberghieri (abitazioni di vacanza, campeggi, alloggi collettivi, ostelli per la gioventù e pernottamenti presso parenti e conoscenti). La parte più cospicua di tale somma è costituita dai costi di pernottamento (45%), seguiti dalle spese accessorie (30%) e dalle spese per il vitto (25%). Nel 2004, le entrate provenienti dal turismo giornaliero e di transito sono ammontati a 3,0 miliardi di franchi, il che corrisponde a un nuovo aumento pari a 158 milioni di franchi (+5,6%) rispetto all’anno precedente. A tal proposito va ricordato che dal 1° marzo del 2002 è possibile importare giornalmente per persona in franchigia dai diritti doganali merci per un valore complessivo non superiore ai 300 franchi a prescindere dal luogo di domicilio e dalla durata del soggiorno. Dal 2002, i proventi della voce «traffico di confine di piccola entità» precedentemente attribuiti alla rubrica «altre prestazioni turistiche» sono pertanto imputati mediante una somma forfetaria al turismo giornaliero e di transito. Le altre prestazioni turistiche (voce che dal 2002 comprende soltanto i negozi duty-free) si sono ridotte dell’10 per cento e sono scese a 97 milioni di franchi. Anche le spese di consumo in Svizzera dei frontalieri stranieri sono diminuite leggermente rispetto all’anno precedente (-0,7%). Esse ammontano complessivamente a 1,5 miliardi di franchi in cui sono incluse, come avviene dal 2003, anche le spese di consumo dei dimoranti temporanei (soggiorno inferiore ai 4 mesi). Nel 2004, le entrate provenienti dal soggiorno in Svizzera di studenti e allievi stranieri per motivi di studio sono ammontate a 822 milioni di franchi (+36 mio./+4,6%). Poco più della metà di tale somma (55%) è riconducibile agli allievi presso istituti privati, il restante 45 per cento agli studenti presso gli atenei, i politecnici e le scuole universitarie professionali del nostro Paese. Nell’anno in rassegna, il numero degli studenti universitari stranieri è cresciuto mentre è diminuito lievemente quello degli allievi stranieri negli istituti privati. Nel 2004, i pazienti stranieri, vale a dire coloro che si sono ammalati durante il loro soggiorno in Svizzera o che sono venuti in Svizzera per sottoporsi a cure mediche, hanno usufruito di prestazioni ospedaliere per un totale di circa 1 miliardo di franchi (+52 mio./ +5,5%). Ingente crescita delle spese degli svizzeri all'estero Secondo le prime stime, nel 2004, gli svizzeri hanno speso complessivamente 10,9 miliardi di franchi (+877 mio./+8,7%) in viaggi all’estero di cui 9,4 miliardi per viaggi con pernottamenti (+822 mio./+9,6%), ovvero per vacanze, viaggi d'affari o soggiorni di cura. La forte crescita delle spese è dovuta principalmente all’aumento del numero di pernottamenti effettuati oltreconfine. Tenendo conto dell’andamento dei prezzi e delle divise, nel 2004 le spese degli svizzeri per viaggi all'estero senza pernottamenti sono ammontate a 1,5 miliardi di franchi (+55 mio./+3,8%). Come già accennato in precedenza al riguardo dei proventi, dal 2002, le spese della voce «traffico di confine di piccola entità» della rubrica «altre prestazioni turistiche» sono imputate al turismo giornaliero e di transito. La statistica della ricettività del 2004 Da anni, le entrate provenienti dai viaggi con pernottamenti dei turisti stranieri in Svizzera si basano sulla statistica della ricettività. Nel 2004, tale statistica è stata sostituita da una rilevazione campionaria per motivi legati alle misure di risparmio adottate dall’UST. Pertanto, le informazioni di base per l’anno in rassegna non sono abbastanza esaurienti da consentire un’elaborazione dettagliata secondo il tipo di alloggio. Il partenariato finanziario tra i responsabili del turismo dei Cantoni, delle regioni e della Confederazione e alcuni enti del settore privato ha tuttavia reso possibile reintrodurre la statistica della ricettività nel 2005. UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa Informazioni: Ueli Schiess, UST, Sezione conti economici nazionali, tel.: 032 713 60 66 Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46 Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: