Bundesamt für Statistik

BFS: Risultati cantonali di PISA 2003 Differenze cantonali in tutti gli ambiti esaminati

      (ots) - Risultati cantonali di PISA 2003

Differenze cantonali in tutti gli ambiti esaminati

    Le prestazioni scolastiche degli allievi del nono anno presentano differenze significative da un Cantone all’altro. Questo emerge dall’ultimo rapporto su PISA 2003, un progetto congiunto tra Confederazione e Cantoni, la cui direzione nazionale è assicurata dall'Ufficio federale di statistica (UST). Come mostrano i risultati di 12 Cantoni e del Liechtenstein, la dispersione dei risultati è simile in tutti gli ambiti esaminati (matematica, lettura, scienze naturali e risoluzione di problemi). I Cantoni che ottengono risultati sopra la media in matematica, raggiungono risultati analoghi anche nelle altre materie. I Cantoni, il cui punteggio in matematica risulta invece relativamente basso, si piazzano agli ultimi posti anche negli altri ambiti. Se il livello delle competenze in matematica è in genere molto elevato, il tallone d’Achille in tutti i Cantoni rimane la competenza in lettura. In PISA 2003, sono i giovani della parte francofona del Cantone di Friburgo ad aver conseguito i risultati migliori a livello nazionale: essi occupano il primo posto in matematica, in scienze naturali e in risoluzione di problemi e il terzo in lettura. In questa parte del Cantone le prestazioni degli allievi sono generalmente buone e, in rapporto agli altri Cantoni, scarsamente influenzate dall’ambiente socioculturale degli allievi. Ambiente familiare - non dappertutto la stessa importanza L'analisi cantonale di PISA 2003 mostra una volta di più il ruolo decisivo che l'origine socioculturale dei giovani svolge sulle loro prestazioni. I risultati degli allievi provenienti da un contesto socioculturale svantaggiato in genere sono meno soddisfacenti. A tal riguardo si osservano però differenze relativamente elevate a livello cantonale. Se l’ambiente familiare esercita il suo influsso minore nei Cantoni del Giura, Friburgo e Ticino, è nei Cantoni di Zurigo, Argovia, Turgovia e San Gallo che esso raggiunge i suoi massimi livelli. Diversità tra i sessi - permangono le differenze Anche PISA 2003 conferma le ben note differenze tra i sessi sul piano delle prestazioni scolastiche. In matematica e in scienze naturali i ragazzi raggiungono ovunque, eccezion fatta nel Liechtenstein, risultati significativamente superiori alle ragazze. Essi sembrano tendenzialmente più forti anche per quanto riguarda la risoluzione di problemi. In questo caso, però, la differenza tra i due sessi rimane significativa soltanto nei Cantoni di Zurigo e Turgovia e in entrambe le regioni linguistiche del Cantone del Vallese. In lettura, sono invece le ragazze a realizzare ovunque risultati significativamente superiori. Risultati cantonali in matematica – differenze significative In matematica, oggetto cardine di PISA 2003, gli allievi del nono anno scolastico raggiungono un livello di competenza medio alquanto elevato nella maggior parte dei Cantoni esaminati. I Cantoni di Friburgo (parte francofona), San Gallo, Turgovia, Argovia e le due parti germanofona e francofona del Vallese raggiungono medie nettamente superiori alla media nazionale, il Giura, il Liechtenstein e Zurigo rispecchiano la media nazionale, mentre ne risultano significativamente al di sotto i Cantoni di Neuchâtel, Vaud, Ticino, Ginevra nonché le due parti germanofona e francofona del Cantone di Berna. Una diversa composizione cantonale della scolaresca quanto all’ambiente culturale, l’età media degli allievi e le ore di matematica impartite nel nono anno possono offrire alcuni spunti per spiegare tali differenze. Atteggiamento nei confronti della matematica - interesse e ansia La matematica è una disciplina che nei giovani spesso infonde disinteresse e ansia. Scarsi rendimenti sono il corollario di tali sentimenti negativi, i quali, inoltre, valgono a spiegare gran parte delle differenze tra i sessi. Le ragazze, infatti, mostrano contemporaneamente sia un interesse minore nei confronti della matematica che una maggiore ansietà rispetto ai ragazzi. Gli effetti che emergono nell'ottica dell’origine socioculturale sono invece di natura differente. I giovani alloglotti mostrano un'ansia maggiore nei confronti della matematica rispetto a coloro che in casa parlano la lingua locale, ma rivelano al contempo un interesse più marcato per tale materia. TIC - in genere ben equipaggiati ma scarso utilizzo in classe Sebbene la stragrande maggioranza dei giovani utilizzi il computer più volte la settimana a livello privato e la maggior parte delle scuole lo metta a disposizione, è soltanto il 30 per cento dei ragazzi a usufruirne regolarmente in classe. Questa percentuale è da giudicare bassa anche a livello internazionale. È interessante rilevare che l’utilizzo del computer a scuola va in genere a beneficio proprio di quegli allievi, il cui accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) in ambito privato risulta ostacolato da scarse risorse finanziarie o da minore interesse. In genere si tratta di ragazze, di giovani inseriti in un ambiente socioeconomico svantaggiato e di allievi delle scuole con esigenze elementari.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

    La base dei dati Per l’indagine PISA 2003 sono stati esaminati a livello internazionale oltre 270'000 allievi quindicenni provenienti da 41 Paesi, di cui 30 Stati membri dell’OCSE. In Svizzera sono stati circa 25'000 i ragazzi sottoposti al test, di cui 8'420 quindicenni nell’ambito dell’indagine internazionale e circa 21'300 allievi del nono anno nel quadro dell’analisi tra le varie regioni linguistiche e tra i Cantoni che hanno optato per un campione supplementare. I due campioni in parte si intersecano essendo molti dei quindicenni al contempo allievi del nono anno. Data la differente definizione della popolazione di riferimento, i punteggi PISA del campione del nono anno non possono essere confrontati con i valori medi raggiunti dai Paesi nell’ambito dello studio internazionale. Qui, infatti, i quindicenni della Svizzera raggiungono una media in matematica di 527 punti, mentre il risultato conseguito dal campione degli allievi del nono anno è di 537 punti. I risultati presentati in questa sede si basano su campioni supplementari di sei Cantoni della Svizzera tedesca (Argovia, San Gallo, Turgovia, Zurigo e regioni germanofone dei Cantoni di Berna e del Vallese), di tutti i Cantoni francofoni (Friburgo, Ginevra, Giura, Neuchâtel, Vaud e parti francofone dei Cantoni di Berna e Vallese), del Ticino e del Liechtenstein. Il progetto PISA è realizzato congiuntamente dalla Confederazione e i Cantoni (Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione). La sua direzione nazionale è assunta dall’UST.

Informazioni: Claudia Zahner Rossier und Thomas Holzer, UST, Sezione formazione scolastica e professionale, tel.: 032 713 66 42, e-mail: pisa.ch@bfs.admin.ch

    Nuova pubblicazione: PISA 2003: Competenze per il futuro – secondo rapporto nazionale, n. di ordinazione: 673-0301. Prezzo: Fr. 20.--

Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46

Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: