Bundesamt für Statistik

BFS: Cifre d’affari del commercio al dettaglio nel gennaio 2005

      (ots) - Cifre d’affari del commercio al dettaglio nel gennaio 2005

Flessione del 2,3 per cento all’inizio dell’anno

    Secondo i dati provvisori pubblicati dall’Ufficio federale di statistica (UST), nel gennaio 2005 le cifre d’affari nominali del commercio al dettaglio sono diminuite del 2,3 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e questo tenendo conto dello stesso numero di giorni di vendita. Nel dicembre 2004 le cifre d’affari nominali avevano segnato un aumento dello 0,8 per cento e nel gennaio 2004 del 2,9 per cento. Le cifre d’affari reali (al netto dell’inflazione) calcolate in base all’indice nazionale dei prezzi al consumo hanno registrato una diminuzione del 3,1 per cento. Cifre d’affari in calo praticamente in tutti i gruppi di merci … Ad essere colpiti dalla diminuzione del fatturato sono stati tutti e tre i gruppi principali, anche se in maniera differente. Cali rispettivamente del 4,5 e dell'1 per cento sono stati registrati per i gruppi «alimentari, bevande, tabacco e articoli per fumatori» e «abbigliamento, calzature». Un andamento negativo del giro d’affari (-1,8%) si è registrato anche per il totale degli «altri gruppi». Fatturati in parte fortemente inferiori sono stati conseguiti principalmente nei gruppi «effetti personali» (-9,9%), «bevande» (- 9,4%), «cultura» (-7,7%), «cucina ed economia domestica» (-6,3%) come pure «elettronica per il tempo libero e l’ufficio» (-5,3%). Fa eccezione il gruppo «carburanti, combustibili» che, in seguito al livello dei prezzi sempre elevato, ha segnato un netto aumento del fatturato (+15,4%). … e nei rami economici Come nel caso dei gruppi di merci, anche l’andamento delle cifre d’affari nei rami economici è stato in gran parte negativo. Ad eccezione della riparazione di beni personali e per la casa (+11,5%) e della vendita per corrispondenza (+4,4%), gli altri rami economici hanno registrato fatturati in diminuzione.

      Fatturato in diminuzione per tutte le classi di grandezza delle
imprese, calo maggiore per le grandi imprese Con una flessione del
3,1 per cento delle cifre d’affari registrata presso le grandi
imprese (oltre 45 addetti a tempo pieno), alla quale si aggiunge il
calo del fatturato sia delle medie imprese (da 15 a 45 addetti a
tempo pieno) che delle piccole imprese (meno di 15 addetti a tempo
pieno), rispettivamente del 2,3 e dell’1,2 per cento, si conferma il
quadro di un andamento piuttosto negativo delle cifre d’affari nel
gennaio 2005.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

Informazioni: Fabia Ndiaye-Laini, UST, Sezione statistiche monetarie sulle imprese, tel.: 032 713 61 69 Hans-Peter Herrmann, UST, Sezione statistiche monetarie sulle imprese, tel.: 032 713 68 33

Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46

Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: