Bundesamt für Statistik

BFS: Indice dei prezzi alla produzione per il trasporto merci nell’aprile 2004

      (ots) - Indice dei prezzi alla produzione per il trasporto merci nell’aprile
2004

Calano i prezzi nel trasporto merci

    Nel semestre fra l'ottobre del 2003 e l'aprile del 2004, i prezzi del trasporto merci sono scesi dello 0,8 per cento. L’indice si è portato a 96,9 punti (base aprile 2001 = 100). I prezzi per il trasporto su rotaia e il trasporto su strada sono calati rispettivamente dello 0,3 e dell’1,0 per cento. Rispetto all’anno precedente, il livello dei prezzi del trasporto merci complessivo è dello 0,8 per cento più basso. Il calcolo dell’evoluzione dei prezzi nel trasporto merci da parte dell’Ufficio federale di statistica (UST) è stato avviato nell’aprile 2001. Dalla sua introduzione, l’indice è sceso complessivamente del 3,1 per cento. La causa principale di tale calo è da ascrivere alla consistente diminuzione dei prezzi del trasporto su strada (-3,7%) registrata negli ultimi tre anni. Il calo dei prezzi del trasporto su rotaia è stato più contenuto (-1,0%). Trasporto merci su rotaia: lieve diminuzione dei prezzi Tra l’ottobre 2003 e l’aprile 2004, i prezzi del trasporto merci su rotaia sono calati complessivamente dello 0,3 per cento, a causa della diminuzione dei prezzi osservata nella maggior parte dei mercati settoriali rispetto al semestre precedente. Nell’aprile 2004, il livello dell’indice dei prezzi del trasporto merci su rotaia si assesta a 99,0 punti (base aprile 2001 = 100). Il calo dei prezzi dell’uno per cento registrato negli ultimi tre anni è nettamente inferiore a quello osservato nel trasporto su strada. Tale riduzione sarebbe stata maggiore (-1,9%) se l’euro non avesse guadagnato nei confronti del franco svizzero sul corso di cambio (+1,5%), determinando così un susseguente aumento dei prezzi. L’euro rappresenta la valuta di fatturazione nel trasporto merci su rotaia internazionale. Se si considerano i singoli mercati settoriali del trasporto su rotaia, si osserva che il calo dei prezzi degli ultimi tre anni è da ricondurre alla netta diminuzione dei prezzi dei trasporti di prodotti petroliferi (-17,3% dall’aprile 2001). Dall’aprile 2001, i prezzi sono invece lievemente aumentati in quasi tutti gli altri comparti. Trasporto merci su strada: continua il calo dei prezzi È proseguita anche nel periodo di rilevazione ottobre 2003 - aprile 2004 la tendenza al calo (-1,0%) nell'evoluzione dei prezzi osservata sin dall’introduzione dell’indice nell’aprile 2001. In questo periodo non è stato ancora rilevato alcun supplemento di prezzo per i carburanti, volto a compensare l’aumento dei prezzi della benzina e del diesel. Nell'ultimo semestre, alcuni segmenti di mercato (trasporti frigoriferi, trasporti edili, trasporti a collettame internazionali) hanno registrato una notevole diminuzione dei prezzi, oscillante tra l’uno e il due per cento, mentre in altri tale riduzione è stata più contenuta (trasporti speciali su strada, trasporti a collettame nazionali). Soltanto i trasporti di prodotti petroliferi e di container hanno segnato lievi rincari. Nell’aprile 2004, il livello dell’indice dei prezzi dei trasporti su strada ha raggiunto 96,3 punti (base aprile 2001 = 100), facendo così registrare per gli ultimi tre anni un crollo medio dei prezzi per il trasporto su strada del 3,7 per cento. I maggiori cali sono stati osservati nei trasporti di container (-9,3%) e nei trasporti edili (-8,2%), ma anche gli altri mercati settoriali registrano una costante, seppur più moderata diminuzione dei prezzi dal 2001.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

Informazioni: Thomas Gross, UST, Sezione prezzi, tel.: 032 713 69 94

Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46

Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: