Bundesamt für Statistik

Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nell'aprile 2004

      (ots) - Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nell'aprile 2004

Indice in netta salita: rincaro annuo dello 0,7 per cento

    Nell’aprile del 2004, l’indice totale dei prezzi alla produzione e all’importazione, calcolato dall’Ufficio federale di statistica (UST), è aumentato dello 0,6 per cento rispetto al mese precedente, essenzialmente a causa della nuova impennata dei prezzi dei prodotti in metallo. Per contro, l’aumento dei prezzi dei prodotti petroliferi, osservato nella seconda metà di aprile e agli inizi di maggio, avrà ripercussioni solo sull’indice di maggio. Il livello dell'indice è di 100,9 punti (base maggio 2003 = 100). Su base annua, il livello dei prezzi dell'offerta totale dei prodotti indigeni e importati è aumentato dello 0,7 per cento. Ciò ha dato luogo ad un rincaro annuo nettamente positivo, che non si era più verificato dal 2001. Aumento dei prezzi dei prodotti indigeni … Nell’aprile del 2004, l’indice dei prezzi alla produzione, calcolato dall’Ufficio federale di statistica, ha registrato una progressione dello 0,5 per cento rispetto al mese precedente, raggiungendo i 101,2 punti (base maggio 2003 = 100). Il livello dei prezzi ha superato dell’1,1 per cento quello dell’anno precedente. L’indice mostra l’evoluzione dei prezzi dei prodotti indigeni al momento in cui lasciano la fabbrica e non comprende i servizi.

    Risultati principali aprile 2004 Indice Variazione in % rispetto a aprile 2004 marzo 2004 aprile 2003 (base maggio 2003 =100) Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione (totale) 100,9 0,6 0,7 - Indice dei prezzi alla produzione 101,2 0,5 1,1 - Indice dei prezzi all’importazione 100,4 0,7 0,0 Rispetto al mese precedente, aumenti di prezzo sono stati rilevati per suini da macello, prodotti a base di carne, barre in acciaio, acciaio d’armatura, prodotti in metalli non ferrosi e prodotti fabbricati con fili metallici. Aumenti di prezzo sono inoltre stati rilevati per macchine per impieghi specifici, motori, generatori e trasformatori elettrici, fili e cavi elettrici isolati, apparecchi elettrici, apparecchi radiotelevisivi e per le comunicazioni, strumenti di misura e ottici. Diminuzioni di prezzo sono state invece rilevate in particolare per latte crudo, prodotti in legno piallato, pannelli in legno, elettrodomestici, veicoli e componenti per veicoli. … e dei prodotti importati L’indice dei prezzi all’importazione, calcolato dall’Ufficio federale di statistica nell’aprile del 2004, ha segnato un aumento dello 0,7 per cento rispetto al mese precedente, raggiungendo così il livello di 100,4 punti (base maggio 2003 = 100). Rispetto all’anno precedente, il livello dei prezzi dei prodotti importati è rimasto mediamente stabile. L’indice dei prezzi all’importazione mostra l’evoluzione dei prezzi dei prodotti importati franco frontiera. Oltre ai rincari rilevati per quasi tutte le voci del gruppo metalli e prodotti in metallo, rispetto al mese precedente prezzi in aumento sono stati registrati anche per gas naturale, prodotti di campicoltura, ortaggi, carne, pesce e prodotti a base di pesce, altri prodotti alimentari, vino, benzina e cherosene. Rincari sono inoltre stati registrati per macchine e apparecchi di sollevamento e movimentazione, macchine per l'agricoltura, macchine da cantiere, elettrodomestici, apparecchi elettrici, strumenti di misurazione e di controllo e autoveicoli. Prezzi in diminuzione sono invece stati rilevati in particolare per petrolio (grezzo), calzature, altre macchine per impiego generale e per impieghi specifici, macchine e apparecchi elettrici ed apparecchi radiotelevisivi e per le comunicazioni.

    Zoccolo dell’inflazione ancora negativo Il tasso annuo dello zoccolo dell’inflazione, attestatosi a -0,4 per cento, continua ad essere negativo. Per calcolare lo zoccolo dell’inflazione non si considerano i gruppi di prodotti primari soggetti a forti oscillazioni di prezzo o d’imposta, come prodotti agricoli e di selvicoltura, carne, tabacco, petrolio, prodotti petroliferi, metalli, semilavorati in metallo e gas (complessivamente 12% del paniere tipo). Ciò significa che gli aumenti dei prodotti in metallo e dei prodotti petroliferi dei mesi scorsi, che hanno dato un forte impulso all’aumento dell’inflazione complessiva, non hanno perlopiù prodotto alcun effetto sul calcolo dello zoccolo dell’inflazione.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni

Informazioni: Andreas Fankhauser, UST, Sezione prezzi, tel.: 032 713 63 07 Hans Udry, UST, Sezione prezzi, tel.: 032 713 69 95

Ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: