Bundesamt für Statistik

BFS: Veicoli stradali nuovi immatricolati nel 2003

      (ots) - Veicoli stradali nuovi immatricolati nel 2003

Persistente depressione sul mercato dei veicoli nuovi

    Stando ai dati dell’Ufficio federale di statistica (UST), il numero delle immatricolazioni di autoveicoli nuovi nel 2003 ha subìto una netta diminuzione rispetto all’anno precedente; il calo è stato del 7 per cento per l’insieme dei veicoli a motore, dell'8 per cento per le automobili e del 13 per cento per i veicoli commerciali per il trasporto di cose. È il secondo anno consecutivo che le immatricolazioni registrano una tale flessione. L’unica eccezione tra le categorie dei veicoli più importanti è data dai motoveicoli che hanno registrato una progressione del tre per cento rispetto all'anno precedente. Considerato su un periodo di quattro anni, si può constatare una stagnazione del numero dei veicoli nuovi negli anni 2000 e 2001 e una susseguente flessione nei due anni successivi. La regressione del 2003 è paragonabile, se non superiore, a quella del 2002, ed è, comunque, la principale responsabile di metà delle perdite degli ultimi quattro anni: -7 per cento dal 2002 contro -13 per cento dal 2000 per l’insieme dei veicoli a motore e rispettivamente -8 per cento contro -14 per cento solo per le automobili. Nel 2003 dunque, il mercato dei veicoli nuovi non mostra alcun segno di ripresa. La conseguneza di questa regressione del numero delle nuove immatricolazioni è un rallentamento del rinnovo del parco veicoli con un derivante aumento dell’età media dei veicoli stessi. Automobili : il diesel e le 4x4 guadagnano terreno Nel 2003, sono state immatricolate 270’000 automobili nuove. Questo equivale ad una riduzione dell’8 per cento (23'000 vetture) rispetto all’anno precedente e del 14 per cento (45'000 veicoli) rispetto al 1999. La crisi del settore automobilistico non ha, comunque, ancora raggiunto il livello degli inizi degli anni Novanta, quando vi si registrava, con sole 256'000 immatricolazione nel 1993, un calo pari al 25 per cento rispetto al risultato record ottenuto quattro anni prima (339'000 veicoli nel 1989). Il 2003 conferma la tendenza degli ultimi anni. In primo luogo, non si smentisce il successo dei veicoli a diesel che con il 22 per cento rappresentano comunque la gran parte delle automobili nuove immesse su strada, contro il 18 per cento del 2002 e soltanto il 6 per cento di cinque anni fà. Sebbene il diesel sia reputato essere uno dei carburanti più economici, ossia che produca meno CO2 degli altri, i vantaggi ecologici sono contestati soprattutto se, come spesso accade, il veicolo non è dotato di un filtro antiparticolato. In secondo luogo, il numero delle automobili con cilindrata inferiore ai 1400 cm3 diminuisce lievemente, dal 22,3 per cento del 1998 al 18,9 per cento del 2003, a favore delle cilindrate superiori ai 2000 cm3 che registrano una progressione del 3 per cento (dal 25% al 28%). La categoria media (dai 1400 cm3 a 1999 cm3) resta invece stabile a circa il 53 per cento. In periodo di recessione un tale risultato potrebbe sembrare un paradosso ma si spiega, in parte, con il consenso che hanno ottenuto le vetture con motore a diesel: questo, per una potenza equivalente, è in genere più grande del motore a benzina. In terzo luogo, la trazione integrale continua a guadagnare fette di mercato: attualmente un’automobile nuova su 5 ne è provvista, mentre nel 1997 meno di una su 8 ne era equipaggiata. Rispetto all’anno precedente, il numero delle immatricolazioni di automobili nuove è diminuito in quasi tutti i Cantoni, fatta eccezione per il Cantone di Basilea Città (+8,5%). Questo risultato è ancora più sorprendente se si considera che già lo scorso anno Basilea Città aveva registrato una eccezionale progressione (+9,3%) mentre la maggior parte dei Cantoni subiva un rallentamento. Il Cantone di Basilea Città si distingue, inoltre, anche per più basso tasso di motorizzazione dell’intero Paese (nel 2000 si contavano 340 automobili ogni 1000 abitanti contro le 500 della media svizzera). Le nuove patenti di guida per moto favoriscono le vendita delle «grosse cilindrate» Nel 2003 sono stati immatricolati 48'900 nuovi motoveicoli, pari al 3 per cento in più dell’anno precedente. Contrariamente alle moto con cilindrata inferiore ai 125 cm3, il cui numero ha registrato una perdita del 16 per cento (25'800 veicoli contro 30'700 nel 2002), le moto con una cilindrata superiore ai 125 cm3 hanno di colpo goduto di un vasto consenso e hanno fatto registrare un aumento delle vendite del 39 per cento (23'000 veicoli contro i 16'500 del 2002). Questo risultato è probabilmente dovuto alla nuova legge sulle licenze di guida entrata in vigore il 1° aprile 2003 e che autorizza i nuovi conducenti tra i diciotto e i ventiquattro anni di portare un motoveicolo con cilindrata superiore ai 125 cm3 (sebbene di potenza limitata nei primi due anni) e ai conducenti di età superiore ai 25 anni di portare qualsiasi tipo di moto senza alcuna restrizione. La moda degli scotter sembra ormai aver le ore contate (si ricorda che lo scooter è caratterizzato dalla sola carrozzeria senza limitazioni nella cilindrata). Dopo alcuni anni di prosperità, il mercato di questi veicoli (senza distinzione di cilindrata), infatti, giunge a saturazione, o è addirittura in regressione. Nel 2003 la loro parte alle vendite di motoveicoli nuovi non rappresenta che il 51 per cento, contro il 61 per cento del 2001. Sebbene essi non coprano che il 2,5 per cento del mercato delle vendite, anche i quadricicli a motore (quads, microvetture) non sono più una rarità: 500 veicoli nel 2000, 1000 nel 2002 e 1200 nel 2003.

    I dati citati nel presente comunicato provengono dalla banca dati MOFIS del Controllo federale dei veicoli e comprendono le immatricolazioni avvenute nel 2003 e registrate nella banca dati prima del 15 gennaio 2004. Sono inclusi anche i veicoli dell'Amministrazione federale, della Posta e i veicoli militari (targhe A, P e M).

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni

Informazioni: Albin Raemy, UST, Sezione trasporti, tel.: 032 713 62 11 Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch Nuove pubblicazioni: UST, Véhicules routiers en Suisse, Mises en circulation de véhicules routiers neufs en 2003, Neuchâtel 2004, n. di ordinazione: 031-0300, prezzo: 16.- fr., disponibile a partire da aprile 2004 OFS, Véhicules routiers en Suisse, parco dei veicoli stradali nel 2003, Neuchâtel 2003, n. di ordinazione 033-0300, prezzo: fr. 30. . Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch



Ces informations peuvent également vous intéresser: