Bundesamt für Statistik

BFS: Indice nazionale dei prezzi al consumo nel marzo 2004

      (ots) - Indice nazionale dei prezzi al consumo nel marzo 2004
Rincaro annuo pari a -0,1 per cento

Nel marzo 2004, l’indice nazionale dei prezzi al consumo, calcolato dall’Ufficio federale di statistica (UST), ha segnato un aumento dello 0,2 per cento rispetto al mese precedente, raggiungendo il livello di 102,7 punti (maggio 2000 = 100). Su base annua i prezzi sono scesi dello 0,1 per cento, a fronte di tassi d’incremento dello 0,1 per cento nel febbraio 2004 e dell’1,3 per cento nel marzo 2003. Nel mese in rassegna, il rincaro annuo è dunque risultato il più basso dal luglio 2002, quando si era attestato ugualmente a -0,1 per cento. Un regresso del rincaro annuo, nonostante un indice in aumento, può essere spiegato per via aritmetica con il cosiddetto effetto base (variazione mensile di +0,2 per cento nel marzo 2004 e di +0,4 per cento nel marzo 2003). Aumento dei prezzi di olio da riscaldamento, benzina e ortaggi… L’aumento dell’indice nazionale, rilevato fra febbraio e marzo del 2004, è dovuto all’aumento degli indici dei seguenti gruppi: bevande alcoliche e tabacchi (+2,6%; fine di diverse offerte speciali di vini e spumanti), trasporti (+0,4%), abitazione ed energia (+0,4%), casalinghi e manutenzione corrente (+0,2%), prodotti alimentari e bevande analcoliche (+0,1%) e comunicazioni (+0,1%). L’indice del gruppo tempo libero e cultura è invece risultato in regresso (-0,1%) e l’indice del gruppo insegnamento è rimasto stabile. Nel mese in rassegna i prezzi degli altri quattro gruppi di beni non sono stati rilevati. …e di conseguenza dei beni importati L’Ufficio federale di statistica comunica inoltre che, rispetto al mese precedente, il livello dei prezzi in base alla provenienza è rimasto stabile per i beni indigeni ma è aumentato dello 0,7 per cento per i beni importati, a causa dell'aumento dei prezzi dei prodotti petroliferi. Su base annua, i prezzi dei beni indigeni sono aumentati in media dello 0,6 per cento, mentre quelli dei beni importati sono scesi del 2,1 per cento. Riepilogo dettagliato dell’andamento dei prezzi nel marzo 2004 L’aumento dell’indice del gruppo bevande alcoliche e tabacchi è da ricondurre essenzialmente ai prezzi del vino e dello spumante, aumentati in seguito a diverse offerte speciali giunte a termine. Per il gruppo trasporti sono stati rilevati soltanto i prezzi del carburante. I prezzi del carburante sono aumentati dell’1,5 per cento (giorno di riferimento: 2 marzo) rispetto al mese precedente, situandosi tuttavia ad un livello inferiore dell’1,8 per cento rispetto all’anno precedente. Per quanto riguarda il gruppo abitazione ed energia, rispetto al mese precedente (giorno di riferimento: 2 marzo), è stato rilevato un rincaro dei prezzi dell'olio da riscaldamento del 9,8 per cento. Il livello di tali prezzi è tuttavia risultato inferiore del 16,2 per cento rispetto all’anno precedente. Le tariffe dell’elettricità sono risultate in diminuzione. L’aumento dell’indice del gruppo casalinghi e manutenzione corrente è dovuto essenzialmente al lieve aumento dei prezzi degli accessori d’arredamento (specchi, lampade). Una diminuzione dei prezzi è stata rilevata soprattutto per i piccoli elettrodomestici. All'interno del gruppo prodotti alimentari e bevande analcoliche sono state registrate oscillazioni di prezzo opposte. Per la frutta e gli ortaggi, gli aumenti sono risultati più forti delle diminuzioni. Aumenti sono inoltre stati rilevati per i prezzi dei salumi e dei prodotti a base di carne. A causa di diverse offerte speciali, un calo dei prezzi è stato invece osservato per le trecce, le insalate pronte, i succhi di frutta, i succhi di verdura e la carne suina. Il lieve incremento dell’indice del gruppo comunicazioni è dovuto ai prezzi degli apparecchi telefonici, aumentati a causa del termine di diverse offerte speciali. L’indice del gruppo tempo libero e cultura è sceso soprattutto in seguito alla flessione dei prezzi dei viaggi forfetari (soggiorni balneari) e dei prezzi degli hardware per PC e degli articoli sportivi invernali (svendite). Aumenti di prezzo sono invece stati registrati per abbonamenti a giornali e riviste, giochi, giocattoli e passatempi e piante. Nel gruppo insegnamento sono state osservate solo piccole oscillazioni sporadiche per quanto riguarda le scuole private. Concatenamento con le precedenti serie dell’indice Collegando per via aritmetica le precedenti serie con l’indice attuale, si ottengono per il mese di marzo 2004 indici di 109,0 punti sulla base di maggio 1993 = 100, di 150,9 punti sulla base di dicembre 1982 = 100, di 188,1 punti sulla base di settembre 1977 = 100 e di 317,1 punti sulla base di settembre 1966 = 100. UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni

_________ Informazioni: Gilbert Vez, UST, Sezione prezzi, tel. 032/713 69 00 Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: