Bundesamt für Statistik

BFS: Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nel febbraio 2004

      (ots) - Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nel febbraio
2004
Prezzi stabili nella media, differenze tra i gruppi di beni

    Nel febbraio del 2004, l’indice totale dei prezzi alla produzione e all’importazione calcolato dall’Ufficio federale di statistica (UST) è rimasto complessivamente stabile rispetto al mese precedente. Tra i differenti gruppi di prodotti ci sono state tuttavia tendenze differenti. Così, mentre soprattutto i metalli e i prodotti in metallo hanno evidenziato prezzi in ascesa, i prodotti petroliferi e chimici sono stati venduti a prezzi più bassi. Il livello dell'indice totale si situa a 99,9 punti (base maggio 2003 = 100). Su base annua, il livello dei prezzi dell'offerta totale dei prodotti indigeni e importati è sceso leggermente dello 0,1 per cento. Prezzi stabili per i prodotti indigeni Nel febbraio del 2004, l’indice dei prezzi alla produzione, calcolato dall’Ufficio federale di statistica, è rimasto invariato rispetto al mese precedente a 100,3 punti (base maggio 2003 = 100). Rispetto all’anno precedente il livello dei prezzi è superiore dello 0,7 per cento. L’indice mostra l’andamento dei prezzi dei prodotti indigeni al momento in cui lasciano la fabbrica e non comprende i servizi.

Risultati principali, febbraio 2004 Indice Variazione in % rispetto a febbraio 2004 gennaio 2004 febbraio 2003 (base maggio 2003 = 100) Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione (totale)    99,9 0,0 -0,1 - Indice dei prezzi alla produzione 100,3 0,0 0,7 - Indice dei prezzi all’importazione   99,1 -0,1 -1,6

    Rispetto al mese precedente sono stati registrati diminuzioni di prezzo per i prodotti petroliferi e la maggior parte delle posizioni dell’industria chimica (coloranti e pigmenti, prodotti inorganici e organici, materie plastiche in forma primaria, pesticidi e altri prodotti per l'agricoltura, prodotti farmaceutici e altri prodotti chimici). La stessa osservazione vale anche per il vetro, per il trattamento e rivestimento dei metalli nonché per la meccanica. Aumenti di prezzo sono stati invece segnalati soprattutto per suini da macello, carne suina, abbigliamento, carta e prodotti di carta, concimi, saponi, detersivi e prodotti per la pulizia, cosmetici e prodotti di profumeria. Sono inoltre rincarati mattoni e tegole in terracotta, acciaio d’armatura, prodotti in metalli non ferrosi, prodotti fucinati e rottami. Lieve diminuzione dei prezzi all’importazione L’indice dei prezzi all’importazione calcolato dall’Ufficio federale di statistica nel febbraio del 2004 ha presentato un lieve calo dello 0,1 per cento rispetto al mese precedente ed ha così raggiunto il livello di 99,1 punti (base maggio 2003 = 100). Rispetto all’anno precedente, il livello dei prezzi è sceso dell’1,6 per cento. L’indice dei prezzi all’importazione mostra l’andamento dei prezzi dei prodotti importati franco frontiera. Sono state rilevate diminuzioni di prezzo rispetto al mese precedente per ortaggi, frutta, petrolio (grezzo), gas naturale, pesce e prodotti a base di pesce. Sono state riscontrate riduzioni di prezzo anche per tessili, indumenti di cuoio, carta e cartone (materie prime incluse), olio da riscaldamento e vetro. Prodotti di campicoltura, caffè, biancheria personale e benzina hanno invece subito rincari. Aumenti di prezzo sono stati registrati anche per ferro grezzo e prodotti in acciaio, metalli non ferrosi e prodotti relativi nonché altri prodotti in metallo.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni

Informazioni: Andreas Fankhauser, UST, Sezione prezzi, tel. 032 713 63 07 Hans Udry, UST, Sezione prezzi, tel. 032 713 69 95

Ordinazioni: tel. : tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, E-Mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

19.03.2004



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: