Bundesamt für Statistik

Risultati provvisori sull'evoluzione della popolazione Lieve calo dell’incremento demografico nel 2003

(ots) - Risultati provvisori sull'evoluzione della popolazione Lieve calo dell’incremento demografico nel 2003 Nel 2003, in Svizzera, la popolazione residente permanente è aumentata di circa 50’000 persone, raggiungendo alla fine dell'anno in rassegna il livello di 7'367’900 persone. Il tasso di crescita dello 0,7 per cento è risultato leggermente inferiore a quello dell'anno precedente. Mentre l’eccedenza dell’immigrazione è rimasta al livello dei due anni precedenti, l'eccedenza delle nascite ha segnato il valore più basso osservato dal 1918. È quanto emerge dai calcoli provvisori dell'Ufficio federale di statistica (UST). Alla fine del 2003, la popolazione residente permanente in Svizzera ha raggiunto il livello di 7’367’900 persone. In questa cifra sono compresi i cittadini svizzeri, gli stranieri con un permesso di dimora e domiciliati, i dimoranti temporanei con un soggiorno di più di un anno e i funzionari internazionali. Non sono invece inclusi i dimoranti temporanei stranieri con un soggiorno inferiore a un anno (media annuale 2003: 63’900) e le persone che figurano nel settore dell'asilo (fine 2003: 65’700). Il tasso di crescita dello 0,7 per cento è stato rispetto all’anno precedente leggermente in calo (2002: 0,8%). L'aumento della popolazione residente permanente totale nel 2003 è risultato da un’eccedenza delle nascite (nascite meno decessi) di 8000 persone e da un’eccedenza dell'immigrazione (immigrazioni meno emigrazioni) di 42’000 persone. In base alle prime stime, nel 2003 sono stati celebrati 40’000 matrimoni, all’incirca come l’anno precedente (2002: 40’200). Immigrazione quale componente principale della crescita demografica Nel 2003, le persone che sono arrivate in Svizzera sono state nuovamente più numerose di quelle che sono partite. Il saldo migratorio netto è stato di 42’000 persone, dovuto esclusivamente a cittadini stranieri. Agli inizi degli anni Novanta l'eccedenza dell'immigrazione aveva raggiunto un risultato simile (1992: 40’200), per scendere fortemente negli anni seguenti (con eccedenze delle emigrazioni nel 1996 e 1997) e riprendere a salire continuamente dal 1998. Nel 2003 questa tendenza si è tuttavia interrotta: l’eccedenza delle immigrazioni è stata di 5700 persone, pari al 12 per cento, inferiore a quella dell’anno precedente. L’incremento demografico del 2003 è dovuto per quattro quinti all’eccedenza delle immigrazioni. Le migrazioni transfrontaliere rappresentano dal 2000 nuovamente (come nel periodo 1986-1994) la componente principale delle crescita demografica svizzera. Diminuzione delle nascite e aumento dei decessi Nel 2003, il numero delle nascite è sceso in Svizzera dell’1,2 per cento. Il numero provvisorio dei nati vivi è stato di 71’500 bambini, circa 900 in meno dell’anno precedente (2002: 72’400). Si conferma così la tendenza rilevata fin dal 1992 del calo delle nascite. Ciononostante, il numero annuo di nascite in Svizzera è sempre superiore a quello dei decessi. L’eccedenza delle nascite si riduce tuttavia dal 1997 continuamente per raggiungere nel 2003, con 8000 persone, il valore più basso osservato dal 1918, l’anno dell'influenza spagnola. Il numero dei decessi è stato di 63’500, ossia 1700 in più dell’anno precedente (+2,8%). Nonostante l’ondata di caldo dell’estate scorsa non è stato osservato alcun incremento significativo dei decessi, il cui numero si aggira annualmente dal 1990 tra 62’000 e 63’700. Crescita della popolazione residente di nazionalità svizzera solo grazie alle naturalizzazioni La crescita della popolazione di nazionalità svizzera e di quella di nazionalità straniera avviene da molti anni in maniera differente. Mentre il tasso di crescita degli stranieri (1,6%) è stato nel 2003 doppio rispetto a quello della popolazione globale, il numero degli svizzeri è cresciuto solo dello 0,5 per cento. I cittadini di nazionalità svizzera hanno nuovamente registrato sia un’eccedenza dei decessi che un’eccedenza delle emigrazioni, per cui il loro numero cresce annualmente dal 1993 unicamente grazie all’acquisizione della nazionalità svizzera da parte di stranieri (2003: 35’400 naturalizzazioni di persone residenti in Svizzera). Prosegue l’invecchiamento della popolazione L’invecchiamento demografico della popolazione prosegue anche negli anni del rallentamento della crescita. Dal 1990 la quota dei 65enni e delle persone più anziane è aumentata dal 14,6 per cento al 15,6 per cento (2003), mentre nello stesso periodo la quota delle persone di età inferiore ai 20 anni è passata dal 23,4 al 22,5 per cento e quella delle persone fra i 20 e i 39 anni è diminuita dal 31,2 al 28,0 per cento. Il quoziente di anziani (rapporto fra le persone dai 65 anni e più e i 20-64enni) continua ad aumentare (2003: 25,2%), mentre il quoziente di giovani (rapporto fra i 0-19enni e i 20-64enni) nel 2003 è sceso al 36,4 per cento, con un calo rispetto all’anno precedente di 0,4 punti percentuali. La fertilità in diminuzione e la speranza di vita in aumento sono le due cause principali a monte di questa evoluzione che si accentuerà nei prossimi anni quando la generazione del baby-boom degli anni '60 entrerà a far parte delle classi di età più avanzate. Crescita diversa nelle varie regioni Nel 2003, la crescita demografica è variata da Cantone a Cantone. 10 Cantoni hanno registrato tassi di crescita della popolazione residente superiori alla media svizzera dello 0,7 per cento. In testa figuravano i tre Cantoni di Friburgo (+1,5%), Svitto (+1,4%) e Zugo (+1,3%). In tre Cantoni la popolazione è regredita sia pure leggermente: Appenzello Esterno e Basilea Città (0,2% ciascuno) e Giura. Circa un terzo della popolazione della Svizzera (29,9%) vive nei Cantoni di Zurigo e Berna. Il Cantone di Zurigo, il più popolato, ha raggiunto alla fine del 2003 1’253’500 abitanti. Nel Cantone più piccolo, Appenzello Interno, vivevano appena 15’000 persone (0,2% della popolazione della Svizzera). Quota di stranieri e popolazione di riferimento Secondo i calcoli provvisori dell’UST, alla fine del 2003 la popolazione straniera residente a titolo permanente ha raggiunto il livello di 1’508’500 persone. La quota di cittadini stranieri sulla popolazione residente complessiva della Svizzera era così del 20,5 per cento. In base alla definizione dell’UST, la popolazione straniera residente a titolo permanente comprende i seguenti gruppi di persone: domiciliati e dimoranti (compresi i rifugiati riconosciuti), dimoranti temporanei con un permesso di soggiorno di almeno 12 mesi, funzionari di organizzazioni internazionali, dipendenti di rappresentanze diplomatiche o imprese pubbliche straniere (soprattutto la posta, le ferrovie e le dogane) nonché i loro famigliari residenti in Svizzera. Per via di incongruenze tra le fonti di dati utilizzate è inoltre incluso un cosiddetto "effettivo complementare", che nel 2004 potrà tuttavia essere eliminato dall’UST nell’ambito della revisione della statistica dello stato annuale della popolazione (ESPOP) grazie a dati di miglior qualità. Secondo l’Ufficio federale dell’immigrazione, dell’integrazione e dell’emigrazione (IMES), l’effettivo della popolazione straniera residente a titolo permanente era di 1’471’000 persone. La quota di cittadini stranieri sulla popolazione residente permanente complessiva della Svizzera era quindi del 20,1 per cento. Nei suoi calcoli, l’IMES si basa sulla definizione di popolazione straniera residente a titolo permanente contenuta nell’ordinanza che limita l’effettivo degli stranieri (OLS), che tiene conto dei domiciliati, dei dimoranti e dei dimoranti temporanei con un permesso di almeno 12 mesi, ma non dei funzionari internazionali. È a causa delle differenze nella definizione della popolazione di riferimento che l’effettivo della popolazione straniera residente a titolo permanente calcolato dall’UST – e di conseguenza anche la quota di stranieri – è leggermente superiore a quello dell’IMES. UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni Informazioni: Marcel Heiniger, UST, Sezione demografia e migrazione, tel. 032 713 68 74 E-Mail: marcel.heiniger@bfs.admin.ch Nuove pubblicazioni e tabelle dettagliate: Actualités OFS «Statistique de l’état annuel de la population (ESPOP) – Résultats provisoires 2003», disponibile nel sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistik.admin.ch/stat_ch/ber01/aktuellste/daktuellste.ht m

Ces informations peuvent également vous intéresser: