Bundesamt für Statistik

BFS: Indice svizzero dei prezzi delle costruzioni nell’ottobre 2003

      (ots) - Indice svizzero dei prezzi delle costruzioni nell’ottobre 2003
Leggera progressione dei prezzi nel settore delle costruzioni

    Secondo l’indice dei prezzi delle costruzioni calcolato dall’Ufficio federale di statistica (UST), tra aprile e ottobre 2003 i prezzi delle costruzioni hanno registrato una leggera ripresa (+0,3%). Essa interviene dopo quattro semestri di evoluzione negativa dei prezzi. L’aumento è dovuto principalmente a un aumento dei prezzi nel genio civile che, dopo l’andamento negativo dall’ottobre del 2001, segnano nuovamente un chiaro incremento dello 0,9 per cento. D’altro canto, nell’edilizia i prezzi restano pressoché stabili (+0,1%). Tra ottobre 2002 e ottobre 2003 i prezzi delle costruzioni hanno accusato globalmente una flessione dello 0,8 per cento (-1,2% nell’edilizia e +0,4% nel genio civile). L’indice dei prezzi delle costruzioni del mese di ottobre 2003 registra per la prima volta anche risultati relativi a un nuovo oggetto: la costruzione di case plurifamiliari in legno.

Contesto congiunturale ed economico

    La leggera ripresa dei prezzi s’inserisce in una congiuntura che continua ad essere difficile per le costruzioni. Ma le imprese del settore principale delle costruzioni hanno registrato, nel corso del secondo semestre dell’anno, l’entrata in vigore di tre adeguamenti salariali (introduzione del pensionamento anticipato, convenzione complementare per i lavori sotterranei e supplemento in tempo del 10% per il lavoro notturno) che hanno provocato un aumento considerevole dei loro costi. Questo potrebbe spiegare l’aggiustamento verso l’alto dei prezzi, in particolare nel comparto del genio civile, nonostante un’attività e commesse sempre in calo per tutto il settore. Stabilità dei prezzi nell’edilizia e aumento nel genio civile Nel periodo tra aprile e ottobre 2003, il comparto dell'edilizia (comprendente i risultati della costruzione di edifici amministrativi e di case plurifamiliari nonché del rinnovo di case plurifamiliari) ha registrato una quasi stabilità dei prezzi (+0,1%). L’evoluzione dei prezzi dei gruppi principali del Codice dei costi di costruzione (CCC) varia tra -1,6% e +1,7%; essa è molto differente secondo la composizione specifica dei vari gruppi per ciascun tipo d'opera. Si devono rilevare diminuzioni nette di prezzo per il finanziamento a partire dall’inizio dei lavori (-3,7% in media) e per gli onorari di architetti e ingegneri (da -0,4% a - 2,1%). Dopo il forte calo subito nei quattro mesi precedenti, i prezzi del comparto del genio civile (comprendente i risultati della costruzione di tronchi stradali e sottopassaggi) hanno ripreso a salire nettamente tra aprile e ottobre 2003 (+0,9%). Questo risultato rispecchia l’aumento dei prezzi registrato pressoché in tutte le posizioni. Gli aumenti più netti sono stati osservati nella costruzione di tronchi stradali, per gli onorari degli ingegneri civili (+2,4%), per i piccoli manufatti in calcestruzzo (+2,0%) e per le fondazioni speciali (+1,9%). Nella costruzione di sottopassaggi, gli aumenti sono dovuti ai lavori di strutture portanti (+1,9%) e alle opere di prosciugamento (+1,7%). Solo per i lavori di fondazioni speciali (-0,8%) e le opere di soprastruttura (-0,1%) si osserva una leggera diminuzione. Andamento dei prezzi nelle grandi regioni L’andamento dei prezzi delle costruzioni varia secondo le grandi regioni. Le differenze tra di loro sono ben più contenute nell’edilizia che nel genio civile; in quest’ultimo comparto si registrano infatti differenze considerevoli. Per quel che concerne il comparto dell’edilizia, quattro grandi regioni mostrano, rispetto al semestre precedente, un’evoluzione dei prezzi positiva (massimo +1,3% per la Svizzera orientale) mentre tre fanno registrare una leggera diminuzione (massimo -0,5% per la Regione del Lemano). Se si considera l’evoluzione annuale, solo il Ticino risulta leggermente al rialzo (+0,3%) mentre la Svizzera orientale resta stabile (0,0%). Tutte le altre grandi regioni fanno registrare un’evoluzione negativa dei loro prezzi (massimo -2,5% per la Svizzera centrale e la Svizzera nordoccidentale). Seguendo l’evoluzione sul lungo periodo, dal 1999, si può osservare che le due regioni occidentali della Svizzera (Espace Mittelland e Regione del Lemano) e il Ticino presentano un aumento dei prezzi superiore alla media nazionale. Per quanto riguarda il genio civile, gli andamenti delle diverse regioni rimangono molto eterogenei. Zurigo ( 2,4%) e la Svizzera centrale (-1,9%) sono le due sole regioni che registrano una diminuzione dei prezzi rispetto al semestre precedente. Le altre regioni registrano un aumento dei prezzi (massimo 4,7% per la Svizzera nordoccidentale, regione che aveva fatto registrare un forte calo nel semestre precedente). Sull’arco dell’anno, in tutte le grandi regioni ad eccezione della Svizzera centrale (-1,0%) e di Zurigo ( 6,6%) si registra un aumento dei prezzi. Esaminando l’evoluzione sul lungo periodo a partire dal 1999, la Svizzera nordoccidentale presenta sempre, nonostante la ripresa durante l’ultimo semestre, il calo più consistente mentre il Ticino continua a registrare la più forte progressione fra tutte le Grandi regioni.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni

__________ Informazioni: Yves-Alain Guillod, UST, Sezione prezzi e consumo, tel.: 032 713 61 45 Eduard Schirach, UST, Sezione prezzi e consumo, tel.: 032 713 61 71 Prossima pubblicazione: Ufficio federale di statistica, Indice svizzero dei prezzi delle costruzioni, ottobre 1998 = 100. Risultati dell’ottobre 2003, Neuchâtel, gennaio 2004 Per ordinazioni: 032 713 60 60 fax: 032 713 60 61, E-Mail: order@bfs.admin.ch Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell’UST, all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch. 23.12.03



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: