Bundesamt für Statistik

BFS: BFS: Censimento federale della popolazione 2000

      (ots) - Censimento federale della popolazione 2000
Forte aumento delle abitazioni di proprietà

    Nel 2000 in Svizzera le residenze principali di proprietà hanno superato per la prima volta la soglia del milione, passando dal 31,3 per cento nel 1990 al 34,6 per cento. Questo è uno dei principali risultati emersi dalla rilevazione degli edifici e delle abitazioni del 2000 che ha censito complessivamente 3,03 milioni di residenze principali. Rispetto al 1990, il loro numero è aumentato dell’8 per cento, mentre la popolazione residente ha segnato una crescita del 6 per cento. Dal canto suo, la densità d’occupazione delle abitazioni continua a scendere. Lieve aumento delle abitazioni in affitto – diminuzione degli inquilini In Svizzera continuano a prevalere le abitazioni in affitto e le abitazioni di soci di cooperative. Il loro numero è progredito del 4 per cento in dieci anni, passando da 1,86 milioni nel 1990 a 1,93 nel 2000, mentre la loro quota su tutte le residenze principali è scesa dal 66 al 64 per cento. Nel 2000, soltanto il 58 per cento della popolazione (3,96 milioni) viveva ancora in abitazioni in affitto o in abitazioni di cooperative, che corrisponde a 50'000 persone in meno rispetto al 1990, anno in cui tale proporzione ammontava al 61 per cento. Come in passato, anche nel 2000 sono stati i Cantoni di Basilea Città (87%), Ginevra (83%) e Zurigo (74%) a registrare il maggior numero di inquilini. Le abitazioni di proprietà aumentano di un quinto, mentre la proprietà per piani raddoppia Dal 1990, il numero delle abitazioni di proprietà è progredito del 19 per cento, passando da 878'000 a 1'047'000. Sulla scia di questa evoluzione anche il numero delle persone che vivono in abitazioni di proprietà è progredito di oltre 300'000 persone, portandosi a 2,75 milioni. Il numero di abitazioni di proprietà ha superato la soglia del milione: un risultato da attribuire all’impennata della proprietà per piani, il cui numero è quasi raddoppiato dal 1990 al 2000, passando da 122'000 a 238'000 unità. Complessivamente la quota delle abitazioni di proprietà è passata dal 31,3 al 34,6 per cento, con una concentrazione nei Cantoni dell'Altopiano orientale e della Svizzera nordoccidentale. Nei Cantoni di Sciaffusa, Turgovia, Basilea Campagna, San Gallo, Soletta e Argovia la proporzione di abitazioni proprie è aumentata di oltre il 4 per cento. Nella maggior parte dei casi, almeno la metà dell’aumento è da attribuire al notevole incremento della proprietà per piani. Il Vallese (61%), l'Appenzello Interno (58%) e il Giura (51%) continuano a detenere di gran lunga la maggior proporzione di abitazioni di proprietà. Guadagnano terreno i locatori privati, mentre diminuiscono le società immobiliari Nel 2000, 810'000 o il 77 per cento delle abitazioni di proprietà erano occupate dallo stesso proprietario della casa (proprietario unico o comproprietario) con un aumento del 7 per cento rispetto al 1990. Tre il 1990 e il 2000 è aumentato non solo il numero delle persone fisiche che abitano in abitazioni di proprietà, ma anche il numero di quelle che offrono in affitto abitazioni proprie e il cui patrimonio abitativo è passato da 959'000 a 1'108'000 unità (+15%). Solo le cooperative di costruzione (+9%) e i fondi immobiliari (21%) hanno registrato tassi di crescita analoghi, anche se ad un livello molto più contenuto. Negli anni Novanta gli altri gruppi di proprietari hanno prevalentemente ridotto il loro patrimonio di abitazioni da affittare, prime fra tutti le società immobiliari e le altre società nel settore delle costruzioni, che si sono ritirate sempre più dal mercato locativo.

    Le abitazioni spaziose sono sempre più richieste Fondamentalmente le abitazioni in affitto si distinguono da quelle di proprietà per la loro dimensione. Come già rilevato nel 1990, i due terzi delle abitazioni in affitto contano 3 o 4 stanze. La maggiore crescita (+26%) è stata registrata dalle abitazioni in affitto con 5 stanze e più, mentre gli appartamenti di 1 e 2 stanze sono risultati meno richiesti (-7%). Più della metà delle abitazioni di proprietà (54%) contano invece almeno 5 stanze. Tuttavia, in seguito alla diffusione della proprietà per piani, il numero delle abitazioni di proprietà con 3-4 stanze ha segnato una forte crescita (24 per cento), passando da 354'000 a 437'000. E' aumentato anche il numero relativamente esiguo di abitazioni di proprietà con una o due stanze (+46%), portandosi da 33'000 a 48'000.

    La tendenza all’aumento delle superfici abitative si spiega da un lato con la diminuzione, sia nella sfera locativa sia in quella della proprietà, del numero di abitazioni con una superficie inferiore ai 60 metri quadrati e, dall’altro, con l’aumento delle grandi abitazioni di oltre 120 metri quadrati (+13% per le abitazioni in affitto e addirittura +24% per quelle di proprietà). Sull’onda di questi sviluppi, tra il 1990 e il 2000 la superficie abitativa media per persona è aumentata complessivamente da 39 a 44 metri quadrati: un aumento leggermente più modesto nelle abitazioni in affitto (da 36m2 a 39m2) rispetto a quelle di proprietà (da 45m2 a 50m2). L’incremento della superficie abitativa media per persona rispetto al 1990 varia a seconda della dimensione dell’economia domestica. L’aumento più moderato riguarda le economie domestiche di 5 e più persone (da 24m2 a 25m2), mentre quello più marcato si è verificato nelle economie domestiche unipersonali (da 68m2 a 75m2), che con il loro crescente numero (1990: 32%; 2000: 36%), contribuiscono a rafforzare la tendenza all’occupazione di superfici più grandi.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni

Per informazioni riguardanti il comunicato: Claude Grandjean, UST, tel. 032 713 66 87

Per altre informazioni sui dati del censimento : Centrale informazioni sul censimento della popolazione Ufficio federale di statistica Espace de l'Europe 10 2010 Neuchâtel Tel: 032 713 61 11 Fax: 032 713 67 52 E-Mail: info.census@bfs.admin.ch

Ulteriori informazioni sono disponibili nel sito internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

11.9.03



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: