Bundesamt für Statistik

Statistica aziendale degli ospedali e degli stabilimenti sanitari non ospedalieri 2001: primi risultati

    Neuchâtel (ots) -

14 Santé Gesundheit Sanità Neuchâtel, 24 aprile 2003 N. 0352-0303-50

Statistica aziendale degli ospedali e degli stabilimenti sanitari non ospedalieri 2001: primi risultati

1,39 milioni di casi trattati dagli ospedali e 104'000 persone residenti in stabilimenti sanitari non ospedalieri

    Nel 2001, gli ospedali svizzeri hanno trattato 1,39 milioni di casi, per una durata media di 12,7 giorni di cura e un costo complessivo di 14,6 miliardi di franchi. Dal canto loro, gli stabilimenti sanitari non ospedalieri hanno registrato costi per 8,5 miliardi di franchi, e hanno fornito assistenza a 104'000 ospiti. Sono questi i primi risultati della statistica aziendale degli ospedali e degli stabilimenti sanitari non ospedalieri realizzata nel 2001 dall’Ufficio federale di statistica (UST). Casi e durata della degenza Nel 2001, i 364 ospedali svizzeri oggetto della rilevazione hanno trattato circa 1,08 milioni di casi stazionari (esclusi i neonati sani) e 302’650 casi semistazionari (ospedalizzazione giornaliera). Complessivamente sono stati totalizzati 13,8 milioni di giorni di cura, per una degenza media di 12,7 giorni. Negli ospedali di medicina generale (eslcuse le cliniche psichiatriche, le cliniche di riabilitazione e altre cliniche specializzate) la degenza media è stata di 9,4 giorni. 174’000 o il 13 per cento di tutti i ricoveri stazionari o semistazionari sono avvenuti al di fuori del Cantone di domicilio dei pazienti. Questo fenomeno si verifica soprattutto nei piccoli cantoni con un’assistenza ospedaliera limitata.

Costi: differenze tra varie categorie di stabilimenti Nel 2001 l’assistenza stazionaria negli ospedali è costata complessivamente 14,6 miliardi di franchi, ovvero 9200 franchi in media per caso o 906 franchi al giorno. Le tariffe più convenienti sono state registrate per i giorni di cura in cliniche specializzate con pazienti lungodegenti (524 franchi al giorno nelle cliniche psichiatriche e 472 franchi al giorno nelle cliniche di riabilitazione). Queste ultime dispongono di un'infrastruttura medica meno onerosa e di una minore densità di personale rispetto ai centri per i trattamenti acuti. Tuttavia, a causa delle lunghe degenze, i costi per caso sono particolarmente elevati. Nel ramo della psi-

    chiatria i costi si sono attestati in media a 28’700 franchi ed in quello della riabilitazione a 11’700 franchi. Negli stabilimenti per trattamenti acuti sono i grandi centri a registrare i costi di degenza più elevati. Negli ospedali universitari e nelle altre strutture principali i costi sono risultati una volta e mezza superiori (10'000 franchi per caso o 1357 franchi al giorno) a quelli degli ospedali più piccoli (6700 franchi per caso o 895 franchi al giorno). Spese di personale differenti fra l'assistenza specialistica e l’assistenza di base Nel 2001 gli ospedali davano lavoro all’incirca a 152'200 persone, ciò che corrisponde a 116'500 posti a tempo pieno. Negli ospedali di medicina generale sono stati conteggiati mediamente 10 posti a tempo pieno per 1000 giorni di cura, mentre nei grandi ospedali (ospedali universitari e ospedali principali) tale rapporto è di 12,5 posti per 1000 giorni di assistenza, a fronte di appena 8 posti per gli ospedali che offrono un'assistenza di base. Le cliniche di riabilitazione (4,4 posti) e le cliniche psichiatriche (5,1 posti) presentano il numero di addetti più basso per 1000 giorni di cura. Prestazioni degli stabilimenti sanitari non ospedalieri Nel 2001, la statistica degli stabilimenti sanitari non ospedalieri si è basata sui dati di 2322 strutture, le quali hanno totalizzato 36,7 milioni di giorni di degenza per 104'400 residenti complessivi e 2,2 milioni di giornate di cura per 11'800 persone esterne che non devono soggiornare nell’istituto. Le spese totali delle case per anziani ammontano a 5,7 miliardi. La maggior parte di queste spese (97%) va attribuita al settore medicalizzato (istituti medicalizzati e case di cura). Nel 2001 gli istituti per disabili e per persone affette da dipendenze sono costati complessivamente 2,5 miliardi di franchi. La maggior parte delle persone ospitate è stata assistita da stabilimenti medicalizzati. Le cure esterne sono state fornite principalmente da istituti per disabili e per tossicodipendenti, i quali costituiscono circa un terzo di tutte le persone curate. Nel 2001 gli stabilimenti sanitari non ospedalieri occupavano 80'700 equivalenti a tempo pieno. La categoria principale (47%) era costituita da persone impiegate nelle cure mediche e infermieristiche. Gli istituti per anziani nel 2001 hanno ospitato 81'000 persone (78'200 delle quali nel settore medicalizzato). Il 74% di queste 81'000 persone erano donne. In questi stabilimenti, le persone in età dagli 85 agli 89 anni sono 22'500 e rappresentano la fascia d’età più importante.

Statistica degli stabilimenti sanitari stazionari

Questa statistica comprende i dati aziendali: * degli ospedali (statistica ospedaliera) e * degli stabilimenti sanitari non ospedalieri (istituti per anziani e persone bisognose di cure, per invalidi o per persone affette da dipendenze)

    L'UST pubblica ora i risultati della statistica ospedaliera e della statistica degli stabilimenti sanitari non ospedalieri del 2001. Le tabelle principali con i risultati dettagliati vengono pubblicate nel bollettino “Statistiques des hôpitaux et des établissements de santé non hospitaliers 2001“ accessibile anche sulla pagina Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistik.admin.ch/stat_ch/ber14/dber14.htm).

    I risultati pubblicati si basano sui dati del 99% dei 366 ospedali e del 99,7% dei 2329 stabilimenti sanitari non ospedalieri.

    Definizione di stabilimento sanitario stazionario Uno stabilimento stazionario accoglie pazienti (ospedale) rispettivamente ospiti residenti (stabilimenti non ospedalieri) a scopo di cura o assistenza ininterrottamente per più di 24 ore. In linea di principio il ricovero è ordinato da un medico. Lo stabilimento dispone di locali per cure stazionarie e di personale qualificato.

    Definizione di ospedalizzazione stazionaria e semistazionaria Ospedalizzazione stazionaria: occupazione pianificata o meno di un posto letto in una struttura stazionaria per 24 ore o più (inclusi decessi, trasferimenti e urgenze) Ospedalizzazione semistazionaria: occupazione pianificata di un posto letto in una struttura stazionaria o semistazionaria per meno di 24 ore (cliniche diurne incluse).

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni Informazioni: Edith Salgado-Thalmann, UST, Sezione sanità Tel.: 032 713 62 61 I comunicati stampa dell’UST sono disponibili anche su Internet all’indirizzo: http://www.statistik.admin.ch

Nuove pubblicazioni: Attualità UST, Statistiques des hôpitaux et des établissements de santé non hospitaliers 2001, Neuchâtel 2003, disponibile in francese e in tedesco, n. di ordinazione: 532-0305

Ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, Fax: 032 713 60 61, E-Mail: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch

24.04.03



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: