Bundesamt für Statistik

Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nel febbraio 2003 Rincaro zero su base annua

    Neuchâtel (ots) - 5 Prix Preise Prezzi Neuchâtel, 18 marzo 2003 N. 0352-0302-60

Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nel febbraio 2003 Rincaro zero su base annua

    Nel febbraio 2003, l’indice totale dei prezzi alla produzione e all’importazione calcolato dall’Ufficio federale di statistica (UST) è diminuito dello 0,1 per cento rispetto al mese precedente, situandosi ad un livello di 95,5 punti (base maggio 1993 = 100). Rispetto all’anno precedente, i prodotti indigeni hanno fatto registrare una diminuzione dei prezzi dello 0,2 per cento, mentre i prodotti importati hanno subito un rincaro dello 0,2 per cento, sicché il livello complessivo dell’offerta globale è rimasta stabile. Leggera diminuzione dei prezzi dei beni indigeni rispetto al mese precedente Nel febbraio del 2003, l’indice dei prezzi alla produzione calcolato dall’Ufficio federale di statistica è diminuito dello 0,1 per cento rispetto al mese precedente, ed ha così raggiunto il livello di 95,3 punti (base maggio 1993 = 100). Nel confronto su base annua è stato rilevato un calo dello 0,2 per cento. L’indice mostra l’andamento dei prezzi dei prodotti indigeni al momento in cui lasciano la fabbrica. I servizi non sono presi in considerazione. Rispetto al mese precedente sono stati registrati prezzi in diminuzione per vitelli e suini da macello, latte crudo, carne e prodotti a base di carne, tessili, carta, prodotti in carta e stampati. Sono risultati inoltre ribassati i prezzi di diverse posizioni dell’industria chimica (per es. coloranti e pigmenti, prodotti organici, vernici e pitture, oli eterici, sostanze odorifere e aromatiche), articoli in gomma e in materie plastiche, prodotti in alluminio ed energia elettrica. Per contro, è stato rilevato un rincaro dei prezzi per bovini da macello, abbigliamento, prodotti farmaceutici, prodotti inorganici e concimi. Sono risultati più cari anche mattoni e tegole in terracotta, acciaio d’armatura e prodotti in metallo. Prezzi in diminuzione rispetto al mese precedente anche per i prodotti importati Nel febbraio 2003, l'indice dei prezzi all'importazione calcolato dall'Ufficio federale di statistica ha segnato un calo dello 0,2 per cento ed ha raggiunto il livello di 95,9 punti (base maggio 1993 = 100). Esso risulta pertanto superiore dello 0,2 per cento a quello di dodici mesi prima. L’indice dei prezzi all’importazione viene rilevato in aggiunta all'indice dei prezzi alla produzione e segna l'andamento dei prezzi di una selezione di prodotti sdoganati e franco frontiera. Rispetto al mese precedente è stato notato un calo di prezzo per cereali, agrumi, tessili, abbigliamento, cuoio, carta (materie prime incluse) nonché alluminio e prodotti relativi. E’ risultato meno caro anche l’olio da riscaldamento, tenendo presente tuttavia che per questo indice i prezzi sono stati rilevati nei primi giorni di febbraio, per cui i forti aumenti verificatisi nel corso del mese si ripercuoteranno solo nell’indice di marzo. Sono invece saliti i prezzi delle banane, del cacao, della benzina, dei bitumi, dei prodotti piatti in acciaio e dei tubi in acciaio.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni

    I risultati principali figurano nelle tabelle e nei grafici allegati.

___________________________ Informazioni: Andreas Fankhauser, UST, Sezione prezzi e consumo, tel. 032 713 63 07 Hans Udry, UST, Sezione prezzi e consumo, tel. 032 713 69 95

Ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, Fax: 032 713 60 61, E-Mail: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch 18.03.2003



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: