Bundesamt für Statistik

BFS: Indice nazionale dei prezzi al consumo nel settembre 2002 Lieve aumento del livello dei prezzi

Neuchâtel (ots) - Nel settembre 2002, l'indice nazionale dei prezzi al consumo, calcolato dall'Ufficio federale di statistica (UST), ha segnato un aumento dello 0,2 per cento rispetto al mese precedente, raggiungendo il livello di 101,9 punti (maggio 2000 = 100). Su base annua, il rincaro è risultato pari allo 0,5 per cento, a fronte di quote annue dello 0,5 per cento per l'agosto del 2002 e dello 0,7 per cento per settembre del 2001. Informazioni preliminari per il mese di ottobre 2002 : abbigliamento e rincaro annuo Al fine di registrare i prezzi al momento opportuno, quest'anno la rilevazione trimestrale dei prezzi dell'abbigliamento e delle calzature è stata anticipata di un mese. I saldi sono così stati rilevati nei mesi di gennaio e luglio ed i prezzi della nuova collezione primavera-estate in aprile. I prezzi della collezione autunno-inverno saranno rilevati in ottobre. Questo cambiamento del mese di rilevazione produce degli effetti tecnici sui risultati dell'IPC. Nel luglio del 2002, il rincaro annuo è risultato negativo poiché quest'anno i saldi sull'abbigliamento estivo (diminuzione dell'11,8%, incidenza pari a -0,5% sul livello globale dei prezzi) sono figurati nell'indice di luglio mentre l'anno precedente erano stati rilevati in agosto. Nell'ottobre del 2002, si avrà l'effetto inverso: la nuova collezione produrrà un aumento sull'IPC in ottobre mentre l'anno precedente la rilevazione e gli effetti della stessa avevano avuto luogo nel mese di novembre. A causa del suddetto effetto tecnico, il rincaro annuo de l mese di ottobre 2002 sarà dunque relativamente alto, dell'ordine dell'1 per cento. In media, il risultato di ottobre compenserà il rincaro negativo di luglio del 2002. Per l'interpretazione dei risultati occorre dunque tenere conto di questo aspetto. Nel novembre del 2002 il rincaro annuo non subirà più questo effetto tecnico e si situerà vicino alla media annua, all'incirca fra lo 0,5 e lo 0,7 per cento, a condizione che non si verifichino fluttuazioni di prezzi straordinarie. Movimenti di prezzi contrastanti Il leggero rialzo dell'indice nazionale del settembre del 2002 è dovuto all'aumento degli indici dei gruppi insegnamento (+1,2%), bevande alcoliche e tabacchi (+0,7%), trasporti (+0,4%), abitazione ed energia (+0,3%) e prodotti alimentari e bevande analcoliche (+0,2%). Sono invece risultati in ribasso gli indici dei gruppi tempo libero e cultura (-0,2%) e casalinghi e manutenzione corrente (-0,1%). L'indice del gruppo comunicazioni si è mantenuto praticamente stabile. Per gli altri quattro gruppi di beni, nel mese in rassegna non è stata effettuata alcuna rilevazione di prezzi. Prezzi dei prodotti indigeni e all'importazione in crescita L'Ufficio federale di statistica comunica inoltre che, rispetto al mese precedente, il livello dei prezzi è aumentato dello 0,1 per cento per i beni indigeni e dello 0,4 per cento per i beni importati, soprattutto a causa dell'aumento dei prezzi dei prodotti petroliferi. Su base annua, i prezzi dei beni indigeni sono aumentati in media dell'1,3 per cento, mentre quelli dei prodotti importati sono scesi dell'1,9 per cento. Andamento dei prezzi di settembre 2002 in dettaglio L'aumento dell'indice del gruppo insegnamento è da ricondurre essenzialmente all'incremento delle tariffe relative ai corsi di formazione permanente delle diverse scuole private. L'incremento dell'indice del gruppo bevande alcoliche e tabacchi è dovuto innanzitutto all'aumento dei vini rossi d'importazione. Nel gruppo trasporti, rispetto al mese precedente, è stato registrato un aumento dei prezzi del carburante dell'1,5 per cento (giorno di riferimento 2 settembre), che si situano tuttavia al 3,8 per cento al di sotto del livello dell'anno precedente. Nel gruppo abitazione ed energia i prezzi dell'olio da riscaldamento sono aumentati dell'8,7 per cento rispetto all'agosto del 2002 (giorno di riferimento 2 settembre) situandosi all'11,2 per cento, ovvero ad un livello inferiore rispetto all'anno precedente. All'interno del gruppo prodotti alimentari e bevande analcoliche sono aumentati soprattutto i prezzi di cioccolata (fine di una vendita promozionale), carne di manzo, insalata e ortaggi, pollame e pasti precotti. Una diminuzione dei prezzi è stata rilevata per la carne suina, i prodotti cerealicoli, l'uva e lo yogurt. Il calo dell'indice del gruppo tempo libero e cultura è dovuto in particolare alla diminuzione dei prezzi degli hardware per PC e di televisori e videoregistratori. Un aumento dei prezzi è stato registrato anche per i corsi hobbistici. La flessione dell'indice del gruppo casalinghi e manutenzione corrente è stata generata principalmente dalla lieve diminuzione dei prezzi di elettrodomestici e di coperte e biancheria da letto e per uso domestico. Sono invece aumentati i prezzi di detersivi e prodotti per la pulizia. Nel gruppo delle comunicazioni, la lieve diminuzione dei prezzi delle attrezzature telefoniche (telefoni cellulari e telefoni) è stato praticamente controbilanciato dall'aumento dei prezzi delle segreterie telefoniche e dei telefax. Concatenamento con precedenti serie dell'indice Collegando per via aritmetica le precedenti serie con l'indice attuale, per il mese di settembre 2002 si ottengono indici di 108,1 punti sulla base di maggio 1993 = 100, di 149,6 punti sulla base di dicembre 1982 = 100, di 186,6 punti sulla base di settembre 1977 = 100 e di 314,6 punti sulla base di settembre 1966 = 100. UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni Informazioni: Gilbert Vez, UST, Sezione prezzi e consumo, tel. 032/713 69 00 Per altre informazioni si rimanda al sito Internet dell'UST all'indirizzo: http://www.statistica.admin.ch 01.10.2002

Ces informations peuvent également vous intéresser: