Bundesamt für Statistik

BFS: Censimento delle abitazioni vuote al 1° giugno 2002 Penuria sul mercato delle abitazioni

      Neuchâtel (ots) - Negli ultimi quattro anni il numero delle
abitazioni vuote non ha cessato di diminuire. In alcuni cantoni
l'offerta diviene sempre più rara. Al 1° giugno 2002, in Svizzera
sono state censite 40'600 abitazioni vuote (in affitto, di proprietà
e in case unifamiliari), ciò che rappresenta un ulteriore calo del
15 per cento rispetto all'anno precedente. Rispetto al totale
approssimativo delle abitazioni rilevato nel 2001, il tasso di
abitazioni vuote è dunque ancora diminuito arrivando all'1,13 per
cento (rispetto all'1,34% del 2001). Sono questi i risultati
principali della rilevazione delle abitazioni vuote effettuata
dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Continua diminuzione del numero di abitazioni vuote

    Il numero di abitazioni vuote ha subito una nuova diminuzione importante di 7100 unità (-15%) rispetto all'anno precedente, portando così il totale delle abitazioni vuote a 40'600 unità. Rapportato al totale approssimativo delle abitazioni rilevato nel 2001, il tasso di abitazioni vuote è ora sceso all'1,13 per cento. Le abitazioni disponibili sul mercato sono in diminuzione per il quarto anno consecutivo dopo aver raggiunto una cifra record nel 1998. Questa situazione è dovuta da una parte alla diminuzione della costruzione di nuove abitazioni e dall'altra all'aumento della popolazione residente.

    I tassi più alti di abitazioni vuote sono stati rilevati nei cantoni di Glarona (3,05%), Ticino (2,61%) e Turgovia (2,47%). I tassi più bassi sono stati invece segnalati nei cantoni di Ginevra (0,25%), Zugo (0,35%) e Zurigo (0,39%).

    In valore assoluto, il maggior numero di abitazioni vuote è stato rilevato nei cantoni di Berna, Ticino e San Gallo. Rispetto al 1° giugno dell'anno precedente, sono state osservate diminuzioni importanti nei cantoni di Berna, Argovia, San Gallo e Vaud. In quest'ultimo cantone il calo delle abitazioni vuote è stato particolarmente forte con una diminuzione di un quarto delle abitazioni vuote. Oltre al cantone Ticino, dove il numero delle abitazioni vuote è cresciuto di 290 unità, i cantoni di Zugo e dei Grigioni hanno fatto registrare una leggerissima progressione.

In diminuzione il numero di case unifamiliari vuote

    Al contrario di quanto osservato l'anno scorso, il numero delle abitazioni vuote nelle case unifamiliari è diminuito quest'anno del 2,5 per cento. La tendenza resta calante per il numero delle abitazioni vuote negli edifici nuovi.

Forte diminuzione delle abitazioni vuote «da affittare»

    Il numero di abitazioni vuote «da affittare» è nuovamente diminuito (-17% o -6700 unità) ed è stato osser-vato un calo anche nella categoria delle abitazioni vuote «in vendita» (-5% o -430 unità).

    IL numero di abitazioni vuote si è contratto in quasi tutte le categorie di abitazioni. Per le abitazioni di uno e due locali si registrano diminuzioni rispettivamente di 1370 e 1480 unità (-20% e - 17%) rispetto all'anno precedente. Il calo è del 16 per cento per i tre locali, del 13 per cento per i quattro locali e soltanto dell'8 per cento per i cinque locali. Soltanto la categoria di sei locali e più si è mantenuta al livello dell'anno scorso.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA

Servizio informazioni ______________

    Informazioni:

Kamel Chaouach, UST, Divisione economia e prezzi, tel. 032 713 62 56

Per ordinazioni: tel. 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch

    Nuova pubblicazione:

    UST, Les logements vacants au 1er juin 2002 , Neuchâtel 2002, n. di ordinazione: 072-0200, prezzo: 7 franchi, disponibile all'inizio del mese di dicembre.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell'UST all'indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

27.09.02



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: