Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

TCS: parecchie richieste d'assistenza dalla Svizzera e dall'estero nel week-end di Pasqua.

Bern (ots) - La centrale d'intervento del TCS è stata parecchio sollecitata nel week-end pasquale, rispondendo a 6700 richieste d'assistenza. Le principali cause sono state: domande di soccorso e problemi di salute.

Il week-end di Pasqua è stato particolarmente carico, con 6700 chiamate alla centrale d'intervento del TCS, 200 in più rispetto al normale volume giornaliero. Il picco di chiamate s'è registrato durante la giornata del venerdì 14 aprile.

Sulle strade svizzere ed europee

Gli annunci d'incidenti e di guasti sono stati molto numerosi durante questo fine settimana e il TCS ha organizzato i soccorsi necessari. La Patrouille TCS è intervenuta più di 4'000 volte. Le cause più frequenti sono stati le batterie, problemi ai pneumatici o avarie al motore. Per rendere meno amare le conseguenze di chi è rimasto in panne, i pattugliatori del TCS hanno distribuito ai malcapitati dei coniglietti di cioccolato.

Anche dall'Europa sono giunte al TCS numerose richieste d'assistenza per varie ragioni che hanno provocato 344 domande d'aiuto. Francia, Italia è Germania ripresentano 85.2% dei casi.

Problemi di salute è rimpatri

Il TCS ha annoverato più di 60 domande di soccorso per problemi legati alla salute o a incidente. Queste 63 domande, hanno necessitato l'intervento delle squadre mediche del TCS in 31 casi. La Francia, la Spagna e l'Italia rappresentano il 49.2% di queste domande. Fuori dall'Europa, gli Stati Uniti rappresentano il 6.3%. L'aero ambulanza TCS è stato impegnato anche, particolarmente nel rimpatriare una persona seriamente ferita in seguito ad una caduta in bicicletta in Spagna.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: