Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Etilometri: un nuovo apparecchio per semplificare i controlli

Bern (ots) - Il TCS auspica che l'introduzione dell'accertamento etilometrico probatorio, in vigore dal 1° ottobre 2016, permetterà di semplificare i controlli, sia per la polizia, sia per gli utenti della strada. È tuttavia indispensabile che, in caso di dubbio, gli utenti possano sempre ricorrere ad un prelievo di sangue. Non bere è la soluzione più sicura per non incorrere in incidenti!

Dal 1° ottobre 2016, la polizia potrà far uso di etilometri per rilevare il tasso alcolemico nell'aria espirata. Finora, quando un conducente soffiava nel palloncino e aveva 0,8 per mille o più, doveva sottoporsi, in ospedale o da un medico, ad un prelievo di sangue. Questi nuovi etilometri avranno forza probatoria: vale a dire che i loro risultati hanno valenza davanti ai tribunali, anche senza esame del sangue, indipendentemente dal grado del tasso d'alcol. Quando c'è il sospetto di consumo di stupefacenti e/o medicamenti o se il controllo con l'etilometro non è possibile per cause mediche (conducente ferito o sofferente per una malattia alle vie respiratorie), il prelievo di sangue è d'obbligo.

Posizione del TCS

Il TCS auspica che l'introduzione degli etilometri probatori semplifichino le procedure di controllo da parte della polizia e che per gli utenti siano più veloci e meno care. I costosi e sistematici prelievi di sangue saranno abbandonati. La prassi adottata finora, intasava i Pronto soccorso degli ospedali e ci volevano più giorni per ottenere i risultati, ritardando, così, la comunicazione al conducente delle conseguenze della sanzione incorsa. Per il TCS, è tuttavia indispensabile che gli utenti della strada possano sempre ricorrere ad un prelievo di sangue in caso di dubbio o se non si crede al risultato del test dell'alito. Su ciò, la polizia ha l'obbligo d'informare l'utente.

L'alcol fonte d'incidenti

L'ebrietà al volante è una vera sfida in termine di sicurezza stradale. L'alcol resta una delle principali cause di incidenti nel nostro paese: il 17% degli incidenti con feriti gravi o morti sono dovuti all'alcol. Nel 2015, la presenza di alcol è stata controllata in più di un migliaio di incidenti con feriti leggeri o feriti gravi e 33 morti!

Fondamentalmente, il TCS raccomanda di mantenere un comportamento responsabile ed evitare di bere prima di mettersi alla guida. Il detto "Bere o guidare, bisogna scegliere" è sempre d'attualità.

L'apparecchio di misura cambia, ma non la legge

Tanto i test alcolemici, quanto gli etilometri indicano i risultati in milligrammo di alcol per litro d'aria (mg/l). Questa nuova unità di misura non porta tuttavia nessuno cambiamento, sia sulla quantità di alcol autorizzato per i conducenti, sia sulle sanzioni che restano le stesse come adesso. Agli attuali valori di 0.5 e 0.8 per mille (alcol nel sangue) corrisponderanno in futuro i valori di 0.25 e 0.4 mg/l (alcol nell'aria espirata).

Contatto:

Renato Gazzola, Portavoce del TCS, 079 686 08 80, 091 943 49 06, 
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.
I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.

www.pressetcs.ch


Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: