Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Attenti all'autunno: il TCS richiama l'attenzione sui possibili pericoli

Bern (ots) - Giornate più corte, calo delle temperature, foglie sulla carreggiata e nebbia: per il traffico stradale, l'autunno comporta rischi supplementari. Per affrontare questa stagione in sicurezza, il TCS rammenta alcune regole di comportamento stradale.

Appaiono le prime nebbie, le ore di luce e le temperature diminuiscono: sono tutti sintomi che annunciano l'arrivo dell'autunno. Per evitare sgradevoli sorprese o addirittura il peggio, vale la pena di osservare i seguenti consigli del TCS.

Vedere ed essere visti - l'importanza di una buona visibilità

Se il parabrezza è sporco, il sole che sta tramontando abbaglia ancora di più il conducente. È dunque importante pulire i vetri all'interno e all'esterno; controllare e pulire pure anche i tergicristalli e le spazzole. Diminuendo la visibilità, adattare la guida alle condizioni atmosferiche e stradali. Guidare in modo prudente e preventivo, in particolare se il fondo è sdrucciolevole perché il rischio di sbandare aumenta e la distanza di frenata si allunga. All'imbrunire, oltre alle luci diurne obbligatorie, accendere i fari anabbaglianti per essere meglio visti. In caso di nebbia, di regola il mattino e la sera, accendere i fari antinebbia, in particolare quando la visibilità è inferiore ai 50 metri. Anche pedoni e ciclisti devono fare in modo di essere visti. Si consiglia di indossare abiti di colore chiaro o con elementi riflettenti. In bicicletta, si può anche dotare il casco di elementi riflettenti. Naturalmente, i fari della bicicletta devono funzionare correttamente, per essere visibili da lontano. Per essere ben visibili anche da fermo, i fari della bicicletta dovrebbero illuminare continuamente - le luci lampeggianti non sono consentite dalla legge. Infine, sono consigliati anche i pneumatici con strisce riflettenti.

Attenzione alla selvaggina

Al limitar dei boschi, la prudenza va raddoppiata diminuendo la velocità e preparandosi a frenare, soprattutto all'imbrunire, perché potrebbero sbucare all'improvviso animali selvatici. Alla presenza di animali ai bordi della strada o sulla carreggiata, commutare i fari nella posizione "anabbaglianti", perché la luce accecante li irrita e per allontanarli, suonare il clacson. In caso d'incidente con selvaggina è obbligatorio denunciare l'accaduto. Non avvicinarsi all'animale, avvisare la polizia, che a sua volta prenderà contatto con un guardiacaccia, un cacciatore o un veterinario.

Pneumatici invernali da ottobre a Pasqua

Le gomme invernali sono indispensabili per viaggiare con basse temperature e neve; rispetto a quelle estive assicurano migliore aderenza sulla neve o sul ghiaccio. Quando la temperatura scende a circa 7/8 gradi, è importante montare i pneumatici invernali. Di regola da ottobre a Pasqua. Se i pneumatici non raggiungono un profilo di almeno 4 mm, il TCS consiglia di sostituirli. Il montaggio delle gomme è un'operazione importante per la sicurezza; controllare la pressione, a gomma fredda, ogni due pieni di carburante. Una pressione insufficiente accresce l'usura, compromette la frenata o la manovra di scansamento di un ostacolo; inficia il comportamento stradale del veicolo e aumenta il consumo di carburante (fino a 0,3 l/100 km). I dati della giusta pressione figurano nelle istruzioni d'uso o su un autoadesivo posto sul montante della portiera lato guida o sullo sportellino del tappo del serbatoio o all'interno del cassetto portaoggetti. L'infoguida del TCS "Pneumatici invernali 2014" offre un importante aiuto nell'acquisto delle gomme. Questa pubblicazione può essere ordinata tramite la homepage o richiesta nei centri tecnici del TCS. I risultati dei test sono pubblicati anche nella TCS-App per iPhone. Grazie alla funzione di ricerca si trovano le gomme adatte alla stagione nelle varie dimensioni, i paragoni tra i diversi prodotti e le risposte alle domande più frequenti. I risultati dei test del TCS sui pneumatici si trovano anche all'indirizzo internet www.pneumatici.tcs.ch.

Promemoria: Se avete bisogno d'assistenza: chiamate la Patrouille TCS al no. 0800 140 140.

Consigli di sicurezza del TCS per utenti della strada motorizzati e non-motorizzati

   -	Adattare sempre la velocità di tutti i veicoli alle condizioni 
stradali e atmosferiche. -	Vetri puliti per una buona visibilità - 
nell'interesse della sicurezza. -	Dei vestiti caldi e dei guanti non 
devono intralciare il buon funzionamento dei veicoli. -	Al 
crepuscolo, oltre alle luci diurne obbligatorie, accendere i fari 
anabbaglianti. -	Raddoppiare la prudenza all'imbrunire e di notte 
sulle strade che attraversano o lambisco boschi: possibile presenza 
di selvaggina. -	Avere sempre la batteria in perfetto stato: nel 
dubbio, fatela controllare in un centro tecnico del TCS o presso il 
garage di fiducia. -	I pneumatici invernali sono indispensabili per 
affrontare la stagione fredda: fissate tempestivamente un 
appuntamento in ottobre per il cambio delle gomme. -	In inverno, sono
consigliati i pneumatici chiodati anche per le biciclette. -	Una 
guide prudente è più importante dell'attrezzatura! 

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.
I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.

www.pressetcs.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: